Oggi è 24/03/2019

Editoriali

Monreale, Inchiesta Villa Sofia. Cosa farà il Partito Democratico?

Una riflessione aperta è d’obbligo nel rispetto degli elettori e della città

Pubblicato il 9 luglio 2016

Monreale, Inchiesta Villa Sofia. Cosa farà il Partito Democratico?

Monreale, 9 luglio – L’inchiesta sugli appalti a Villa Sofia, che vede coinvolti l’assessore comunale Sandro Russo e la consigliera Aurelia Di Benedetto, entrambi del PD, è da scossa tellurica. Per il Partito Democratico e per l’amministrazione Capizzi. La premessa, d’obbligo, è che ci troviamo ancora in una fase processuale che nulla ha provato, nessuna sentenza è stata emessa e, nonostante il pesante capo di imputazione, peculato, il procedimento giudiziario si potrebbe risolvere in una assoluzione piena per gli imputati.

Se quindi non è ammesso lanciare accuse, esprimere condanne, una riflessione da più parti va fatta. Più che auspicabile è dovuta. Dai diretti interessati e dalla sezione locale del Partito Democratico, dal consiglieri comunali, dal direttivo del PD, dal suo segretario, Toti Zuccaro. Tanto più che questa notizia si incunea in un momento di vivace dibattito, interno al PD, relativo al rimpasto o all’azzeramento della delegazione assessoriale all’interno della giunta Capizzi. Un cuneo che potrebbe fare saltare i già delicati equilibri.

Ma, dicevo, si attende una riflessione seria, profonda.

Sarà sufficiente dichiarare che si attenderà il risultato delle indagini? Esprimere il pieno rispetto nei confronti della magistratura auspicando che faccia celermente il suo corso? Sbandierare e trincerarsi dietro il principio del garantismo?

Il più grosso partito monrealese, che alle scorse amministrative ha raccolto la fiducia di 4.541 elettori, quasi uno su quattro, non potrà nascondersi dietro la solita retorica per chiudere la giornata di ieri come se si fosse trattato di una questione di minore importanza, per relegarla nel fondo di un cassetto nell’attesa, o nella speranza, che finisca nel dimenticatoio. E’ l’occasione per il Partito Democratico monrealese per affrontare la questione etica al suo interno, con la massima trasparenza. Un’occasione da sfruttare per dare un forte segnale di maturità politica ma anche di rispetto per la fiducia e la dignità di ogni singolo elettore, verso il quale un partito che si professa democratico ha l’obbligo di dare massima trasparenza ai processi che si sviluppano al suo interno.

Non si vuole con questo esprimere un giudizio sulla opportunità che l’assessore Russo, che oltre ad essere imputato in questa vicenda deve rispondere per una denuncia presentata nei suoi confronti da un agente della Polizia Municipale di Monreale, faccia un passo indietro e lasci le deleghe. Non è questa la circostanza o il momento per chiedere le sue dimissioni. Gli auguro, anzi, che possa dimostrare la sua completa estraneità dinanzi ai fatti contestatigli e continuare così ad amministrare la città.

Spetta solamente a Russo valutare se dispone ancora della serenità necessaria per portare avanti questo gravoso compito, se dispone ancora della fiducia dei suoi collaboratori e del sostegno del partito. E’ una valutazione strettamente personale che Russo è chiamato a fare, per decidere se, per il bene della città, è opportuno in questa fase fare un passo indietro, lasciare l’assessorato con deleghe al Patrimonio, ai Tributi, alla Polizia Municipale, ai Finanziamenti Europei e Comunitari, e passare il testimone ad un’altra figura valida che il partito saprà senz’altro identificare. Ma è una valutazione che l’assessore dovrà esporre e condividere in seno al partito, dal quale aveva ottenuto la fiducia per amministrare la città.

