Oggi è 16/08/2018

Antimafia e legalità

Atti intimidatori o incendiari, Cosa Nostra nel business dei terreni

La Direzione investigativa antimafia avverte che è già iniziata un’inarrestabile corsa ai terreni da parte dei boss

Pubblicato il 5 agosto 2016

Atti intimidatori o incendiari, Cosa Nostra nel business dei terreni

Palermo, 5 agosto – È la compravendita di terreni il nuovo business di Cosa Nostra, l’agricoltura e la zootecnica possono fruttare alla malavita organizzata nuove fonti di profitto; così boss ed insospettabili complici hanno già preparato una strategia: interposizioni fittizie o creazione di società ad hoc per eludere i controlli antimafia, acquisizioni abusive di terreni, false attestazioni sul loro effettivo possesso e sulla reale destinazione d’uso. È quanto segnalato dalla Dia all’interno della relazione inviata al Parlamento.

La Direzione investigativa antimafia avverte che è già iniziata un’inarrestabile corsa ai terreni da parte dei boss condita con “atti intimidatori o incendiari per costringere i legittimi proprietari a cedere appezzamenti e bestiame. E spesso, per paura di ritorsioni, non viene fatta denuncia”. Dove sta il business? Nei fondi europei per lo sviluppo della filiera agroalimentare.

Dal documento inviato dalla Dia si evince inoltre che dentro Cosa Nostra regna un clima di forte instabilità, soprattutto in vista della scarcerazione di numerosi affiliati prevista nei prossimi mesi. “Le scarcerazioni degli affiliati – si legge sul documento – potrebbero contribuire a rimettere in discussione lo status quo” e quello che preoccupa gli investigatori è la possibile nascita di guerre intestine anche perché non vi è in Sicilia una “reale struttura di raccordo sovrafamiliare”: la Cupola non esiste più e i componenti di spicco della Commissione sono stati fermati e, come se non bastasse, tutti i tentativi di rinascita vengono bloccati dai continui blitz antimafia. Situazione diversa si ha nel trapanese, regno dell’incontrastato Mattia Messina Denaro.

La Dia, nel suo report, analizza poi gli affari di Cosa Nostra che è oggi una redditizia agenzia di servizi criminali anche perché, talvolta, non è la mafia che cerca l’imprenditore, anzi, il contrario: “L’imprenditore corrotto ricerca d’iniziativa l’intervento del mafioso per riceverne prestazioni quali protezione, vigilanza, offerta di informazioni riservate, accesso a circuiti politico-finanziari, illeciti finanziamenti, diritto a partecipare o ad aggiudicarsi gare di appalto”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Il Quartiere Pagliarelli scrive all’assesore Mattina: “Sostanziale incoerenza tra i valori che dice di possedere e la sua azione politica”

    Antimafia e legalità

    Palermo, 16 agosto 2018 -In risposta alla lettera dell’Assessore Giuseppe Mattina del Comune di Palermo, pubblicata da altra testata giornalistica 

    Continua a Leggere

  • Venerdì i funerali di Rita Borsellino, oggi e domani la camera ardente

    Antimafia e legalità

    La camera ardente per un ultimo saluto a Rita Borsellino è stata allestita presso la Casa della memoria operante del Centro studi Paolo Borsellino a partire da giovedì 16 agosto dalle 11.00 alle 20.00 e venerdì dalle 7.00 alle 9.00 (via Bernini n. 52 – Palermo).  <..

    Continua a Leggere

  • Ciammarita (Partinico). A ferragosto 4 extracomunitari vittima di un caso di razzismo

    Antimafia e legalità

    Partinico, 16 agosto 2018 - Ennesimo caso di razzismo a Partinico. È stata presentata formale denuncia ai Carabinieri dai responsabili di una comunità di accoglienza de comune palermitano dopo che 4 giovani ospiti del centro sono rimasti vittima di un caso di maltrattamento, sembra a sfondo razzis..

    Continua a Leggere

  • Come si scrive il curriculum: consigli e suggerimenti

    Antimafia e legalità

    16 agosto 2018 - Il curriculum, si sa, è il primo mezzo con cui ci si presenta a un'azienda per la quale si è interessati a lavorare: esso può essere paragonato a un biglietto da visita attraverso il quale viene raccontato il percorso di studi del candidato e viene descritta..

    Continua a Leggere

  • È morta a 73 anni Rita Borsellino. Sorella del giudice Paolo Borsellino

    Antimafia e legalità

    È morta Rita Borsellino, 73 anni, la sorella del giudice Paolo Borsellino, ucciso nella strage di via D’Amelio il 19 luglio 1992. Rita Borsellino era malata da tempo e negli ultimi mesi le sue c..

    Continua a Leggere

  • Duomo di Monreale. Aperta ai visitatori la passeggiata sulla terrazza Settentrionale (LE IMMAGINI)

    Antimafia e legalità

    [gallery ids="73629,73630,73631,73632,73633,73634,73635,73636,73637,73638,73639,73640,73641,73642,73643,73644,73645,73646"] Monreale, 15 agosto 2018 - Da lunedì 13 agosto i numerosi turisti a passeggio sul tetto della Cattedrale di Monreale potranno prolungare la camminata lungo una sezione fino..

