Oggi è 19/01/2019

Politica

PD: malumori, critiche interne, ma anche voglia di partecipazione per contribuire alla crescita del paese

Dal tesoriere un appello alla segreteria ad uscire dall’immobilismo e ad affrontare le tante questioni irrisolte

Pubblicato il 20 luglio 2016

PD: malumori, critiche interne, ma anche voglia di partecipazione per contribuire alla crescita del paese

Monreale, 20 luglio – E’ una lettera densa di amarezza quella giunta in questi giorni sulle scrivanie del Segretario Toti Zuccaro e dei componenti del direttivo del circolo del PD di Monreale.

Una lettera amara, ma che vuole spronare il partito a ritornare sui suoi passi, a fare un’analisi critica del suo operato al fine di rilanciare l’azione di governo della città in modo più incisivo. I malumori all’interno del partito ci sono, nessuno può affermare il contrario, e si palesano in comunicati stampa, spesso aspri, e lettere inviate al segretario. Quella di cui siamo venuti a conoscenza, scritta da Biagio Cigno, tesoriere e componente della segreteria del PD, non rappresenta una voce isolata all’interno del più grande partito monrealese, ma è emblematica di un sentire diffuso tra i suoi iscritti.

“La presente per manifestare il mio dissenso – è questo l’incipit – nei confronti dell’azione politica che il nostro partito sta portando avanti già da tempo, nei confronti dell’Amministrazione, di cui facciamo parte e che sosteniamo, e della cittadinanza che ci ha eletti e si aspettava da noi un cambiamento radicale nell’amministrare dopo un decennio di conduzione negativa Caputo/Di Matteo”.

Cigno, sottolinea come non si tratti di un attacco personale nei confronti dei rappresentanti del partito, né tanto meno nei confronti del suo segretario. Piuttosto critica l’immobilismo del partito di fronte a varie questioni che rimangono sospese, e chiede una scossa. 

Diversi i punti toccati, a partire dalla questione del rimpasto: “In data 9 maggio scorso, il nostro Sindaco Piero Capizzi ha manifestato l’intenzione di fare qualche aggiustamento all’interno della sua compagine assessoriale”. Per Cigno, forte della maggioranza di consiglieri in seno al consiglio comunale, e non avendo il direttivo del partito espresso una posizione critica nei confronti della propria componente assessoriale, il PD avrebbe dovuto chiedere piuttosto un quarto assessore e la Vicesindacatura. “Il Segretario conferma la giunta esistente, altri invocano la ratifica del Direttivo ed il tempo passa. A tutt’oggi nessuna soluzione, con l’opinione pubblica che ci dileggia continuamente non solamente in piazza ma in tutti gli organi di stampa”.

Questione dei cosiddetti “Dissidenti” del PD. Il riferimento è ai tre consiglieri, Giannetto, Pica e Quadrante, che “da mesi non partecipano alle varie riunioni convocate dal Segretario o dal Capogruppo Consiliare, votano contro in Consiglio Comunale agli atti della maggioranza”. Anche in questo caso Cigno biasima l’immobilismo del partito che adotterebbe la tecnica dello struzzo della testa affossata nella sabbia. “Il Partito sta a guardare, come se si trattasse di soggetti esterni ad esso. Non viene affrontato un aperto confronto con essi, anche con l’intervento e la presenza del Segretario Provinciale. Il PD cittadino quantomeno dovrebbe comminare una nota di censura, o, chiarito il dissenso, ci si adegui da parte di costoro ai comportamenti e alle decisioni collettive. Il perdurare di tale situazione autorizzerà chiunque, sotto il simbolo del PD, di fare quello che ritiene opportuno, senza nessuna regola di comportamento”.

