Oggi è 26/04/2019

Cronaca

Da Monreale a Dublino, la storia di Piero Ferreri

Il primo servizio sui giovani monrealesi che vanno all’estero in cerca di fortuna

Pubblicato il 14 maggio 2016

Da Monreale a Dublino, la storia di Piero Ferreri

Monreale, 14 maggio – Gli articoli di un giornale attraverso la voce di chi li scrive giungono ai lettori, più meno interessanti, più o meno veritieri, contorti, retorici, barocchi, dirompenti. Oggi faremo i conti con un’intervista, vera, diretta, obiettiva. Prima di pubblicarla per l’assoluto desiderio di mettere per iscritto un articolo aderente al pensiero dell’intervistato l’abbiamo sottoposta al suo consenso.

Incontro Piero Ferreri, prendiamo un caffè nella meravigliosa piazza di Monreale, avvolta dai profumi di primavera. Mentre sorseggiamo la nera bevanda Piero attira l’attenzione di due ragazzi e comincia ad interloquire con loro in un inglese sicuro, spigliato. Si dimentica di me, affascina i due ragazzi invitandoli a visitare la Ciambra e il Pozzillo. I suoi occhi sorridono, esprimono gioia. Piero ha trentatrè anni, ha un diploma di geometra, una laurea in Scienze Motorie. Se volete sapere se è un bamboccione viziato e scansafatiche, schizzinoso e pretenzioso vi dico: No! Assolutamente no. Piero racconta, logorroico, non ha fretta…

Durante gli anni universitari Piero lavora come bagnino, come cameriere, ha un grande desiderio d’indipendenza.
Dopo aver conseguito la laurea lavora presso una palestra come istruttore, per tre mesi. Sottoscrive un co.co.co che prevede 4 ore settimanali per un guadagno di circa 400 euro mensili. Piero è insoddisfatto. Mi dice: Non sono soltanto i soldi che muovono le scelte! A lui piace e lo sottolinea più volte cercare un lavoro da amare.
Sente di essere fortunato, infatti, nel 2009 riesce a trovare lavoro come istruttore di canoa. Il suo guadagno non muta e nemmeno il suo contratto ma Piero è soddisfatto di lavorare con bambini che vanno dagli 8 ai 13 anni. E’ felice di stare tra le onde, tra il sapido sapore degli spruzzi d’acqua blu. Diventa un punto di riferimento per i ragazzi, si occupa di riparare le canoe quando necessitano di manutenzione per non far perdere lezioni ai bambini che sperano di vincere le gare. Piero li incita a non mollare mai, li vuole vincitori.

Ma l’idillio si interrompe, il presidente della società comprende l’animo disponibile di Piero e comincia ad approfittarne. Si pretende che non sia mai stanco, si pretende che sia presente agli allenamenti senza beneficiare di un sacrosanto giorno di riposo, si pretende che svolga mansioni non sue.
Piero racconta e il suo tono non è più il frizzante movimento della bocca a cui fin qui mi aveva abituato. La sua voce è più lenta, più roca, più triste. Nel 2013 lascia in tronco la società sportiva, si scusa con i ragazzi ma si sente costretto a fare questa scelta dolorosa. Dolorosa soprattutto perché deve abbandonare un lavoro che ama e i bambini con i quali ha instaurato un rapporto che dal 2009 è vivo ancora oggi.

Questa scelta diventa un input che da realtà ad un pensiero che da anni Piero maturava, quello di partire, andare via da un luogo incapace di realizzare i suoi sogni e che non è garante di una crescita culturale, economica, personale.
Londra? Troppo cara. Dirotta per Dublino.

Il fiume in piena di Piero si interrompe, quella pausa è una metafora, è il vuoto che ha provato quando ha preso coscienza che le sue non erano parole, il biglietto per Dublino, le valigie, erano i segni tangibili della svolta data alla sua vita. Un paese sconosciuto lo attendeva, sperava di non fallire.
Dublino non è Palermo, non è Monreale! 1) Corso di lingua inglese. 2) Preparazione e distribuzione del curriculum. 3) Uso di internet e di agenzie trova-lavoro. Un mese… Lavoro trovato!!!! Lavapiatti: contratto, 8,80 euro l’ora per 8 ore giornaliere. Pausa di 15 min. e interruzione di 30 min. per il pranzo. Lavora all’Hotel Hilton, presso altri hotel come portiere notturno, come receptionist presso una Spa. Il lavoro si trova, si può cambiare, si può scegliere, si fa esperienza umana e professionale. Piero in questi tre anni ha avuto la capacità di adattamento di un camaleonte ma il suo iter professionale, la sua laurea, non è disposto a gettarli in una pattumiera. Da Dublino ha frequentato un master on line di perfezionamento per la gestione delle imprese sportive, valevole per l’Italia.
Piero non lo dice chiaramente ma i suoi occhi scuri sono pieni di speranza. Piero ci crede ancora e vuole dare una possibilità alla sua terra. Piero crede che il suo contributo è un aiuto per la crescita del Paese. Ogni ragazzo che emigra dona se stesso ad un altro Stato e diventa preziosa risorsa per una terra che lo apprezza, che lo forma, che lo adotta.

