A Catania la libreria Vicolo Stretto si rifiuta alla vendita del libro di Riina, la foto è virale sul web

Bufera a Porta a Porta ieri sera durante la trasmissione di Bruno Vespa. Pubblicità scoop mediatico o cosa?

Un gran polverone è stato sollevato per la messa in onda dell’intervista a Giuseppe Salvatore Riina, figlio del boss mafioso Salvatore Riina, in merito alla presentazione del suo libro Vi presento mio padre”.  Durante l’intervista  si è parlato anche delle stragi del 23 Maggio e del 19 Luglio 1992, tragici eventi che hanno portato alla morte  dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. In riferimento alle stragi del ’92 il figlio del boss mafioso ha dichiarato: “Ricordo il fatto, avevo 15 anni, eravamo a Palermo e sentivamo tante sirene e ambulanze. Abbiamo cominciato a chiederci il perché il titolare del bar ci disse che avevano ammazzato Falcone, eravamo tutti ammutoliti. La sera tornai a casa, c’era mio padre che guardava i telegiornali. Non mi venne mai il sospetto che lui potesse essere dietro quell’attentato”.

Ancor prima della messa in onda, la partecipazione di un figlio di uomo mafioso come Riina ha destato numerose critiche. I dissensi sono arrivati da parte dei cittadini, che vedono calpestata la lotta alla mafia prolunga ormai da molti anni, oltretutto ci tengono a far saper che Corleone merita di essere associata a nomi come Bernardino Verro. In particolar modo le critiche sono state sollevate dai  giornalisti, parenti delle vittime di mafia e da Pietro Grasso. L’attuale Presidente del Senato della Repubblica ed ex Procuratore Nazionale Antimafia ha dichiarato: “Non mi interessa se le mani di Riina accarezzava i figli, sono le stesse macchiate di sangue innocente. Non guarderò Porta a Porta”.

Inutilmente si è tentato di evitarne la messa in onda dell’intervista nel rispetto dei familiari delle vittime di mafia e per evitare di ledere l’immagine del Paese. Al fine di dar voce ed evidenziare il movimento Antimafiasono in corso delle forme di protesta. Diverse le librerie che si stanno rifiutano di ordinare e vendere il libro di Salvatore Riina, tra cui la libreria Vicolo Stretto di Catania.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.