Sarà il segretario assieme al direttivo o, si auspica, all’interno di un’assemblea allargata del partito, a trarre le conclusioni e decidere se confermare la fiducia a Russo, supportata da valide motivazioni, o se voltare pagina.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Per Arcidiacono l’avversario da battere è Capizzi, il sindaco del dissesto

    Editoriali

    Monreale, 24 marzo 2019 - Capizzi è l’avversario da battere, Capizzi è il sindaco del dissesto. È questo il messaggio dato, ripreso, rimodulato in tutti modi, e che è effettivamente passato nel corso dell’apertura della campagna di Alberto Arcidiacono svoltasi ieri pomeriggio presso la Sala ..

    Continua a Leggere

  • 2° Step #granidiSicilia: le caratteristiche delle principali varietà di grano siciliano

    Editoriali

    Monreale, 22 marzo 2019 - Siamo giunti al secondo step del nostro viaggio tra i grani antichi di Sicilia. In questa fase cercheremo di approfondire le proprietà delle principali varietà di..


  • Confisca dei beni della famiglia di Riina, presente anche una villa a Mazara del Vallo

    Editoriali

    Corleone, 24 marzo 2019 - Si allunga la lista dei beni confiscati agli eredi di Totò Riina, l’ex capo di Cosa nostra deceduto il 17 novembre 2017. Come detto ieri in un

    Continua a Leggere

  • Da Monreale in Cina. Una pigna di Niccolò Giuliano donata da Musumeci al presidente cinese

    Editoriali

    Monreale, 24 marzo 2019 - Un pezzo di Monreale farà bella mostra di sé nella residenza del Presidente cinese Xi Jinping. Una pigna realizzata dal maestro Niccolò Giuliano è stata scelta dal presidente della regione siciliana, Nello Musumeci, tra i doni offerti al presidente in visita a P..

    Continua a Leggere

  • Aquino, caos davanti alla scuola Veneziano: serve un presidio

    Editoriali

    Monreale, 24 marzo 2019 -"Dopo avere preso atto personalmente e ascoltato lamentele e proteste di alcuni genitori di alunni e di collaboratori scolastici dell'I.C. Veneziano - plesso di Aquino, mi faccio portavoce al fine di richiedere, con ogni consentita urgenza, la presenza di un pre..

    Continua a Leggere

  • Via Salita Caputo, i residenti puliscono le aree abbandonate

    Editoriali

    [gallery ids="95646,95645,95644,95643,95642,95641,95640,95832,95833,95834,95835,95836,95838,95839"] Monreale, 24 marzo 2019 - I turisti che si recano a visitare il Santuario del SS. Crocifisso portano con sé, oltre la bellezza e la storia del luogo, il ricordo  dell'erba alta, dei rifiuti e..

    Continua a Leggere

  • Arcidiacono: “È l’alba di un giorno nuovo”. Tantissime le persone all’apertura della campagna elettorale

    Editoriali

    [gallery ids="95844,95845,95846,95847,95848,95849,95850,95851,95852,95853,95854,95855,95856,95858,95859,95860,95861,95862,95863,95864,95865,95866,95867,95868,95869"] Monreale, 23 marzo 2019 - Si è aperta ufficialmente questo pomeriggio la candidatura di Alberto Arcidiacono a sindaco del comune d..

    Continua a Leggere

  • Maenza si difende e presenta querela contro ignoti. Aiutò a sistemare la Villa comunale

    Editoriali

    Monreale, 23 marzo 2019 - "Il volontariato è un valore fondamentale per ogni comunità e non posso consentire che possa diventare argomento di scontro e di lotta politica o di contrapposizione. Ecco perché ho deciso di conferire mandato allo studio legale Caputo per presentare una querela contro i..

    Continua a Leggere

  • Oggi pomeriggio il candidato sindaco Alberto Arcidiacono si presenta agli elettori

    Editoriali

    Monreale, 20 marzo 2019 - Si terrà questo pomeriggio, alle ore 17,00, l’apertura della campagna elettorale di Alberto Arcidiacono, candidato sindaco di Monreale alle prossime amministrative del 28 aprile. Sono quattro i movimenti che hanno deciso di sostenere Arcidiacono. Diventerà Bellissima..

