Emergono talenti dall’Istituto Comprensivo Statale Guglielmo II (Foto)

Durante la festa di fine anno, che si è svolta ieri pomeriggio, sono stati premiati diversi alunni. Tra loro sono emersi tre talenti: Alessandro Di Verde, Massimo Madonia e Sara Termine

Monreale, 8 giugno – L’Istituto Comprensivo Statale Guglielmo II si veste di festa, le aule che fino a qualche giorno prima hanno sentito parlare di letteratura, storia, inglese … ieri pomeriggio sono state aperte ad accogliere la musica e l’allegria di alunni ed insegnanti carichi di voglia di divertirsi insieme.

Nell’antica terrazza della scuola media, si è svolta la festa di fine anno dei giovani alunni delle terze classi, un evento che è nato dalla collaborazione tra insegnanti e genitori che hanno organizzato quello che si è prestato a diventare un momento di condivisione.

Le risate e il divertimento hanno lasciato spazio alla commozione dell’ultimo giorno di scuola, mentre la musica è stata sfumata per far posto alla voce dei professori che alternandosi ai ragazzi si sono apprestati a leggere dei pensieri. Lealtà, coraggio, sviluppo della personalità e libertà questi i temi a cui ricorrono gli insegnanti della Guglielmo II per augurare l’inizio di un nuovo percorso agli allievi, prossimi ad intraprendere un cammino che li vedrà protagonisti tra qualche anno chissà di quale carriera lavorativa.

“Non coltiviamo solo menti, ma anche talenti.” È questa la frase usata dalla solare e vulcanica vicepreside La Rocca per presentare i tre talenti della scuola. Alessandro Di Verde, suona il trombone ed è stato ammesso con il massimo dei voti al Liceo musicale; Massimo Madonia campione nazionale di ballo latino americano iscritto all’Istituto professionale alberghiero e Sara Termini, parte del coro dell’Istituto Michelangelo Buonarroti. Sara una ragazza con la passione per il canto, in lei è vivo il desiderio di voler accrescere questa passione ma la carenza di strutture e di progetti che mirano ad aiutare questi giovani talenti speriamo non la dissuadano dal realizzare il suo sogno. Ai talenti si sono susseguiti i vincitori dei “Giochi d’autunno della Bocconi”, dove si è classifica al primo posto Federica Abbate.

Divertito e orgoglioso il preside Leto: “La scuola è una grande famiglia che cresce insieme, una palestra di vita. Pensate sempre con la vostra testa solo così può crearsi una società libera”.

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.