L’Italia, così come l’Irlanda di un decennio fa, vive anni difficili che non aprono a rosei scenari. Dublino, racconta Piero, ha trovato la strada per uscire dalla crisi diminuendo gli stipendi dei politici, diminuendo la tassazione, incrementando il microcredito per le imprese. Le multinazionali non investono in Italia, per la tassazione eccessiva preferiscono Irlanda, Polonia, Romania.
L’augurio che faccio a Piero è quello di trovare la sua realizzazione personale e lavorativa qui nel nostro Paese per non dovere, come ha fatto in questi tre anni, precludersi gli odori, i sapori e la bellezza della nostra splendida Monreale. Dimenticavo…se lasci un posto di lavoro in Italia sai bene che è quasi impossibile trovarne un altro…Piero, invece, a Dublino sa bene che è disoccupato soltanto chi non vuole lavorare. Grazie Piero di provarci ancora!

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, il sindaco diserta le visite di Musumeci e di Salvini. Capizzi: “Non sono venuti in veste istituzionale”

    Cronaca

    Monreale, 25 aprile 2019 - Ieri il Presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, oggi il Ministro dell’Interno e Vicepremier Matteo Salvini. Due visite importanti per la cittadina normanna, connotate di una forte valenza politica. Il governatore, fondatore del movimento “Diventerà Bellissi..

    Continua a Leggere

  • Salvini show a Monreale. “Il futuro dei siciliani è in mano vostra”

    Cronaca

    [gallery ids="99843,99844,99845,99846,99847,99848,99849,99851,99852,99853"]

    Monreale, 25 aprile 2019 - Si è tenuto oggi pomeriggio, in piazza Guglielmo II alle 16.30, l’incontro tra Matteo Salvini e i monrealesi. Il ministro dell’Interno oggi ha avuto una giornat..

    Continua a Leggere

  • “800A”, “Monreale is not Lega”. Protesta anti Salvini dinanzi al Duomo, ma la Digos sequestra le magliette

    Cronaca

    Monreale, 25 aprile 2019 - Volevano inscenare una piccola protesta pacifica indossando alcune magliette con scritte pro Sicilia ma la Digos le sequestra. È accaduto anche questo nel corso di questo 25 aprile caratterizzato dalla visita a Monreale del ministro dell'interno Matteo Salvini, venuto per..

    Continua a Leggere

  • Salvini al bar Italia e Ciro Giangrande gli passa al telefono il fratello Giuseppe

    Cronaca

    Il ministro dell’Interno Matteo Salvini nella sua tappa a Monreale ha sostato e deposto un mazzo di fiori davanti alla lapide dedicata ad Emanuele Basile, ufficiale dei carabinieri assassinato proprio a Monreale dalla mafia la sera del 3 maggio 1980. Dopo la visita al Duomo, è entrato all’inte..

    Continua a Leggere

  • Matteo Salvini è a Monreale, visita il Duomo e poi a pranzo (FOTO)

    Cronaca

    [gallery ids="99806,99810,99805,99807,99808,99809,99811,99812,99813,99814,99815,99816,99817"] Il vicepremier Matteo Salvini dopo aver fatto visita a Corleone è arrivato a Monreale. Il ministro dell'interno, una volta giunto in città, ha visitato la piazza e il Duomo. Salvini si è anche prestat..

    Continua a Leggere

  • 25 aprile, Palermo antifascista alza la voce. Orlando: “Siamo partigiani della Costituzione”

    Cronaca

    [gallery ids="99793,99794,99795,99796,99797,99798,99799,99800,99801,99803"]

    Palermo, 25 aprile 2019 - Esattamente 74 anni fa, il 25 aprile del 1945, il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia proclama l’insurrezione in tutti i territori italiani ancora occupat..

    Continua a Leggere

  • Monreale, Nello Musumeci in visita per la candidatura di Alberto Arcidiacono (VIDEO)

    Cronaca

    https://www.youtube.com/watch?v=jmVdAmWF-QA&feature=youtu.be..

