“Artisti per un giorno!”. Sfilata di moda e danza sportiva al Pietro Novelli

Il cantastorie Ninni Motisi ha reinterpretato le tradizioni culturali siciliane

Monreale, 14 giugno – “La bellezza ci salverà”…perché solo l’armonia, che non è perfezione, ci può condurre verso l’equilibrio tra kalos e agatìa, perché un approccio artistico, filosofico e spirituale verso ciò che è “bello” si lega, indissolubilmente, anche a ciò che è “buono”. La scuola ha il dovere di trasmettere valori, di sollecitare esperienze, di rappresentare un modello culturale aperto al territorio ed alle sue realtà, sempre in bilico tra consapevolezza del passato, del presente e del futuro, valorizzazione di presupposti storici e sociali, nonchè contrasto verso qualsiasi elemento possa turbare la realizzazione di personalità capaci di affrontare le ingiustizie, attingendo al “meglio” che il territorio può offrire in ogni settore produttivo e culturale. Un cittadino attivo e presente consapevolmente nella sua realtà deve crescere attraverso molteplici esperienze positive e formative. L’educazione e l’istruzione possono privilegiare i sogni di ciascuno, scoprendo e valorizzando i talenti più autentici, in ogni ambito, perché solo un individuo realizzato può alimentare la voglia di contribuire attivamente al benessere sociale, alla valorizzazione di comportamenti corretti e di civile convivenza. La manifestazione “Artisti per un giorno!”, presso la D.D. “P. Novelli”, ha preso l’avvio con una reinterpretazione delle tradizioni culturali siciliane a cura del cantastorie Ninni Motisi. Successivamente bambini di ogni età hanno messo in scena in chiave personale e gioiosa, una deliziosa sfilata di moda, con abiti forniti da numerose aziende di Monreale e Palermo. L’hair stylist Salvo lo Coco, co-ideatore della manifestazione ha coordinato un nutrito staff di colleghi. Di grande impatto scenico ed interpretativo i diversi intermezzi relativi alle performance di danza sportiva a cura della “World Latin” di Mirko e Sharon Cardì. La scuola di danza monrealese, in collaborazione con la FIDIS e il CONI, ha curato un progetto di educazione al corpo e al movimento, realizzato l’anno scorso e riproposto nell’anno scolastico appena concluso. Gli allievi hanno ricevuto un riconoscimento di valore da parte del consigliere regionale della FIDIS Natale Cardì. Un altro prestigioso riconoscimento ha premiato le competenze matematiche di tre alunni che alle Olimpiadi di matematica hanno raggiunto una ragguardevole posizione nella graduatoria nazionale. La D.S. Dott.ssa Chiara Di Prima, sostenitrice della pedagogia costruttivista, dove ciascun alunno ha l’opportunità di crescere attraverso una pluralità di esperienze che lo rendono protagonista del suo sapere e consapevole dei suoi talenti, crede nella valorizzazione dei vissuti e del territorio che dei vissuti personali è il principale interprete. La scuola, quindi, accoglie ciò che di più significativo il macrosistema- territorio offre arricchendo il microsistema – istituzione scolastica non solo di contenuti disciplinari ma, soprattutto, di realtà e di vita.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.