Oggi è 24/03/2019

Cronaca

La famiglia Campanella rinnova il mandato: “Per milioni di italiani siamo mafiosi”

Proseguiranno nelle attività processuali, anche dopo le scuse formulate dallo stesso giornalista che ha ammesso pubblicamente le sue colpe, chiedendo formalmente perdono alla famiglia

Pubblicato il 16 maggio 2016

La famiglia Campanella rinnova il mandato: “Per milioni di italiani siamo mafiosi”

Monreale, 16 maggio – “Chiedo perdono alla famiglia di Giuseppe Campanella. Abbiamo sbagliato, si è trattata di una omonimia, chiedo scusa ai familiari di Giuseppe Campanella.” Con queste parole il conduttore de “l’Arena” Massimo Giletti chiude l’ultima trasmissione del 15 maggio 2016 cercando di rimediare alle gravissime affermazioni rese nei confronti della famiglia di Giuseppe Campanella, operatore forestale di Pioppo – Monreale nella puntata andata in onda il 3 aprile scorso.

In quella puntata Giletti aveva ripetutamente affermato che Campanella Giuseppe era il rappresentante della omonima famiglia mafiosa, famiglia molto importante nel contesto mafioso di Pioppo. I Campanella presentavano querela presso la Procura della Repubblica di Palermo nei confronti di Giletti e dei vertici della Rai e di Rai Uno per il reato di diffamazione aggravata a mezzo servizio televisivo, per essere stati additati quali mafiosi di fronte ad un pubblico di milioni di ascoltatori. I Campanella infatti hanno dimostrato nella querela, certificati penali alla mano, di essere tutti incensurati e di non essere mai stati coinvolti in indagini per reati di mafia o altro.

“Ho ricevuto nuovamente mandato – ha affermato il difensore della famiglia Campanella Avv. Salvino Caputo – nonostante le scuse del Giletti di proseguire nelle attività processuali. Le scuse del conduttore, oltre che tardive – ha continuato Salvino Caputo – e a non rappresentare alcun esimente dal punto di vista della responsabilità penale dimostrano come Giletti e i vertici della rete televisiva nazionale hanno pubblicamente formulato accuse gravissime nei confronti di soggetti incensurati senza operare quella rigorosa attività di verifica e controllo che si impone quando si lanciano accuse gravissime attraverso gli organi di informazione. “Siamo qui per difendere il decoro, l’onore, la reputazione e l’immagine di un’intera famiglia – hanno dichiarato i Campanella e non arretreremo di un solo passo. La nostra volontà rimane la stessa anche dopo le scuse formulate dallo stesso giornalista che ha ammesso pubblicamente le sue colpe, chiedendo formalmente perdono alla famiglia.”

“Il danno di immagine ha causato danni irreparabili alla nostra famiglia – hanno aggiunto i familiari di Campanella- e soprattutto ai nostri figli che si sono sentiti mortificati e oltraggiati da un giornalista irresponsabile e privo di professionalità che pur di conquistare consensi televisivi non si è posto alcun problema morale e deontologico contravvenendo ai più elementari dettati in tema di stampa e informazione”. “Non c’è affermazione più grave e infamate – hanno proseguito i Campanella – in Sicilia che essere etichettati come mafiosi, è la morte civile e sociale. Ti isolano e ti distruggono. I nostri figli e i nostri nipoti a scuola subiscono continue mortificazioni e umiliazioni”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Una passeggiata con … Roberto Gambino. Progetto civico, alleanze, tempo pieno nelle scuole, scelta degli assessori. “Ecco perché sono sceso in campo”

    Cronaca

    [embed]https://www.youtube.com/watch?v=byAq4QVEnzo&feature=youtu.be[/embed] Monreale, 24 marzo 2019 - Roberto Gambino si candida a sindaco di Monreale. Nel corso della consueta passeggiata ci spiega le peculiarità del suo progetto civico, nato con l’intento di lasciare i partiti alla Rocca..

    Continua a Leggere

  • Per Arcidiacono l’avversario da battere è Capizzi, il sindaco del dissesto

    Cronaca

    Monreale, 24 marzo 2019 - Capizzi è l’avversario da battere, Capizzi è il sindaco del dissesto. È questo il messaggio dato, ripreso, rimodulato in tutti modi, e che è effettivamente passato nel corso dell’apertura della campagna di Alberto Arcidiacono svoltasi ieri pomeriggio presso la Sala ..

    Continua a Leggere

  • 2° Step #granidiSicilia: le caratteristiche delle principali varietà di grano siciliano

    Cronaca

    Monreale, 22 marzo 2019 - Siamo giunti al secondo step del nostro viaggio tra i grani antichi di Sicilia. In questa fase cercheremo di approfondire le proprietà delle principali varietà di..


  • Confisca dei beni della famiglia di Riina, presente anche una villa a Mazara del Vallo

    Cronaca

    Corleone, 24 marzo 2019 - Si allunga la lista dei beni confiscati agli eredi di Totò Riina, l’ex capo di Cosa nostra deceduto il 17 novembre 2017. Come detto ieri in un

    Continua a Leggere

  • Da Monreale in Cina. Una pigna di Niccolò Giuliano donata da Musumeci al presidente cinese

    Cronaca

    Monreale, 24 marzo 2019 - Un pezzo di Monreale farà bella mostra di sé nella residenza del Presidente cinese Xi Jinping. Una pigna realizzata dal maestro Niccolò Giuliano è stata scelta dal presidente della regione siciliana, Nello Musumeci, tra i doni offerti al presidente in visita a P..

