Oggi è 17/12/2018

Cronaca

Caro Studente…

Ti auguro di varcare quella soglia, portando con te uno zaino pesante, colmo del tuo entusiasmo, della tua intelligenza, della tua fantasia, delle tue emozioni profonde, perché esse possano dipingere e rendere perfetta per te quell’aula in cui siederai.

Pubblicato il 11 settembre 2016

Caro Studente…

Monreale, 11 settembre 2016 – Caro Studente…

Gli auguri di un buon inizio, per chi si appresta a varcare, da protagonista, la soglia di un luogo tanto amato e odiato, dove trascorrerà gran parte della propria esistenza…la cara, vecchia insostituibile Scuola.

Il nuovo anno scolastico sta per avviarsi abbastanza stentatamente e con diverse incognite: enormi, forse ancora più di sempre, più di quanto la memoria mi consente di ricordare, appaiono i problemi e le avversità organizzative che incombono sui  docenti, tra mobilità, tempi ed esiti incerti di un concorso a cattedra che si sta rivelando un flop, chiamata diretta da parte dei presidi, anch’essa molto discussa e dai risvolti non sempre proficui. L’unica costante comune anche a questo inizio è l’emozione che esso suscita nei bambini e negli adolescenti…un’emozione immutata e immutabile, che accomuna gli studenti di ieri, di oggi e di domani. Ricordo ancora nitidamente e con grande coinvolgimento emotivo il passaggio più delicato per me, l’accesso al liceo classico: per la prima volta esprimevo una scelta, la mia scelta e in essa riponevo mille sogni e innumerevoli speranze, la voglia di scoprire “Il Sapere” e quindi le ragioni che muovono il mondo e il mio cuore incastonato tra sogni di gloria e logoranti ansie capaci di togliermi il sonno. Penso ai compagni che non hanno retto l’angoscia di una competizione sottile ma estenuante, spesso innescata dagli stessi docenti. Ho visto ragazzi intelligenti e profondi, sensibili e spaventati, desistere e scegliere percorsi sbagliati, poco adatti a loro o, addirittura, abbandonare la scuola: piccoli adulti già schiacciati dal peso della poca fiducia in sé, generata anche dai giudizi e pregiudizi di insegnanti che trasformavano e spesso trasformano ancora adesso un implacabile modus operandi fondato essenzialmente su un’arida “media aritmetica” dei voti, nella fondamentale ratio del loro “docere”, cioè quella di rendere elitario un percorso, che letteralmente cacciava e ancora caccia molte vivide intelligenze, spesso non omologate a un sistema così rigido, spersonalizzato e decisamente poco inclusivo. Ancora oggi la dispersione scolastica è una piaga sociale che penalizza tantissimi giovani, inficiandone pesantemente il futuro. Uno studente italiano su tre abbandona la scuola statale superiore senza aver completato i cinque anni. Una vera e propria emorragia tra le mura e i banchi delle scuole italiane, che prosegue silenziosa e inosservata. “Negli ultimi 15 anni quasi 3 milioni di ragazzi italiani iscritti alle scuole superiori statali non hanno completato il corso di studi”. Pensando sopratutto a loro ho provato a elaborare una lettera ideale, un augurio che rivolgo agli studenti, riesumando il ricordo di me stessa, studentessa impaurita e speranzosa, riavvolgendo il nastro della vita a quasi trentacinque anni fa:

