Oggi è 11/12/2018

Antimafia e legalità

Via d’Amelio, nato il 19 luglio

Oggi quando guardo ad un 20enne mi chiedo: ma chi può ascoltare? Chi sono i suoi punti di riferimento?

Pubblicato il 19 luglio 2016

Via d’Amelio, nato il 19 luglio

Sono nato nel 1975 ma la mia venuta al mondo da cittadino ha una data precisa: 19 luglio 1992. Quel giorno lo ricordo come fosse ieri. Tutta la mia generazione è cresciuta con le immagini di via D’Amelio devastata da quell’autobomba trasmesse dalla Tv.
Tutti noi ricordiamo quel “E’ tutto finito, è tutto finito”pronunciato da Antonino Caponnetto.

Chi sta leggendo queste parole probabilmente è diventato grande con la foto di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, scattata da Tony Gentile, a scuola, in ufficio, a casa.
A scuola nessuno mi aveva parlato di mafia. Non lo avevano fatto nemmeno i miei genitori. Nelle nostre città del Nord non c’erano strade dedicate a Peppino Impastato o a Gaetano Chinnici. La mafia era roba loro, una questione meridionale.

Ma quel 19 luglio svegliò ciascuno di noi dal torpore. Da quel pomeriggio nulla sarebbe stato più come prima. Al Nord erano gli anni di Tangentopoli: quell’Arnaldo Forlani che anni prima, da bambino, avevo visto con il petto in fuori sulla piazza del mio paese, lo ritrovavo con la bava alla bocca sugli scranni del tribunale.Gherardo Colombo, Antonio Di Pietro, Ilda Boccassini, Saverio Borrelli, erano i nostri “eroi”.

Eravamo assetati di giustizia, convinti che il nostro Paese non sarebbe mai stato più uguale. E con noi giovani c’erano Rita Borsellino, Antonino Caponnetto, Gian Carlo Caselli e altri che incontravamo negli oratori, nelle parrocchie, nelle scuole, nelle biblioteche.

In uno di questi incontri al Sermig di Torino, Rita Borsellino mi disse: “Se vieni a Palermo ti aspetto in via D’Amelio, al civico 19. Io abito ancora là”. Da quell’anno non ho mai smesso di tornare in quella strada il 19 luglio. E con me c’erano tanti altri giovani che hanno fatto camminare (meglio di me) le parole di Borsellino e Falcone sulle loro gambe.

Cristina, è una di questi. A 13 anni era in via D’Amelio. Arrivava dal Veneto ma aveva sentito quell’appello. Desiderava fare il magistrato, come loro, come i “suoi” Paolo e Giovanni. Oggi ha realizzato il suo sogno e svolge il suo compito proprio in Sicilia. Paolo, come spesso ripete la sorella, “mi accorsi che era diventato patrimonio di tutti”. E’ stato così. Un patrimonio che faceva parte anche di quei giovani che scesero in piazza per il Social Forum di Firenze e al G8 a Genova. Era un’altra Italia. Era l’Italia di chi è nato nel 1992.

Il resto è la storia di un’Italia che non è cambiata.
Sono cambiati gli italiani ma la pelle della politica, dei politici, è rimasta la stessa. Abbiamo avuto l’impressione che il 19 luglio non fosse servito, che Tangentopoli fosse da archiviare. In via D’Amelio sono tornati per anni i politici a fare la loro passerella: ho visto passare da quella strada Silvio Berlusconi che chiedeva al citofono a Rita Borsellino come si può combattere la mafia;Walter Veltroni e Dario Franceschini in tempo di primarie;Totò Cuffaro e Clemente Mastella. Quest’anno tocca a Rosy Bindi.

Restiamo noi, nati nel 1992, con un compito, con una responsabilità: non archiviare quel 19 luglio. Non lasciarlo ad un ricordo. Non leggerlo sul libro di storia. Non lasciare che sia solo un rito. Ognuno di noi, ancor più chi ha il compito di educare, ha il dovere di passare il testimone a chi è nato nel 2000.

