Monreale, uccisi 5 cani a Real Celsi con polpette avvelenate

I cadaveri degli animali si troverebbero ancora all’interno del rifugio in attesa dei Vigili Urbani

Monreale, 26 giugno – Ignoti, con la classica polpetta avvelenata, hanno attirato l’attenzione di cinque cani ai quali è stata offerto il succulento pasto, l’ultimo, uccidendoli. Questa è la tragica fine di cinque cani, avvelenati nelle campagne di Realcelsi il 24 giugno scorso, all’interno di un rifugio per animali randagi allestito da una volontaria monrealese. Quattro dei poveri animali avvelenati sono stati ritrovati già morti, uno è invece stato trasportato agonizzante e d’urgenza in una clinica veterinaria dove però è morto poco dopo. 

“Questo – commentano gli animalisti – è solo l’ennesimo vile atto di avvelenamento di randagi accuditi da volontari che si consuma a Monreale, comune che non ha ancora istituito un piano volto al contrasto del randagismo”.

I cadaveri degli animali si troverebbero ancora all’interno del rifugio dove, essendo deceduti per morte violenta, si attende l’intervento della polizia municipale per l’ulteriore smaltimento. Intanto, dicono i volontari, c’è estremo bisogno di stalli per i superstiti.

 

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.