    Continua a Leggere

  • In tempo di elezioni … ridiamoci un po’ su

    Cronaca

       ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Nella notte affissi cartelli contro Salvini. Rimossi dai Carabinieri

    Cronaca

    Monreale, 25 aprile 2019 - Ieri i carabinieri di Monreale, assieme alla Digos, hanno proceduto alla bonifica della piazza Guglielmo II e delle aree adiacenti per metterle in sicurezza in occasione dell’arrivo del vice premier e ministro dell’interno Matteo Salvini. La piazza è stata sgombrata d..

    Continua a Leggere

  • Monreale, buco da 360 mila euro. La Corte dei Conti condanna la Cooperativa Aurora

    Cronaca

    Monreale, 25 aprile 2019 - Secondo la Corte dei Conti è stato commesso danno erariale nei confronti del comune di Monreale, al quale è stato causato un buco di 360 mila euro. I magistrati contabili hanno condannato la Cooperativa Aurora, di Ragusa, che aveva otten..

    Continua a Leggere

  • Delio Rossi il nuovo allenatore del Palermo

    Cronaca

    Palermo, 24 aprile 2019 - Da oggi il nuovo allenatore del Palermo è Delio Rossi che a Palermo ha lasciato un grande ricordo.  Nella sala stampa del Barbera non promette la luna, ma cercherà di ottimizzare il lavoro di Stellone, con qualche aggiustamento già nella prossima partita contro il L..

    Continua a Leggere

  • Musumeci a sostegno di Arcidiacono, ma niente condizionamenti. “Chiunque verrà eletto troverà le porte aperte alla Regione”

    Cronaca

    Monreale, 17 aprile 2019 - Oggi pomeriggio il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci è venuto a Monreale per sostenere il candidato sindaco Alberto Arcidiacono, appoggiato appunto dal movimento Diventerà Bellissima di cui Musumeci è presidente.

    ..

    Continua a Leggere

  • Toninelli visita le provinciali più pericolose di Palermo e Trapani. “Massimo impegno da parte del governo nazionale”

    Cronaca

    Corleone, 24 aprile 2019 - Si è tenuta oggi la visita di Danilo Toninelli, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, presso strada provinciale che collega Corleone, San Cipirello e Partinico.

    Continua a Leggere

  • Blitz dei Carabinieri, sequestri e confische per 3 milioni di euro

    Cronaca

    Palermo, 24 aprile 2019 - In data odierna i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Palermo hanno dato esecuzione all’ultimo di una serie di provvedimenti di sequestro e di confisca, emessi nel mese in corso dal Tribunale di Palermo Sezione Misure di Prevenzione, inere..

    Continua a Leggere

  • “Fotomodella dell’anno”, la monrealese Gabriella Fragasso tra le tre finaliste

    Cronaca

    [gallery ids="99710,99709,99708,99707,99706,99705,99704,99703,99702,99701,99700"]

    Monreale, 24 aprile 2019 - Si è svolta ieri pomeriggio, in sala rossa, una sobria cerimonia che ha visto la giovane monrealese Maria Gabriella Fragasso, classe 2004, ricevere le congratulazioni ufficiali..

    Continua a Leggere

  • La corsa in salita di Piero Capizzi. Al ballottaggio l’elettore sarà chiamato a scegliere tra il passato, noto, e il futuro, incerto

    Cronaca

    Monreale, 24 aprile 2019 - L’uomo da battere è Piero Capizzi. Il sindaco uscente si ripresenta al giudizio degli elettori con il sostegno di due liste, un propulsore costituito da 48 candidati al consiglio comunale. Molte sono figure di peso, tra questi tutti gli assessori e i co..

    Continua a Leggere

  • Complesso monumentale Guglielmo II. Due milioni e mezzo di euro in arrivo dalla regione

    Cronaca

    Monreale, 24 aprile 2019 – “Il Governo regionale ha recuperato i quasi due milioni e mezzo di euro necessari a completare le opere museografiche e allestitive del complesso monumentale Guglielmo II, persi a causa della scarsa celerità dell’amministrazione comunale, guidata da Piero Capizzi, n..

    Continua a Leggere

  • Istruzione, turismo, eventi culturali e energie rinnovabili: come vede Monreale Massimiliano Lo Biondo

    Cronaca

    Monreale, 24 aprile 2019 - “Lo stato di declino e dissesto economico del Comune è uno stato oggettivo che occorre superare con coraggio, autorevolezza e determinazione, restituendo ai cittadini e al tessuto economico la consapevolezza che l’Istruzione è un punto ..

    Continua a Leggere

  • Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com