    Continua a Leggere

  • Bisacquino, il 16 agosto arriva Generation of Talent

    Antimafia e legalità

    Bisacquino, 14 agosto 2018 - La cornice è quella delle grandi occasioni, piazza Triona l’indomani del Ferragosto. Alle 21,30 i talenti che si esibiranno sono tra i più promettenti. Il presentatore è una garanzia, Antonio Pandolfo, attore, autore, cabarettista e regista. Il premio è tra i più ..

    Continua a Leggere

  • Acquapark di Monreale, i Carabinieri trovano 14 lavoratori in nero

    Antimafia e legalità

    Monreale, 14 agosto 2018 - I carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro di Palermo hanno multato la società che gestisce l’Acquapark di Monreale perché su 30 dipendenti, 14 risultavano in nero. Tra loro anche un minorenne che sarebbe stato impiegato senza la prevista visita medica preventi..

    Continua a Leggere

  • L’ombra della mafia sul mercato ortofrutticolo di Palermo. Confiscati beni per 150 milioni di euro

    Antimafia e legalità

    Nuovo colpo alla mafia a Palermo. Appena lo scorso venerdì gli uomini della dalla Dia di Palermo hanno messo a segno la maxi-confisca da 400 milioni di euro a carico dell’ex deputato regionale Giuseppe Acanto. .Oggi è toccato ai fratelli Angelo e Giuseppe Ingras..

    Continua a Leggere

  • Incastrati dal contenuto dei sacchetti: 10 multe per l’abbandono di rifiuti in via Aldo Moro

    Antimafia e legalità

    Monreale, 13 agosto 2018 - Dieci multe per abbandono di rifiuti nel comune di Monreale verranno elevate dalla Polizia municipale. Sono quindi dieci i trasgressori che sono stati individuati dagli operatori della ditta Mirto che anche oggi si sono messi a rovistare tra i sacchetti abbandonati in via ..

    Continua a Leggere

  • Monreale, 56 precari comunali rinnovano il contratto fino a fine anno

    Antimafia e legalità

    Monreale, 13 agosto 2018 - I lavoratori precari del comune di Monreale ottengono la prosecuzione del contratto fino al 30 dicembre 2018. La notizia arriva in seguito al provvedimento adottato dalla giunta municipale guidata dal sindaco Piero Capizzi. Sono 56 i dipendenti beneficeranno dell rinnovo d..

    Continua a Leggere

  • Monreale, amministrative 2019: giochi aperti nel centrodestra. Spuntano i primi nomi. E intanto la Lega si organizza

    Antimafia e legalità

    Monreale, 13 agosto 2018 - A meno di un anno dalle consultazioni amministrative del 2019, che vedranno gli elettori monrealesi impegnati ad eleggere uomini e donne da portare al governo della città, dopo avere assistito ad un certo fermento politico prevalentemente all’interno dell’area di cent..

    Continua a Leggere

  • Il sindaco di Piana degli Albanesi in Kosovo, nominato Consigliere Politico del Primo Ministro

    Antimafia e legalità

    [gallery ids="73511,73512,73513,73514"] Piana degli Albanesi, 13 agosto 2018 - Rosario Petta, il primo cittadino di Piana degli Albanesi, è stato nominato Consigliere Politico del Primo Ministro della Repubblica del Kosovo. 

    Continua a Leggere

  • Meteo, Ferragosto a rischio pioggia

    Antimafia e legalità


  • Chiude l’Ecocentro. L’associazione Antiracket Liberi di Lavorare minaccia la Class action

    Antimafia e legalità

    Monreale, 13 agosto 2018 - Quello che sta accadendo in questi giorni a Monreale credo possa configurarsi in una beffa ai cittadini per non definirla con un altro sinonimo equivalente. Mi riferisco al servizio di raccolta differenziata che si sta attuando in questi giorni nella nostra cittadina,..

    Continua a Leggere

  • Emergenza idrica, quattrocento milioni per efficienza dighe in Sicilia

    Antimafia e legalità

    Oltre 400 milioni di euro per mettere in piena efficienza le dighe dell’Isola. Questo il piano di lavoro del governo regionale, concordato nel corso di un incontro tenutosi a Palermo tra il presidente della Regione Nello Musumeci e il dirigente generale della Direzione dighe del ministero delle In..

    Continua a Leggere

  • I forestali cureranno il verde pubblico a Palermo, convenzione fra Comune e Regione

    Antimafia e legalità

    La Giunta Comunale ha approvato il 9 agosto scorso la delibera n.109, avente per obiettivo gestionale la “stipula di convenzione tra il Comune di Palermo e l’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea – Dipartimento Regionale dello Sviluppo Rural..

    Continua a Leggere

  • Piovono 235 milioni sui giovani agricoltori, via libera a graduatoria Psr

    Antimafia e legalità

    “Ancora risorse finanziarie dalla Regione per offrire nuove opportunità di impresa ai giovani siciliani che vogliono tornare nelle campagne. Duemila domande ammesse sono un buon inizio. Faremo di più, senza lasciare un solo euro e soprattutto faremo presto a definire le graduatorie per evitare l..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com