Oggi è 19/01/2019

Chiesa

Santa Rosalia salvò Monreale dal terremoto e dalla peste

La giovane Santa sostò in una grotta nella contrada di Santa Rosalia. Oggi verrà celebrata la messa in suo onore

Pubblicato il 4 settembre 2016

Santa Rosalia salvò Monreale dal terremoto e dalla peste
Statua del '700 di Santa Rosalia

Mentre ogni anno Monreale giorno 11 febbraio festeggia San Castrense, patrono che mai conobbe la città, le testimonianze storiche in realtà raccontano che la patrona e protettrice era un donna: Santa Rosalia.

Mappa di un agrimensore del '600 in cui è segnata la cappella dedicata a Santa Rosalia

Mappa di un agrimensore del ‘600 in cui è segnata la cappella dedicata a Santa Rosalia

Il 21 maggio del 1626 l’Arcivescovo Venero insieme ad una moltitudine di popolo della città, alla porta di San Michele, tra gioia e commozione avevano ricevuto la reliquia (una parte di femore) della religiosa. Tra archi trionfali e fontane zampillanti la reliquia fu portata in cattedrale ed esposta. In seguito il pretore e i giurati di quegli anni stabilirono che due volte l’anno, il martedì dopo la Pentecoste e il 4 settembre, si doveva celebrare festa solenne in onore della Santa. In realtà gli eventi che diedero inizio al culto rosaliano a Monreale furono altri ed hanno radici lontane, ma la loro scarsa notorietà li ha portati nell’ombra. Nell’archivio storico diocesano, nella memoria storica degli anziani e in quella di qualche appassionato, sono custodite le testimonianze che raccontano la presenza e la storia della Santa nel luogo, ed è proprio nelle immagini del passato che si capisce come la zona più sacra al culto è stata sempre quella della contrada Buarra, quella che oggi è conosciuta come contrada Santa Rosalia.

Ma perché proprio quella contrada fuori dalla città porta il nome della Monaca? Sono due gli avvenimenti per cui il luogo venne scelto. Ritornando da Quisquina a Monte Pellegrino la Santa si rifugiò per circa quattro mesi in una grotta nella contrada di Buarra, in seguito prese il nome di Costa Rusulia, e secondo i racconti dei preti che si susseguirono dovrebbe essere adiacente all’attuale chiesa. Ed è proprio lì che in suo favore è sgorgata la sorgente “acqua della monaca” che detiene tuttora il nome. Così che quel posto divenne per la città il luogo più sacro al culto della Santa. Inoltre, in ricordo della liberazione della peste, esattamente nella zona in cui visse la monaca sorse una cappelletta rotonda con un altare ed un quadro in affresco raffigurante la Madonna, S. Castrense e S.Rosalia. Intorno al 1575 a causa dell’epidemia di peste che coinvolse il territorio di Monreale si decise di costruire un secondo lazzaretto fuori le mura, esattamente nella contrada di Buarra, scelto perché un sito molto arieggiato e salubre e pure a cagione di una pietosa fiducia alla Santa che lì si rifugiò. Fortunatamente il nuovo lazzaretto non venne usato, e in coincidenza nella cittadina arrivava voce del ritrovamento delle ossa di Santa Rosalia. Quel piccolo santuario lontano dal paese in aperta collina, ombreggiato dai carrubi e dagli ulivi dalla primavera all’autunno, cominciò ad attrarre a sé larghi drappelli di devoti che accorrevano a sciogliere voti e a fare preghiere.

Ma esiste un altro evento che lega Monreale al culto della Santa. Nel 1751 il Monte Caputo tremò fortemente e il popolo di Monreale non ebbe più pace, così l’arciprete don Alberto Greco Carlino invitò il popolo a recarsi in pellegrinaggio nella cappelletta sorgente nel vallone della Monaca per ricorrere al suo aiuto. Appena furono fuori dalla porta dello Spasimo don Carlino disse: “Io vi dico che quando avremo cominciato la fabbrica di un tempio più degno della nostra Protettrice, tremori non ne avremo oltre. E in segno che voi accettate la proposta, pigli ora ognuno di voi una pietra e mi segua”. Caricati ognuno di una pietra pregando si avviarono verso il vallone della monaca.

DSCN3956Nel tempo sorse, 1751, una grande e artistica chiesa dominante rivolta verso la città quasi a protezione, con un pregevole altare in marmo collocato in fondo allo abside, sotto una bellissima statua di marmo scolpita dal palermitano Ignazio Marabitti. Fedeli alla tradizione e al luogo in quel tempo, come avviene adesso al Santuario di Monte Pellegrino, ogni anno a settembre migliaia di devoti di tutte le età e condizioni accorrevano per esprimere alla Santuzza la loro profonda devozione godendosi la caratteristica festa campestre che si celebrava in suo onore. La testimonianza del passaggio della Santa, durante il suo viaggio verso il Pellegrino, è fornita dal dipinto su tela che sovrasta l’altare dell’attuale chiesa.