Altro tema caldissimo, che non sarebbe stato affrontato dal partito, riguarda l’inchiesta giudiziaria che vede coinvolti l’ass. Sandro Russo ed il consigliere Aurelia Di Benedetto. Il tesoriere del partito, premettendo che la sua analisi non riguarda le persone, segnala “a fronte di un processo in corso in cui sono stati chiesti anni di reclusione e milioni di risarcimento, il silenzio assoluto da parte dei vertici del PD locale, rimasti in attesa dei tre gradi di giudizio che l’iter processuale impone. Non un’autosospensione dal partito da parte di costoro, che avrebbe dimostrato una sensibilità ed un rispetto verso lo stesso partito, ma neanche un segnale da parte dei vertici del partito. Il PD, a differenza di altri partiti e movimenti, è fatto di statuti, norme, regolamenti, criteri, che esprimono anche valori, ideali e comportamenti etici adeguati”.

Ma ancora tante sarebbero le questioni politiche da affrontare, che “necessiterebbero di gruppi di lavoro congiunti, tra iscritti e consiglieri, al fine di proporre noi tutti all’Amministrazione alcune azioni da portare avanti, se condivise, per il bene del paese”: dal Complesso Guglielmo e dall’Unesco, con tutte le sfaccettature ed implicazioni turistiche, alla questione traffico e parcheggi.

Ed ancora la questione AMAT, sulla quale la posizione del componente della segreteria è in antitesi con quella ufficiale del partito: “Nella fretta di concludere o di raggiungere l’obiettivo di portare il bus a Monreale, abbiamo, a mio avviso, fatto un accordo e una transazione penalizzante per Monreale e che si dovrebbe rivedere quanto prima”.

E poi l’annosa questione Rifiuti: “La differenziata, il riciclo, le isole ecologiche, consentirebbero di apportare dei benefici non indifferenti per le tasche dei cittadini con conseguente riduzione dei costi”.

Infine c’è un argomento, tutto interno alla sezione locale del partito, sul quale si sono accese spesso aspre critiche e sono stati lanciati strali contro la segreteria. E’ quella del finanziamento: “Se tutti i Consiglieri, Assessori e componenti nominati dal Partito nelle varie sedi od organi, dessero il contributo previsto dallo Statuto, si potrebbe finalmente dotarsi di una sede propria che diventi punto di riferimento e per il partito stesso e per la cittadinanza. Mi fanno ridere coloro che a fronte di un tesseramento, quest’anno di n. 245 iscritti, chiedono conto e ragione dei soldi incassati, dimenticando che la metà degli introiti va a Palermo e quello che resta serve a malapena a coprire le spese indispensabili correnti, l’affitto dei locali, ove facciamo le riunioni, e per piccoli imprevisti. Poi quando costoro vedono i bilanci ed il resoconto delle uscite, perché non vi sono segreti ed il sottoscritto come Tesoriere ha sempre fornito tutti i dati, non solo non chiedono neanche scusa dell’avere dubitato, ma in caso di deficit non intervengono mai a contribuire, come se questo fosse solamente compito del Tesoriere o del Segretario”.

Insomma, la lettera di Cigno denuncia un “silenzio assordante” e un immobilismo in seno alla segreteria e al direttivo che non possono che portare al declino del partito stesso e alla disaffezione di iscritti e simpatizzanti, ma va letta come un appello all’apertura della segreteria all’apporto di nuovi contributi. Bisogna “aprire tavoli di confronto al fine di dare la possibilità agli iscritti di contribuire alla crescita del Partito democratico a Monreale”.

Ricevi tutte le news

Ghino di Tacco

Biagio Cigno dopo tre anni si sveglia dal torpore in cui è attanagliato è scopre che questo circolo non fa politica ma lui non fa parte di quella che è stata la segreteria PD ? con lui dopo queste dichiarazioni prendiamo atto che non esiste una segreteria ma esiste il Segretario per come è stato sino ad ora le critiche vanno fatte in modo costruttivo dicendo che questo PD a monreale non è in grado di Amministrare .Senza girarci intorno perchè gli uomini che gestiscono il circolo non sono all’altezza

20 luglio 2016 | 15:47 | Rispondi
    Francesco

    Che bel romanzo il PD Monrealese !!!! tutti a casa !!!….