    Continua a Leggere

  • Aquino, caos davanti alla scuola Veneziano: serve un presidio

    Cronaca

    Monreale, 24 marzo 2019 -"Dopo avere preso atto personalmente e ascoltato lamentele e proteste di alcuni genitori di alunni e di collaboratori scolastici dell'I.C. Veneziano - plesso di Aquino, mi faccio portavoce al fine di richiedere, con ogni consentita urgenza, la presenza di un pre..

    Continua a Leggere

  • Via Salita Caputo, i residenti puliscono le aree abbandonate

    Cronaca

    [gallery ids="95646,95645,95644,95643,95642,95641,95640,95832,95833,95834,95835,95836,95838,95839"] Monreale, 24 marzo 2019 - I turisti che si recano a visitare il Santuario del SS. Crocifisso portano con sé, oltre la bellezza e la storia del luogo, il ricordo  dell'erba alta, dei rifiuti e..

    Continua a Leggere

  • Arcidiacono: “È l’alba di un giorno nuovo”. Tantissime le persone all’apertura della campagna elettorale

    Cronaca

    [gallery ids="95844,95845,95846,95847,95848,95849,95850,95851,95852,95853,95854,95855,95856,95858,95859,95860,95861,95862,95863,95864,95865,95866,95867,95868,95869"] Monreale, 23 marzo 2019 - Si è aperta ufficialmente questo pomeriggio la candidatura di Alberto Arcidiacono a sindaco del comune d..

    Continua a Leggere

  • Maenza si difende e presenta querela contro ignoti. Aiutò a sistemare la Villa comunale

    Cronaca

    Monreale, 23 marzo 2019 - "Il volontariato è un valore fondamentale per ogni comunità e non posso consentire che possa diventare argomento di scontro e di lotta politica o di contrapposizione. Ecco perché ho deciso di conferire mandato allo studio legale Caputo per presentare una querela contro i..

    Continua a Leggere

  • Oggi pomeriggio il candidato sindaco Alberto Arcidiacono si presenta agli elettori

    Cronaca

    Monreale, 20 marzo 2019 - Si terrà questo pomeriggio, alle ore 17,00, l’apertura della campagna elettorale di Alberto Arcidiacono, candidato sindaco di Monreale alle prossime amministrative del 28 aprile. Sono quattro i movimenti che hanno deciso di sostenere Arcidiacono. Diventerà Bellissima..

    Continua a Leggere

  • Mafia, confiscati beni per un milione e mezzo di euro agli eredi di Totò Riina

    Cronaca

    Corleone, 23 marzo 2019 - I militari del Ros e della compagnia carabinieri di Corleone hanno dato esecuzione a un decreto di confisca emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo dal Tribunale nei confronti del capo mafia Salvatore Riina e degli eredi Antonina Bagarella, Giuse..

    Continua a Leggere

  • Pulisce 50 metri di strada in cui abita, a qualcuno non va giù e sparpaglia i rifiuti

    Cronaca

    [gallery ids="95784,95783,95782,95781"] Monreale, 23 marzo 2019 - Perché aspettare che qualcuno faccia quello che potremmo fare noi? Perché aspettare sempre che siano gli altri a compiere il primo passo? Perché dobbiamo vivere in mezzo ai nostri rifiuti dando la colpa di quello che ci sta atto..

    Continua a Leggere

  • Giannetto: “Nessun tentativo dell’amministrazione Capizzi di avviare il tempo pieno”

    Cronaca

    Monreale, 23 marzo 2019 - Riceviamo e pubblichiamo una nota inviata dal consigliere comunale Rosanna Giannetto, candidata di "Monreale bene comune" a sostegno del candidato sindaco Roberto Gambino, in occasione delle amministrative del 28 aprile. "Leggo con stupore


  • Europei Under 21, Davide Sbrighi testimonial con Andrea Pirlo

    Cronaca

    Monreale, 22 marzo 2019 - L’obiettivo sarà quello di promuovere e diffondere il rispetto, il tifo corretto e l’inclusione tra i giovani studenti. Il giovane monrealese


  • Pioppo, strisce pedonali assenti davanti alle scuole. La denuncia del candidato sindaco Benedetto Madonia

    Cronaca

    Pioppo, 22 marzo 2019 - La situazione è critica - afferma Benedetto Madonia, a capo del Movimento civico Occupiamoci di Monreale - molti attraversamenti pedonali nel territorio sono pericolosi, soprattutto nei pressi delle scuole". "Non ci occupiamo, in questo periodo, solo di campagna elettoral..


  • Licenziamento Russo, interviene Cracolici: “La Cgil ci ripensi, si coprirebbe di ridicolo se il provvedimento venisse censurato”

    Cronaca

    Monreale, 22 marzo 2019 -In seguito al servizio della trasmissione l’Arena Di Massimo Giletti, andato in onda su La7, Sandro Russo prima è stato sospeso e poi licenziato dal Caf Cgil in cui lavorava. Quel consiglio dato per ottenere il reddito di cittadinanza gli è costato oltre il lic..


  • Monreale, scuola a tempo pieno. Gambino: “Chiedo a Capizzi e Potenza un confronto pubblico con me e Giannetto”

    Cronaca

    Monreale, 22 marzo 2019 - "Affermare, come ha fatto Rosanna Giannetto, che nel t..


  • Bagheria. Arrestato Pietro Erco, autore dell’omicidio di Vincenzo Urso (VIDEO DELL’OPERAZIONE)

    Cronaca

    [embed]https://www.youtube.com/watch?v=ISxYhOAODtM&feature=youtu.be[/embed] Bagheria, 22 marzo 2019 - È stato arrestato Pietro Erco, un 56enne di origine napoletana, ma da anni residente a Trabia, con l'accusa di omicidio volontario premeditato, aggravato dall'uso delle armi e del metodo maf..


  • Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com