I Beati Paoli, sabato 6 agosto: viaggio tra storia e fantasia nei luoghi della Setta

Il punto di partenza è alle ore 20,30 a Piazza Marina davanti lo Steri

Palermo – L’Associazione Culturale Progetto Zyz condurrà sabato 6 agosto gli appassionati degli intrighi e dei misteri della Palermo settecentesca in un suggestivo viaggio nel tempo sulle orme della famosa setta di giustizieri, lungo i vicoli della Palermo antica e nei luoghi tra il Cassaro e il Monte di Pietà, che furono teatro delle temibili azioni dei Beati Paoli, a difesa di quanti avessero subito gravi ingiustizie da parte dei prepotenti.

Ma sarà davvero stato così? Il viaggio notturno vedrà coinvolti luoghi di primaria importanza storica, culturale ed artistica, citati ed ampiamente descritti da Luigi Natoli nel suo affascinante romanzo, che rappresenta un caposaldo di conoscenza della Palermo settecentesca e della storia della setta. Il punto di partenza è alle ore 20,30 a Piazza Marina, davanti lo Steri, sede della Santa Inquisizione e delle famigerate carceri del Sant’Offizio. Da qui si passerà al piccolo gioiello neoclassico che è la Chiesa di Maria SS. degli Agonizzanti, dove conosceremo l’antica e sorprendente storia dell’omonima Congregazione, i cui componenti pregarono, nel momento della sua esecuzione, per l’anima di Girolamo Ammirata, descritto dal Natoli come uno dei capi dei Beati Paoli.

Dalle condanne alle vie di fuga: la splendida Chiesa barocca di San Matteo e San Mattia al Cassaro, tra emozionanti stucchi del Serpotta e intensi dipinti del Novelli, nasconde evocative cripte ed angusti accessi a cunicoli sotterranei, probabilmente riferibili all’ampio complesso delle catacombe paleocristiane del IV sec. d.C. e che, forse, collegavano direttamente la Chiesa ai segreti rifugi dei Beati Paoli nel Mandamento Monte di Pietà – Seralcadio. Infine l’ultima tappa, la piccola e preziosa Chiesa di Santa Maruzza dei Canceddi, nella piazza dedicata proprio ai Beati Paoli, ricorda infine l’ingresso al misterioso Tribunale della setta, dove i componenti si riunivano per giudicare quanti commettevano ingiustizie nei confronti dei più deboli.

Info e prenotazioni Progetto Zyz “La Palermo Splendente”

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.