Oggi è 20/11/2018

Cronaca

Esodo prof, basta bugie. Perché mancano le cattedre al Sud

L’esodo o l’esilio dei docenti potrà essere fermato quando avremo a che fare con un governo che ritorna a mettere in primo piano la questione istruzione al Sud

Pubblicato il 11 agosto 2016

Esodo prof, basta bugie. Perché mancano le cattedre al Sud

Palermo – Al ministero dell’Istruzione si offendono se lo chiami “esodo”Fabrizio Rondolino che con ogni probabilità non è mai emigrato per un posto di lavoro ha preso letteralmente per i fondelli le migliaia di docenti costretti a lasciare i figli per una cattedra al Nord. Il sottosegretario Davide Faraone, palermitano che dovrebbe ben conoscere il dramma di chi lascia la Sicilia non certo per un posto da parlamentare, ma per 1100 -1300 euro al mese, si è affrettato nei giorni scorsi con un post sulla sua pagina Facebook a “fare un po’ di chiarezza” sulla mobilità di maestri e professori: secondo i dati del sottosegretario che fa un bilancio tra “rientri” e “esiliati”, per quanto riguarda la scuola primaria, in Sicilia torneranno 1.100 docenti ma ne partiranno 800; in Puglia 600 riabbracceranno i parenti ma 550 dovranno far le valige per il Nord; in Campania la differenza tra gli uni e gli altri è solo di 200 persone e in Calabria 540 tornano a casa a fronte di 400 che emigrano. Una vittoria? Una sconfitta?

Di là della sterile e inutile polemica di un Rondolino (#Rondolinochi?) che ha usato come termine di paragone la tragedia dei migranti per vergognarsi di chi chiama deportazione quella dei docenti; di là dei bilanci fatti da Faraone, delle polemiche sull’algoritmo, di quelle sulla chiamata diretta e sulla gestione degli ambiti, mi sarei aspettato una riflessione in più: perché in Italia vi sono ancora così tanti docenti costretti a partire, ad andare a 1200 chilometri lontano da casa per poter svolgere il loro lavoro? Una risposta l’ha data uno che di scuola se ne intende sul serio, Andrea Gavosto, direttore della Fondazione “Giovanni Agnelli” sulle pagine di “La Repubblica”: la questione demografica. La popolazione scolastica aumenta al Nord mentre al Sud è in costante diminuzione. Il direttore aggiunge: “L’emigrazione degli insegnanti nei prossimi anni resterà un fenomeno largamente inevitabile”.

E qui mi permetto di dissentire con l’amico Gavosto: l’esodo o l’esilio dei docenti potrà essere fermato quando avremo a che fare con un governo che ritorna a mettere in primo piano la questione istruzione al Sud. Finora il ministero ha fatto il gioco delle tre carte con la riforma della 107 al posto di fare un serio investimento. Proviamo a guardare qualche dato. Il tempo pieno al Sud ancora non esiste: tra le prime dieci province più scoperte solo una (Aosta) è al Nord le altre sono al Sud (Ragusa, Trapani, Teramo, Reggio Calabria, Palermo, Agrigento, Campobasso, Catania, Frosinone). In Molise le percentuali di classi con il tempo pieno sono il 7,6%; in Sicilia l’8,1%; in Campania l’11,2% mentre in Lombardia, Toscana e Lazio si supera il 40% (dati “Atlante dell’infanzia”, Save The Children)

Altra questione: i bambini sotto i tre anni presi in carico dai servizi socio educativi per la prima infanzia sono inesistenti al Sud. In Calabria solo il 2,1%, in Campania il 2,6%. La situazione migliora in Sicilia dove si arriva al 5,5% ma sempre distanti dal 21,8% della Toscana, del 26,8% dell’Emilia Romagna. Senza parlare dell’abbandono scolastico che nonostante gli sforzi degli ultimi anni lascia ancora il Sud, in particolare Sicilia e Calabria, in uno stato di emergenza. A chi pontifica in questi giorni dalla poltrona di un Palazzo o da quella di una redazione basterebbe fare un giro in un quartiere come quello di Danisinni a Palermo per capire: “Qui quelli che arrivano alle superiori si contano sulle dita di una mano”, mi racconta fra Mauro, parroco del quartiere.

È chiaro che di fronte a questi dati abbiamo bisogno di invertire la tendenza, di un serio investimento nel tempo pieno, nei nidi, nella lotta alla dispersione scolastica che si fa solo con più risorse umane. Chi governa sa bene che tra qualche settimana chi è costretto ad abbandonare la propria terra si metterà il cuore in pace, accetterà questa situazione, userà strategicamente qualche giorno di malattia per restare con i propri cari quando li potrà raggiungere. Le polemiche passeranno come ogni anno ma la questione resterà aperta. Nessuno finora si è deciso a curare questo cancro prima che sia troppo tardi.