    20 luglio 2016 | 16:34 | Rispondi

Potrebbero interessarti anche:

  • “C’è un complotto contro Papa Francesco per chiudere questo pontificato”

    Politica

    "Ci sono persone alle quali semplicemente non piace questo pontificato. Vogliono che finisca il prima possibile, per poi avere – per così dire – un nuovo conclave. Vogliono anche questo termini a loro favore, con un risultato in linea con le loro idee". L’accusa è forte: un complotto cont..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Amministrative 2019. Tanti i candidati, pochi i contenuti

    Politica

    Monreale, 19 gennaio 2019 - La piena assoluzione incassata dal sindaco Piero Capizzi con la sentenza di mercoledì scorso lascia cadere le sue ultime riserve sulla ricandidatura a sindaco di Monreale. Già preannunciata, adesso diviene una certezza. Non ci sono altri ostacoli alla sua corsa, per la ..

    Continua a Leggere

  • Giacalone, incidente stradale: auto si cappotta

    Politica

    [gallery ids="89454,89453,89452"] Monreale, 19 gennaio 2019 - L'incidente stradale è avvenuto nella tarda mattinata di oggi, sulla SP20 in direzione San Giuseppe all'altezza del civico 23 nei pressi di Giacalone, in cui è rimasta coinvolta solo un'automobile. Il conducente non ha riportato feri..

    Continua a Leggere

  • Palermo vs Salernitana  1-2 

    Politica

    Stadio Renzo Barbera (Palermo), 19 gennaio 2019 - Il Palermo stecca la prima di ritorno e si ferma la serie positiva che ha permesso di raggiungere quota 37 e titolo di campione d’inverno. Stellone a fine partita ha dichiarato che questa sconfitta ci può stare ma la testa e già a Cremona. Il ..

    Continua a Leggere

  • La primavera tragica di Jan Palach. Cosa ne resta oggi?

    Politica

    Monreale, 19 gennaio 2019 - Nel pomeriggio del 16 gennaio 1969 a Praga, in piazza San Venceslao, Jan Palach, studente di filosofia cecoslovacco, si cosparse il corpo di benzina immolandosi col fuoco (come i monaci buddisti in Vietnam, nel ’64, contro un altro impero: quello americ..

    Continua a Leggere

  • Roccamena, il consigliere Moscarelli passa alla Lega

    Politica

    Roccamena, 18 gennaio 2019 - La Lega entr..

    Continua a Leggere

  • La Primula dona Kit Volley S3 alla Veneziano

    Politica

    Monreale, 18 gennaio 2019- Lunedì 21 gennaio la Primula donerà alla Scuola “A.Veneziano”  il Kit Volley S3, contenente la rete per tre campi di gioco, palloni di volley e materiale didattico per i docenti. All’incontro saranno presenti i Dirigenti della S..

    Continua a Leggere

  • CPI di Monreale, poche offerte di lavoro e nessun servizio di inserimento per lavoratori disabili e categorie protette

    Politica

    Monreale, 18 gennaio 2019 - È attivo il Centro per l’Impiego di Monreale, ma resta scarsa l'offerta lavorativa proposta, come anche nei centri delle altre città. L'ufficio di Monreale ha sede in via Venero presso l’ex Serit, e i cittadini monre..

    Continua a Leggere

  • Cancro io ti boccio

    Politica

    Monreale, 18 gennaio 2019 - Il 25 Gennaio 2019 la scuola Antonio Veneziano aderirà alla manifestazione promossa dell’associazione AIRC “Cancro io ti boccio” che vuole promuovere la prevenzione delle malattie oncologiche. Le classi seconde e terze, nell’arco della mattinata, parteciperanno a..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Tossicodipendente arrestato dai Carabinieri. A denunciarlo i suoi stessi genitori

    Politica

    Monreale, 18 gennaio 2019 - A presentare formale denuncia presso la stazione dei Carabinieri di Monreale sono stati i suoi stessi genitori. E così F. I., un giovane di 25 anni residente a Monreale in via Aquino Molara, è stato tratto in arresto. I genitori erano stanchi, non riuscivano a sost..

