Bernardo Provenzano è tornato a Corleone, le sue ceneri deposte nella tomba di famiglia

Stamani, in un blindatissimo cimitero di Corleone, sono stati celebrati i funerali in forma privata del super boss

Corleone, 18 luglio – Bernardo Provenzano è tornato nella sua Corleone, la sua città natale, la città da dove ha fatto il bello ed il cattivo tempo in mezza Sicilia. Le sue ceneri sono state deposte all’interno di un’urna presso il camposanto della città. La decisione della cremazione era stata decisa dai parenti del boss dopo che è morto all’interno dell’ospedale milanese e dopo che la magistratura aveva disposto l’esecuzione dell’esame autoptico per fugare ogni dubbio sulla morte di Provenzano.

L’urna con all’interno le ceneri di Provenzano sono state trasportate dai figli Angelo e Francesco Paolo dopo averla prelevata a Milano. Per consentire la tumulazione delle ceneri il cimitero di Corleone è stato blindato sin dalle prime ore dell’alba e per circa 2 ore per garantire il divieto di funerali pubblici imposto dal Questore di Palermo per motivi di ordine pubblico.

I Provenzano si sono ritrovati davanti la piccola cappella del cimitero. I funerali sono stati celebrati da Padre Francesco Pio che prima di salire sull’auto della polizia e tornare sulla rocca ha detto: “Dio vuole che tutti gli uomini si salvino. E’ il messaggio di speranza nell’anno della misericordia voluto da Papa Francesco”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.