Oggi quando guardo ad un 20enne mi chiedo: ma chi può ascoltare? Chi sono i suoi punti di riferimento?
Siamo noi. Ognuno con il suo impegno nel proprio posto di lavoro, nella sua Chiesa, nella sua associazione.
Non può esserci insegnante che non conosce quella “storia”. Anzi in ogni classe accanto alla foto del presidente della Repubblica (che nessuno spiega chi è ai nostri ragazzi) ci dovrebbe essere quell’immagine di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Ripartiamo da qui.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • L’Università incontra le imprese del territorio. Un convegno su come valorizzare i prodotti agroalimentari locali

    Antimafia e legalità

    Palermo, 11 dicembre 2018 - Si terrà giovedì 13, presso l’aula m..

    Continua a Leggere

  • Bussetti: “Meno compiti per le vacanze”. Anche i docenti sono d’accordo

    Antimafia e legalità

    Monreale, 11 dicembre 2018 - Recentemente il Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti ha lanciato un appello al corpo docenti per “sensibilizzare a un momento di riposo degli studenti e delle famiglie affinché vengano diminuiti i compiti durante le vacanze”.

    Continua a Leggere

  • L’Offerta formativa del Rutelli, intervista alla dirigente: “I ragazzi cuore pulsante della scuola”

    Antimafia e legalità

    [gallery ids="85782,85781,85779,85777,85776,85775"] Palermo, 11 dicembre 2018 - Abbiamo intervistato il nuovo Dirigente Scolastico dell’Istituto Superiore Mario Rutelli, la Prof.ssa Giovanna FERRARI, chiedendole di parlarci delle sue impressioni dell’Istituto, dei progetti in corso, del..


  • Randagismo. Gruppo di cani in piazzale Candido e paura tra i residenti

    Antimafia e legalità

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Il randagismo non rappresenta un problema solo per i cani, che si vedono abbandonati a sé stessi e costretti a cercare cibo tra l'immondizia. I cani, sia in branco che individualmente, possono talvolta sviluppare comportamenti aggressivi o imprevedibili, ed è quello ch..


  • Saldo TARI, sospese le agevolazioni. È colpa del dissesto? Romanotto: “Assolutamente no si tratta di una delibera votata dalla maggioranza”

    Antimafia e legalità

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Insieme agli auguri di Natale in questi giorni in alcune case, stanno arrivando i modelli fiscali F24 per il pagamento della TARI, si tratta del saldo rate. Anche se a dire il vero non tutti hanno ricevuto il bollettino, infatti diverse ..


  • Nella sede Arci Link gli studenti si incontrano: “Monreale è un dormitorio, non ci sono spazi per aggregazione giovanile”

    Antimafia e legalità

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Quali azioni servono per favorire la partecipazione attiva dei giovani nella vita della comunità monrealese? A chiederselo e a chiederlo sono i giovani del territorio. Nella sede dell'associazione ARCI Link di chiasso Cavallaro, si è tenuto oggi pomeriggio un incontro,..


  • Crisi di governo. A giorni una donna sarà nominata assessore. Ma persistono i mal di pancia nella maggioranza

    Antimafia e legalità

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Ancora vacante un posto nella giunta comunale di Monreale. A 10 giorni dalle dimissioni presentate al sindaco da Paola Naimi, non è stato ancora nomin..


  • Nella Chiesa degli Agonizzanti il presepe artigianale di Sonia Lo Monaco

    Antimafia e legalità

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Per il secondo anno consecutivo è stato allestito presso la Chiesa degli Agonizzanti di Monreale il presepe artigianale di Sonia Lo Monaco. Il presepe rimarrà aperto fino al 6 gennaio e si potrà visitare dalle 9,00 alle 18,00 nei giorni festivi e dalle 15.00 all..


  • Il 20 dicembre i mosaici del Duomo di Monreale raccontati in suoni ed immagini

    Antimafia e legalità

    Monreale, 10 dicembre 2018 - In una cornice unica si svolgerà il concerto multimediale per pianoforte intitolato Domus Dei et Ianua Coeli, ispirato ai mosaici del Duomo di Monreale. L'appuntamento è per il 20 dicembre alle ore 21. Si è chiuso per una settimana intera all’interno del duomo di..


