Grisì, grandine grande quanto palle da tennis. Il Comune a lavoro per il ripristino delle strade

Sta rientrando l’emergenza a Grisì, la Protezione Civile si sta recando nuovamente sui luoghi per la rimozione dei detriti in via Napoli

Monreale, 23 giugno – Resta al momento critica la situazione nella frazione più lontana del comune di Monreale. Dopo la fitta grandinata e la bomba d’acqua caduta nei territori dell’Alto Belice, una fitta coltre di fango e detriti si è riversata lungo le strade di Grisì creando non pochi disagi tra i residenti.

Nella tarda serata di ieri sono subito giunti gli uomini della Protezione Civile comunale insieme all’assessore Nicola Taibi, che ha supervisionato i lavori. Gli operatori sono riusciti a rimuovere il materiale presente nei canali di scolo delle acque meteoriche; le vie Catalano, Gaglio e Napoli necessitano però dell’intervento di mezzi pesanti.

“Ieri sera – afferma a Filodiretto l’assessore Taibi – sono state liberate le caditoie dai detriti per scongiurare che si inondasse nuovamente la strada come successo nel pomeriggio. La situazione più critica è in via Napoli dove è presente un avvallamento della sede stradale e vi è l’accumulo di una grossa coltre di detriti. Sul posto si sta recando nuovamente la Protezione Civile comunale”.

Intanto la Provincia sta inviando dei mezzi che opereranno sulle strade provinciali; l’assessore Taibi sta chiedendo all’ente provinciale di operare anche su qualche sito di competenza comunale vista la necessità di reperire un mezzo pesante.

Intanto, com’è possibile vedere dalle foto, in seguito alla grandinata di ieri pomeriggio gli agricoltori adesso contano i danni subiti sulle proprie coltivazioni.

Foto di Vincenzo Geluso

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.