    Continua a Leggere

  • Meteo, da sabato finisce la tregua. Bufera di pioggia in arrivo

    Politica

    Monreale, 18 gennaio 2019 - Preparatevi ad un lungo e persistente periodo freddo e perturbato. Si tratterà di più giorni con temperature sotto media per quasi tutta la Sicilia. Gennaio ricorda a tutti che è il mese invernale per eccellenza. Da sabato finisce la tregua anticiclonica, piogg..

    Continua a Leggere

  • Blitz nel circo Sandra Orfei, sequestrata una tigre. Aveva il microchip di un altro animale

    Politica

    Palermo, 17 gennaio 2019 - Oggi I Carabinieri del Centro Anticrimine Natura di Palermo, a seguito di un controllo amministrativo presso una struttura circense, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria, V.C. classe 1974, gestore del circo presente in città, poiché deteneva un esemplare di panth..

    Continua a Leggere

  • Collegio di Maria, arrivano i ringraziamenti per la soluzione raggiunta. Ma i genitori sono divisi

    Politica

    Monreale, 17 gennaio 2019 - Riceviamo e pubblichiamo una lettera giunta in Redazione da parte di un gruppo di mamme che si sono battute affinché i figli potessero avere quello che una scuola normale offre. I genitori delle classi IV e V F dell'istituto Pietro Novelli chiedevano all'amministrazione ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Cantieri di lavoro. Chi verrà chiamato (All’interno la graduatoria definitiva)

    Politica

    Monreale, 17 gennaio 2019 - È stata pubblicata la graduatoria (CLICCA QUI PER LEGGERLA) definitiva dei soggetti che verranno occupati nei cantieri di lavoro per il Comune di Monreale.

    Continua a Leggere

  • Centri per l’impiego, 4mila posti di lavoro disponibili

    Politica

    La Legge di Bilancio 2019 autorizza le Regioni ad assumere ben 4Mila unità di personale nei propri uffici che si occupano delle politiche attive per l’occupazione. Questo incremento dell’..

    Continua a Leggere

  • Ecco tutti i vantaggi dei servizi di carrozzeria online

    Politica

    17 gennaio 2019 - Avete appena subìto un danno alla carrozzeria della vostra auto e non sapete cosa fare? La vostra officina di fiducia è chiusa, oppure è semplicemente lontana anni luce dal luogo in cui state patendo il problema di cui sopra? Ebbene, questo è l'articolo che fa al ..

    Continua a Leggere

  • Roccamena, emergenza loculi. Il sindaco procede alle estumulazioni anche di loculi con concessioni a 99 anni. Le opposizioni “Mancanza di progettualità e lungimiranza”

    Politica

    Roccamena, 17 gennaio 2019 - “Ampliamento del cimitero comunale e sistemazione dell’esistente”. È uno dei punti programmatici con il quale il sindaco Ciaccio nel 2014 aveva vinto le amministrative del comune di Roccamena, alla guida della lista "Noi per Roccamena”. In paese quello della ..

    Continua a Leggere

  • Assolto perché il fatto non sussiste. Il sindaco Capizzi scagionato dall’accusa di omissione di atti d’ufficio (I DETTAGLI)

    Politica

    Palermo, 17 gennaio 2019 – Si è conclusa positivamente per il primo cittadino di Monreale, Piero Capizzi, una vicenda giudiziaria che lo vede coinvolto assieme al suo predecessore, Filippo Di Matteo. Per Capizzi, difeso dall’avvocato Giuseppe Botta che aveva scelto il ..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com