Mappa con pianta del Santuario di Monreale

Mappa con pianta del Santuario di Monreale

Una pianta della chiesa, custodita nell’Archivio Storico Diocesano di Monreale, segna la via Crucis del Carlino e mostra ben otto stazioni lungo via Venero, dove ancora oggi è possibile vedere qualcuna di queste cappellette prive però dell’affresco che le caratterizzava. La mappa riporta anche il cimitero pubblico, perché in devozione alla Santa nel 1877 al centro venne posizionata una statua opera dello scultore D’Amore che la rappresenta.

Traccia della venerazione della Santa si ha anche nella cattedrale di Monreale. Lo scrittore Cascini racconta: “C’era una mensola sostenente l’ottava trave ad oriente che portava il dipinto della monaca, avviluppata sino alla cintola da un mantello color cenere e di qua e di là due rose con lettere iniziali S.R.”. Anche il Mancusi lascia testimonianza del culto tributatole, raccontando che nel 1629 la terza trave della Nave della chiesa Cattedrale denunciava delle rovine e quando venne calata giù nella sua facciata si videro dei dipinti tra cui il busto di S. Rosalia vestita con abito monacale nero con una rosa alla mano sinistra e  con una ghirlanda di rose in testa. Non si conosce l’epoca nella quale sia stata dipinta la Santa nel Duomo, è probabile come scrive Gravina che fosse stata fatta in epoca vicina ai Normanni con i quali si crede avesse un parentado.

Contrada Santa Rosalia Monreale

Contrada Santa Rosalia Monreale

I monrealesi volsero sempre lo sguardo al colle nelle situazioni di calamità da cui furono provati nei secoli, come se da quella collina in mezzo al verde potesse giungere loro l’aiuto sperato. Storia o leggenda di certo non si sa, comunque sia andata tra culto e bellezza del paesaggio, la contrada di Santa Rosalia ha tutte le potenzialità per divenire nuovamente meta di pellegrini e ammiratori.

 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Roccamena, il consigliere Moscarelli passa alla Lega

    Chiesa

    Roccamena, 18 gennaio 2019 - La Lega entr..

    Continua a Leggere

  • La Primula dona Kit Volley S3 alla Veneziano

    Chiesa

    Monreale, 18 gennaio 2019- Lunedì 21 gennaio la Primula donerà alla Scuola “A.Veneziano”  il Kit Volley S3, contenente la rete per tre campi di gioco, palloni di volley e materiale didattico per i docenti. All’incontro saranno presenti i Dirigenti della S..

    Continua a Leggere

  • CPI di Monreale, poche offerte di lavoro e nessun servizio di inserimento per lavoratori disabili e categorie protette

    Chiesa

    Monreale, 18 gennaio 2019 - È attivo il Centro per l’Impiego di Monreale, ma resta scarsa l'offerta lavorativa proposta, come anche nei centri delle altre città. L'ufficio di Monreale ha sede in via Venero presso l’ex Serit, e i cittadini monre..

    Continua a Leggere

  • Cancro io ti boccio

    Chiesa

    Monreale, 18 gennaio 2019 - Il 25 Gennaio 2019 la scuola Antonio Veneziano aderirà alla manifestazione promossa dell’associazione AIRC “Cancro io ti boccio” che vuole promuovere la prevenzione delle malattie oncologiche. Le classi seconde e terze, nell’arco della mattinata, parteciperanno a..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Tossicodipendente arrestato dai Carabinieri. A denunciarlo i suoi stessi genitori

    Chiesa

    Monreale, 18 gennaio 2019 - A presentare formale denuncia presso la stazione dei Carabinieri di Monreale sono stati i suoi stessi genitori. E così F. I., un giovane di 25 anni residente a Monreale in via Aquino Molara, è stato tratto in arresto. I genitori erano stanchi, non riuscivano a sost..

    Continua a Leggere

  • Meteo, da sabato finisce la tregua. Bufera di pioggia in arrivo

    Chiesa

    Monreale, 18 gennaio 2019 - Preparatevi ad un lungo e persistente periodo freddo e perturbato. Si tratterà di più giorni con temperature sotto media per quasi tutta la Sicilia. Gennaio ricorda a tutti che è il mese invernale per eccellenza. Da sabato finisce la tregua anticiclonica, piogg..

    Continua a Leggere

  • Blitz nel circo Sandra Orfei, sequestrata una tigre. Aveva il microchip di un altro animale

    Chiesa

    Palermo, 17 gennaio 2019 - Oggi I Carabinieri del Centro Anticrimine Natura di Palermo, a seguito di un controllo amministrativo presso una struttura circense, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria, V.C. classe 1974, gestore del circo presente in città, poiché deteneva un esemplare di panth..