  • Degrado per le strade di Monreale, veicoli abbandonati per anni

    Antimafia e legalità

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Continua la graduale rimozione dei veicoli abbandonati in giro per la città. Come già detto in un altro a..


  • Open day alla Guglielmo II, martedì 18 dicembre il preside e lo staff accoglieranno gli alunni delle classi quinte

    Antimafia e legalità

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Anche quest'anno l'Istituto Comprensivo Statale Guglielmo II apre le porte al territorio. Tutte le famiglie interessate alle iscrizioni per il prossimo anno scolastico alla scuola secondaria di primo grado con i loro bambini e ragazzi, sono invitate a visitare il plesso ..


  • Monreale, via Esterna San Nicola, oggi il sopralluogo dell’Agenzia Nazionale per i beni confiscati alla mafia.

    Antimafia e legalità

    Monreale, 10 dicembre 2018 - Come annunciato si è svolto questa mattina il sopralluogo disposto dalla Agenzia Nazionale per i beni confiscati alla mafia nella via Esterna San Nicola per verificare la grave situazione di pericolo causata dalla frana che ha coinvolto l'unica strada di accesso alla po..


  • Monreale, dalla “Natività” di Stomer una riflessione sui condizionamenti neurobiologici nell’esperienza artistica

    Antimafia e legalità

     Mente e cuore nell’esperienza artistica, Monreale, 10 dicembre 2018 - Si terrà sabato 15 dicembre, alle ore 18,00, un appuntamento dedicato all’artista fiammingo Matthias Stomer, dal titolo “La Natività di Matthias Stomer fra Arte ..


  • Strazzasiti e l’aiuto “dall’alto” contro le discariche abusive

    Antimafia e legalità

      [gallery ids="85636,85638,85639,85640,85641,85642,85643,85644"] Monreale, 10 dicembre 2018 - Non è ancora trascorso un mese, da quando la Delegazione Strazzasiti, con i suoi attivisti più rappresentativi (Maenza, Zuccarello e Salamone) si è adoperata per piantare una yucca nel v..


  • Monreale, fiocco azzurro per il consigliere comunale Antonella Giuliano

    Antimafia e legalità

    Monreale, 9 dicembre 2018 - Arriva un fiocco azzurro all'intero del consiglio comunale di Monreale. A dare la bella notizia è su Facebook la stessa mamma Antonella Giuliano, consigliere comunale del gruppo Forza Italia che nel giorno dell'Immacolata ha dato alla luce il suo secondo genito. Al con..


  • Albergheria, un quartiere abbandonato tra rifiuti e mercato dell’usato

    Antimafia e legalità

    [gallery ids="85594,85592,85591,85590,85589,85587,85586,85584,85585,85583,85582,85581,85580,85579,85578,85576,85577,85575,85574,85573,85572,85571,85570,85569,85568"] Palermo, 9 dicembre 2018 - Qualche bancarella resta anche durante il giorno, ma solitamente il mercato dell'usato all'Albergheria h..


  • 9 dicembre, nasceva Bruno Trentin, Segretario Generale della CGIL

    Antimafia e legalità

    Monreale, 9 dicembre 2018 - il 9 dicembre 1926 nasce Bruno Trentin in Francia, a Cedon de Pavie. Il padre Silvio e la sua famiglia vi trovarono esilio dopo che il regime fascista aveva soppresso tutte le libertà. Partecipa come partigiano alla lotta di liberazione, è dirigente del Partito d'..


  • Palermo batte Padova 3-1 e resta in testa alla classifica

    Antimafia e legalità

    Palermo, 8 dicembre 2018 - Si è tenuta oggi la partita Padova - Palermo, conclusasi 1-3, presso lo Stadio Euganeo. La gara è iniziata in salita per il Palermo, che schiera Brignoli in porta e Szyminski centrale insieme a Rajkovic, Aleesami e Salvi; Chochev ha sostituito lo squalificato Jajalo, com..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com