“Caro Studente, ti auguro di varcare quella soglia, portando con te uno zaino pesante, colmo del tuo entusiasmo, della tua intelligenza, della tua fantasia, delle tue emozioni profonde, perché esse possano dipingere e rendere perfetta per te quell’aula in cui siederai. Supera l’angoscia di percepirti timido e maldestro, non sentirti mai inadeguato, non giudicarti mai come perdente, ma fai in modo che il tuo unico modo di essere, il tuo unico mondo prenda per mano tutte le cose interessanti che avrai modo di apprendere e che insieme possano costituire un punto fermo nella tua vita, la tua àncora, la tua forza per completarti come persona, come individuo consapevole, pronto ad affrontare il mondo. Ti auguro di incantarti dinnanzi a lezioni “magiche e coinvolgenti”, di trovare professori che ti comprendano e credano in te, che sappiano andare oltre ciò che appare per scovare ciò che non appare. Ti auguro di scoprire il mondo dei libri e il valore insostituibile della lettura, quel meraviglioso perdersi tra le pagine di innumerevoli vite, spazi e luoghi perché essi, insieme alle esperienze reali possano diventare i tuoi ricordi, parte della tua storia. Ti auguro di sentire il piacere di scrivere, di esprimerti su di un foglio di carta, senza limiti alcuni, se non la tua fantasia e la tua sensibilità, senza curarti troppo delle eventuali imperfezioni. Ti auguro di incrociare lo sguardo complice del tuo migliore amico, ma  anche quello di chi un migliore amico non è riuscito ad averlo perché aspettava proprio quel tuo sguardo. Infine ti auguro di provare, almeno per un giorno, il brivido d’essere il “capoclasse”, un abile condottiero come quelli che la storia ti farà conoscere, per sentire sulla tua pelle il valore e l’importanza che un buon leader, un ottimo rappresentante dei cittadini, ha per la società e per la democrazia, e ti auguro di sentirti, seppur per un solo attimo, anche “l’ultimo della classe”, per comprendere lo strazio infinito e il senso d’impotenza di chi non riesce ad aver voce. Buon primo giorno di scuola!”.

“Il metodo non può che costituirsi nella ricerca. Qui bisogna accettare di camminare senza sentiero, di tracciare il sentiero nel cammino.”

Edgar Morin

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Pubblicato il “calendario delle manifestazioni di grande richiamo turistico”, ma Monreale non è in lista

    Cronaca

    Monreale, 17 dicembre 2018 - È stato reso pubblico il decreto, rilasciato dall'Assessorato Regionale al Turismo, con cui vengono calendarizzati gli eventi "di grande richiamo turistico". Si tratta di eventi eccellenti che vanno dalle feste di carnevale fino alle rappresentazioni classiche. Le ma..

    Continua a Leggere

  • Famiglie bisognose, mercoledì la distribuzione delle derrate alimentari in contrada Grotte- Favara

    Cronaca

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Nella sede dell’associazione “Asfa Sicilia” (Associazione di sostegno alla famiglia) nella villa confiscata alla mafia in contrada Grotte Favara verranno distribuite delle derrate alimentari a favore delle famiglie bisognose del territorio comunale.  L..

    Continua a Leggere

  • Il coro della scuola P. Novelli si esibisce per gli anziani della casa di riposo Benedetto Balsamo

    Cronaca

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Questa mattina i bambini del coro della Direzione Didattica Pietro N..

    Continua a Leggere

  • Era conosciuto come Aldo il pittore. Accanto al corpo del clochard vegliava il suo gatto

    Cronaca

    Palermo, 17 dicembre 2018 - Aid Abdellah, conosciuto come Aldo, è il nome dell’uomo 56enne di origine musulmana che è stato freddato mentre dormiva sotto i portici di piazzale Ungheria. Il clochard è stato trovato agonizzante con una profonda ferita alla testa intorno alle 7,30. A lanciare l’..

    Continua a Leggere

  • Aquino, case popolari di nuovo senza acqua. Inutile l’intervento dei giorni scorsi

    Cronaca

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Siamo di nuovo alle prese con le case popolari di via Santa Liberata..

    Continua a Leggere

  • Corsa contro il tempo. SOS cuccioli cercano casa

    Cronaca

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Questa mattina tre cuccioli sono stati trovati all'interno di una sc..

    Continua a Leggere

  • La Parrocchia di San Giuseppe al Malpasso inaugura il suo presepe

    Cronaca

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Tra i tanti presepi che in questo periodo abbelliscono chiese e luoghi..

    Continua a Leggere

  • “Un uomo perbene”. A Piazzale Ungheria trovato il corpo senza vita di un senza tetto

    Cronaca

    Palermo, 17 dicembre 2018 - È stato trovato questa mattina senza vita, all’interno di piazzale Ungheria, a Palermo. A pancia sotto. Dalle prime notizie sembra che abbia un foro sulla testa. Intorno un cordolo di Carabinieri, che non permette a nessuno di avvicinarsi.  [gallery ids="8..