Ripreso dal Blog de Il Fatto Qutodiano

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Falso e abuso d’ufficio. La Procura chiede di processare il sindaco Capizzi e il dirigente Busacca

    Cronaca

    Monreale, 20 novembre 2018 - Falso e abuso d’ufficio. Con questa accusa la Procura della Repubblica di Palermo ha chiesto il rinvio a giudizio per il sindaco di Monreale Piero Capizzi e per il dirigente dell’area V (Gestione e Pianificazione del territorio) Maurizio Busacca. Al centro dell’ind..

    Continua a Leggere

  • Vandalizzano panchine e contenitori in via Maqueda. Le telecamere riprendono i tre giovani

    Cronaca

    Palermo, 20 novembre 2018 - Sono in corso le indagini per identificare i tre giovani che sabato 10 novembre nelle prime ore del mattino hanno vandalizzato panchine e contenitori per i rifiuti in via Maqueda. Il sistema di videosorveglianza del Comune grazie alle riprese ad alta risoluzione ricavate ..

    Continua a Leggere

  • Via Corpo di Guardia ancora chiusa. Capizzi “Prima bisogna capire a chi compete”

    Cronaca

    Monreale, 20 novembre 2018 - Continuano i disagi per gli abitanti di via Corpo di Guardia, la strada danneggiata in seguito all'esondazione del torrente Vadduneddu. Pochi giorni fa, infatti, le forti piogge hanno ingrossato la portata del torrente spezzando il tubo che passava sotto la..

    Continua a Leggere

  • Riaperto il bando Sport e Periferie, Guzzo e Giuliano: “Siamo disposti a impiegare tecnici a titolo gratuito per presentare il progetto”

    Cronaca

    Monreale, 19 novembre 2018 - Con la Legge di Bilancio 2018 viene riaperto il bando "Sport e Periferie", con il quale viene data la possibilità a Pubbliche amministrazioni, istituzione scolastiche di ogni ordine e grado anche comunali ed enti no profit di realizzare, rigenerare o completare gli impi..

    Continua a Leggere

  • Eternit, bonificate via Pezzingoli, via Linea Ferrata e Strazzasiti. A breve l’intervento anche nelle frazioni

    Cronaca

    Monreale, 19 novembre 2018 -È stato spruzzato e poi imballato l'amianto presente in via Pezzingoli, Linea ferrata e Strazzasiti. Nei giorni a seguire verrà ritirato dalla ditta specializzata incaricata dal Comune di Monreale, i lavori sono stati seguiti dal tecnico comunale. Successivamente l'inte..

    Continua a Leggere

  • M5S. Costantini: “Il Movimento 5 Stelle può avere un solo candidato sindaco, e sono io”

    Cronaca

    Monreale, 19 novembre 2018 - “Il Movimento 5 Stelle può avere un solo candidato sindaco, e sono io”. Su questo aspetto Fabio Costantini, consigliere comunale del movimento di Di Maio, vuole sgombrare ogni dubbio e fare chiarezza. Nella corsa per le prossime amm..

    Continua a Leggere

  • Temporali al Sud, a rischio le zone Meridionali colpite dall’alluvione di Novembre

    Cronaca

    Monreale, 19 novembre 2018 -Attualmente siamo interessati da un forte flusso di correnti meridionali. Dalla tarda nottata e con l'arrivo del fronte perturbato avremo un drastico calo delle temperature, a Corleone scenderanno anche di 7/8 gradi, e sarò  molto probabile la formazione di man..

    Continua a Leggere

  • Liceo D’Aleo, problemi d’infiltrazioni d’acqua. Capizzi: “Nessun pericolo di cedimenti strutturali o di inagibilità”

    Cronaca

    Monreale, 19 novembre 2018 -"Ho avuto questa mattina un incontro con le mamme all'istituto D’Aleo. Loro hanno anche chiamato i Vigili del Fuoco che non hanno riscontrato pericoli di cedimenti strutturali o di inagibilità. Già dal pomeriggio di oggi la Provincia si sta attivando per risolvere il ..

    Continua a Leggere

  • Rendiconto di Gestione 2017. Il consigliere Giorgio Rincione va in soccorso della maggioranza

    Cronaca

    Monreale, 19 novembre 2018 - È stata approvata questa mattina in consiglio comunale la relazione dei revisori dei conti sul rendiconto di gestione 2017. Con 11 voti favorevoli e 10 astenuti è passato il documento che aveva tenuto con il fiato sospeso diversi dipendenti comunali. Solo vener..