    Continua a Leggere

  • Mafia, confiscati beni per un milione e mezzo di euro agli eredi di Totò Riina

    Editoriali

    Corleone, 23 marzo 2019 - I militari del Ros e della compagnia carabinieri di Corleone hanno dato esecuzione a un decreto di confisca emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo dal Tribunale nei confronti del capo mafia Salvatore Riina e degli eredi Antonina Bagarella, Giuse..

    Continua a Leggere

  • Pulisce 50 metri di strada in cui abita, a qualcuno non va giù e sparpaglia i rifiuti

    Editoriali

    [gallery ids="95784,95783,95782,95781"] Monreale, 23 marzo 2019 - Perché aspettare che qualcuno faccia quello che potremmo fare noi? Perché aspettare sempre che siano gli altri a compiere il primo passo? Perché dobbiamo vivere in mezzo ai nostri rifiuti dando la colpa di quello che ci sta atto..

    Continua a Leggere

  • Giannetto: “Nessun tentativo dell’amministrazione Capizzi di avviare il tempo pieno”

    Editoriali

    Monreale, 23 marzo 2019 - Riceviamo e pubblichiamo una nota inviata dal consigliere comunale Rosanna Giannetto, candidata di "Monreale bene comune" a sostegno del candidato sindaco Roberto Gambino, in occasione delle amministrative del 28 aprile. "Leggo con stupore


  • Europei Under 21, Davide Sbrighi testimonial con Andrea Pirlo

    Editoriali

    Monreale, 22 marzo 2019 - L’obiettivo sarà quello di promuovere e diffondere il rispetto, il tifo corretto e l’inclusione tra i giovani studenti. Il giovane monrealese


  • Pioppo, strisce pedonali assenti davanti alle scuole. La denuncia del candidato sindaco Benedetto Madonia

    Editoriali

    Pioppo, 22 marzo 2019 - La situazione è critica - afferma Benedetto Madonia, a capo del Movimento civico Occupiamoci di Monreale - molti attraversamenti pedonali nel territorio sono pericolosi, soprattutto nei pressi delle scuole". "Non ci occupiamo, in questo periodo, solo di campagna elettoral..


  • Licenziamento Russo, interviene Cracolici: “La Cgil ci ripensi, si coprirebbe di ridicolo se il provvedimento venisse censurato”

    Editoriali

    Monreale, 22 marzo 2019 -In seguito al servizio della trasmissione l’Arena Di Massimo Giletti, andato in onda su La7, Sandro Russo prima è stato sospeso e poi licenziato dal Caf Cgil in cui lavorava. Quel consiglio dato per ottenere il reddito di cittadinanza gli è costato oltre il lic..


  • Monreale, scuola a tempo pieno. Gambino: “Chiedo a Capizzi e Potenza un confronto pubblico con me e Giannetto”

    Editoriali

    Monreale, 22 marzo 2019 - "Affermare, come ha fatto Rosanna Giannetto, che nel t..


  • Bagheria. Arrestato Pietro Erco, autore dell’omicidio di Vincenzo Urso (VIDEO DELL’OPERAZIONE)

    Editoriali

    [embed]https://www.youtube.com/watch?v=ISxYhOAODtM&feature=youtu.be[/embed] Bagheria, 22 marzo 2019 - È stato arrestato Pietro Erco, un 56enne di origine napoletana, ma da anni residente a Trabia, con l'accusa di omicidio volontario premeditato, aggravato dall'uso delle armi e del metodo maf..


  • Presentato ieri il libro “Il Piccolino” di Dariush Baghi. Attuale storia di una famiglia che va avanti nonostante le incertezze del presente

    Editoriali

    Monreale, 23 marzo 2019 - Ieri, presso il Circolo di Cultura Italia, si è ..


  • Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com