    Continua a Leggere

  • Lotta al randagismo, i volontari impegnati nel controllo del territorio. Zingales: “Accolte tutte le domande pervenute dalle associazioni”

    Cronaca

    Monreale, 17 dicembre 2018 -L’assegnazione dell’ex Centro Civico Villaggio Montano alle associazioni volontarie di Guardie Ambientali, la..

    Continua a Leggere

  • SRR Palermo Ovest. Domani convocati sindaci per nominare il CDA

    Cronaca

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Ennesimo tentativo di andare avanti, e si spera di non assistere più all’ennesima fumata nera. Si terrà domani, martedì 18, in seconda convocazione, la riunione dei soci della SRR Palermo Ovest, chiamati ad eleggere il CDA dell’Ente. Le varie sedute hanno ripropos..

    Continua a Leggere

  • La scuola Morvillo inaugurerà il presepe vivente, un viaggio nei cinque continenti

    Cronaca

    Monreale, 17 dicembre 2018 - Mercoledì 19, alle ore 9, verrà inaugurato il presepe vivente dell..

    Continua a Leggere

  • 35 scuole, 800 studenti. Dagli studenti passa il contrasto al bullismo. La P. Novelli di Monreale capofila del progetto

    Cronaca

    [gallery ids="86312,86313,86314,86315,86316,86317,86318,86319,86320,86321,86322,86323,86324,86325,86326,86327,86328,86329,86330,86331,86332"] Castelvetrano, 16 dicembre 2018 - Ho giurato di non stare mai in silenzio, in qualunque luogo e in qualunque situazione in cui degli esseri umani siano..


  • Giuseppe Marfia, presunto boss di Altofonte, torna in libertà

    Cronaca

    Altofonte, 16 dicembre 2018 - È tornato in libertà Giuseppe Marfia, presunto boss mafioso di Altofonte condannato a 11 anni e 4 mesi di carcere, in seguito all'emissione di numerose condanne con capi d'accusa quali estorsione, detenzione di armi e droga, furto di bestiame, nonché un possibile ruo..


  • Palermo contro Livorno 1-1: una gara spigolosa

    Cronaca

    Palermo, 16 dicembre 2018 - Il Palermo nella sedicesima giornata fallisce la possibilità di allungare la marcia verso la promozione. Una gara spigolosa anche per il continuo cambio di modulo che questa volta non sortisce l’effetto sperato, nonostante il primato della classifica non v..


  • Incendio nel quartiere Pagliarelli. In fiamme i contenitori della spazzatura

    Cronaca

    [gallery ids="86278,86279,86280,86281,86282"] Palermo, 16 dicembre 2018 - Incendiati nelle prime ore di questa mattina un paio di contenitori presenti nel quartiere Pagliarelli. Le fiamme alimentate dalla spazzatura hanno preso forza facilmente. È ignota la natura del rogo.  Nel quartier..


  • Monreale. Consigli comunali disertati. Cantieri di lavoro a rischio

    Cronaca

    Monreale 16 dicembre 2018 - Rischiano di non venire avviati i cantieri di lavoro, che per alcuni mesi dovrebbero dare una boccata d’ossigeno ad una quarantina di disoccupati e alle loro famiglie. Ma che consentirebbero anche di rendere più fruibile una strada comunale, via SM22, e di sistemare i ..


  • Lo accoltella mentre dorme e poi chiama il 118. Omicidio nella notte a Falsomiele

    Cronaca

    Lo ha accoltellato più volte mentre dormiva. Salvatrice Spataro di 45 anni poco prima di chiamare il 118 aveva ucciso il marito Pietro Ferrera. I due litigavano spesso e il clima in casa non era dei migliori. Tanto che i figli piccoli dormivano in casa della nonna. Il delitto è stato commesso..


  • Ingrassia: un chirurgo in congedo, uno in pensione e chiude Ortopedia

    Cronaca

    Palermo, 15 dicembre 2018 - Da ieri l'ospedale Ingrassia ha visto chiudere il reparto di Ortopedia. Non sarà possibile effettuare ricoveri e interventi fino al mese di gennaio. La causa della decisione, presa dal direttore sanitario dell'ASP Salvatore Russo, è da ricercare nel pensionamento e n..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com