    Continua a Leggere

  • Pioggia di soldi per impianti di videosorveglianza. 400.000 € a San Giuseppe, 250.000 a San Cipirello, 273.000 a Piana degli Albanesi. Finanziati anche Camporeale, Partinico, Roccamena, Corleone. Monreale assente (L’elenco completo)

    Cronaca

    Palermo, 19 novembre 2018 - Una pioggia di soldi arriverà ai comuni dal Ministero dell’Interno per finanziare l’installazione di sistemi di videosorveglianza nell’ambito dei “Patti per l’attuazione della sicurezza urbana”. Il decreto è stato firmato il..

    Continua a Leggere

  • Roccamena. L’ing. Fiorentino replica al sindaco Ciaccio: “Il capo UTC non può essere revocato né sostituito con reclutamento fiduciario”

    Cronaca

    Roccamena, 19 novembre 2018 - Riceviamo e pubblichiamo integralmente una nota inviata dall'ing. Salvatore Fiorentino in relazione all’articolo pubblicato su questa testata ieri, 18 novembre 2018, riguardante il Comune di Roccamena, dal titolo:

    Continua a Leggere

  • Vittoria schiacciante per il Monreale contro il Finale. Comincia a prendere corpo l’impronta di Sorrentino

    Cronaca

    Monreale, 18 novembre 2018 - Ieri la prima trasferta per l'Atletico Monreale, e non tardano ad arrivare i primi tre punti ai danni del Finale a Pollina. I ragazzi rossoblu di mister Davide Sorrentino hanno piegato una squadra tosta con una doppietta di Ferraro, una di Lo Giudice e i goal di Costanti..

    Continua a Leggere

  • Roccamena, il sindaco nomina esperto a 1.800 € al mese. L’opposizione insorge: “Ennesimo spreco”. Ciaccio difende la sua scelta: “Il comune risparmia”

    Cronaca

    Roccamena, 18 novembre 2018 - Il 7 novembre il sindaco del comune di Roccamena, Tommaso Ciaccio, ha nominato un consulente in qualità di “esperto del Sindaco”, in materia di protezione civile, ambiente e servizio idrico integrato. Si tratta del dott. Onofrio Maurizio Todaro, che come si legge d..

    Continua a Leggere

  • Il Mosaico, ancora nessuna coalizione ma tanti interlocutori. “Buon dialogo con Monreale Bene Comune, ma rimangono ancora le distanze”

    Cronaca

    Monreale, 17 novembre 2018 - Si è tenuto oggi pomeriggio, alle 17.30 presso i locali del Collegio di Maria, l'Assemblea degli iscritti e dei simpatizzanti de "Il Mosaico". Il Movimento, presentato il

    Continua a Leggere

  • “I Beni Culturali Ecclesiastici Tutela e protezione tra presente e futuro”, se ne parlerà martedì nel Palazzo Arcivescovile di Monreale

    Cronaca

    Martedì 27 novembre, alle ore 9.00, presso il Palazzo Arcivescovile di Monreale, si svolgerà il convegno su “Beni culturali ecclesiastici: tutela e protezione tra presente e futuro", organizzato dall'Arcidiocesi di Monreale con il Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Palermo. Il fine è quello ..

    Continua a Leggere

  • Caputo: “Project Financing con privati e istituti bancari per creare un parcheggio multipiano in contrada Cirba”

    Cronaca

    Monreale, 17 novembre 2018 -  Un parcheggio multipiano a valle di contrada Cirba attraverso un sistema di Project Financing coinvolgendo imprenditori privati e istituti bancari nella sua costruzione e gestione. È questa la proposta av..

    Continua a Leggere

  • Assistenza igienico-sanitaria disabili, dalla Regione oltre sei milioni di nuove risorse

    Cronaca

    Palermo, 17 novembre 2018 - L’assessore regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali Mariella Ippolito ha provveduto a reperire somme aggiuntive per 6 milioni e quattrocentoseimila euro, per dare un ulteriore contributo alle Città Metropolitane ed ai Liberi Consorzi di Comuni per l’assis..

    Continua a Leggere

  • Elezioni a Corleone, Saporito sceglie la sua squadra di assessori e vicesindaco

    Cronaca

    Corleone, 17 novembre 2018 - Il candidato Sindaco Salvatore Saporito scioglie le riserve indicando come assessori la dottoressa Francesca Benigno, psicologa, e Mario Orlando, animatore dello sport corleonese. Il dottor Giuseppe Crapisi e l’imprenditore Antonio Navarra erano già stati designati al..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com