    Continua a Leggere

  • Collegio di Maria, arrivano i ringraziamenti per la soluzione raggiunta. Ma i genitori sono divisi

    Chiesa

    Monreale, 17 gennaio 2019 - Riceviamo e pubblichiamo una lettera giunta in Redazione da parte di un gruppo di mamme che si sono battute affinché i figli potessero avere quello che una scuola normale offre. I genitori delle classi IV e V F dell'istituto Pietro Novelli chiedevano all'amministrazione ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Cantieri di lavoro. Chi verrà chiamato (All’interno la graduatoria definitiva)

    Chiesa

    Monreale, 17 gennaio 2019 - È stata pubblicata la graduatoria (CLICCA QUI PER LEGGERLA) definitiva dei soggetti che verranno occupati nei cantieri di lavoro per il Comune di Monreale.

    Continua a Leggere

  • Centri per l’impiego, 4mila posti di lavoro disponibili

    Chiesa

    La Legge di Bilancio 2019 autorizza le Regioni ad assumere ben 4Mila unità di personale nei propri uffici che si occupano delle politiche attive per l’occupazione. Questo incremento dell’..

    Continua a Leggere

  • Ecco tutti i vantaggi dei servizi di carrozzeria online

    Chiesa

    17 gennaio 2019 - Avete appena subìto un danno alla carrozzeria della vostra auto e non sapete cosa fare? La vostra officina di fiducia è chiusa, oppure è semplicemente lontana anni luce dal luogo in cui state patendo il problema di cui sopra? Ebbene, questo è l'articolo che fa al ..

    Continua a Leggere

  • Roccamena, emergenza loculi. Il sindaco procede alle estumulazioni anche di loculi con concessioni a 99 anni. Le opposizioni “Mancanza di progettualità e lungimiranza”

    Chiesa

    Roccamena, 17 gennaio 2019 - “Ampliamento del cimitero comunale e sistemazione dell’esistente”. È uno dei punti programmatici con il quale il sindaco Ciaccio nel 2014 aveva vinto le amministrative del comune di Roccamena, alla guida della lista "Noi per Roccamena”. In paese quello della ..

    Continua a Leggere

  • Assolto perché il fatto non sussiste. Il sindaco Capizzi scagionato dall’accusa di omissione di atti d’ufficio (I DETTAGLI)

    Chiesa

    Palermo, 17 gennaio 2019 – Si è conclusa positivamente per il primo cittadino di Monreale, Piero Capizzi, una vicenda giudiziaria che lo vede coinvolto assieme al suo predecessore, Filippo Di Matteo. Per Capizzi, difeso dall’avvocato Giuseppe Botta che aveva scelto il ..

    Continua a Leggere

  • Finanziaria regionale. Salta l’accordo in Commissione Bilancio. Fava: “Spettacolo imbarazzante per il Governo”

    Chiesa

    Palermo, 17 gennaio 2019 - Si fa sempre più concreta la possibilità che venga autorizzato un altro mese di bilancio provvisorio. In commissione bilancio infatti non si trova l'accordo sul collegato e l'aula viene rinviata addirittura a data da destinarsi. I deputati riceveranno la convocazione al ..

    Continua a Leggere

  • Forestali senza stipendio, presidio Flai-Cgil sotto l’UST. Pisa: “Siamo stanchi delle false promesse del Governo regionale”

    Chiesa

    Palermo, 16 gennaio 2019 - Nonostante le rassicurazioni i pagamenti e gli adeguamenti contrattuali non sono arrivati nè entro l'anno nè entro il 16 gennaio. Per problemi finanziari la Regione non ha pagato gli stipendi agli operai forestali della provincia di Palermo. Oggi sotto la sede dell'Uffic..

    Continua a Leggere

  • Centro per l’Impiego, domani torna operativo lo sportello

    Chiesa

    Monreale, 16 gennaio 2019 - Da domani mattina sarà operativo l'ufficio per l’impiego di Monreale. Nella sede di via Venero verranno offerti i servizi di accoglienza, orientamento e consulenza, incontro domanda e offerta placement, inserimento lavoratori disabili e categorie protette, promozione t..

    Continua a Leggere

  • San Cipirello, tragedia sfiorata: crollati i solai di una palazzina

    Chiesa

    San Cipirello, 16 gennaio 2019 - Crollo la scorsa notte in una palazzina a San Cipirello. Il peso di un grosso recipiente d’acqua ha fatto collassare i solai di una costruzione a due piani dove c’è una sartoria. Il crollo è avvenuto nella notte e in quel momento non c’era nessuno. I ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Strisce blu: da oggi pagamento anche tramite l’App di Poste Italiane

    Chiesa

    Monreale, 16 gennaio 2019 - Da oggi anche i cittadini di Monreale potranno pagare la sosta sulle strisce blu in maniera più veloce. È stato abilitato il pagamento dei ticket per la sosta oraria sulla piattaforma di PostePay+. Sarà sufficiente scaricare dal proprio smartphone l’App Postepay, cli..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com