Oggi è 21/06/2018

Cronaca

Vertenza AlmavivA: diversi i monrealesi a rischio

A Palermo 1.670 dipendenti AlmavivA Contact a rischio posto di lavoro

Pubblicato il 29 marzo 2016

Vertenza AlmavivA: diversi i monrealesi a rischio

Correva l’anno 2000 quando nasce a Roma AlmavivA, mentre nel febbraio 2001 aprì la sede a Palermo, ai tempi Cosmed che si prestava a diventare il cuore dell’azienda. Prima e grande realtà lavorativa palermitana è AlmavivA Contact, leader mondiale nell’outsourcing di servizi CRM. All’interno della società i dipendenti hanno intrapreso da anni un percorso professionale, oltre lavorativo, mettendo a disposizione dei clienti (Alitalia, Enel, TIM, WIND, Vodafone e Sky) le competenze acquisite. Circa una cinquantina i monrealesi che hanno trovato nel gruppo un posto di lavoro.

Operatori professionisti nel settore, certi di un’indipendenza economica e del famigerato diritto al lavoro hanno intrapreso o stanno disegnando un progetto di vita, ognuno a proprio modo!

Da tempo ormai va avanti la Vertenza AlmavivA. La società ha comunicato il 21 marzo alle Organizzazioni Sindacali e al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali l’apertura di una procedura di riduzione del personale, nel quadro di un complessivo piano di riorganizzazione aziendale. La sede di Palermo conta una riduzione fino a 1.670 persone, la conferma dei numeri sta facendo barcollare l’equilibrio economico e sociale di diverse famiglie palermitane e monrealesi.

In un tempo storico-sociale non di certo lauto, Palermo non può permettersi né di perdere un’azienda rilevante come AlmavivA Contact, né di mettere in mobilità ancora altri lavoratori; questo è quello che potrebbe succedere se entro 75 giorni dal 21 marzo (quindi il 4 giugno) non sarà raggiunto un accordo.

La struttura fino a qualche giorno fa ospitava la sede legale della società, ma il 4 marzo è stata nuovamente trasferita a Roma, il trasferimento a Palermo era stato fatto come segnale della volontà dell’azienda di investire in questo territorio. Poi cos’è successo?

Assenza di regole utili al settore dell’outsourcingutilizzo opportunistico degli incentivi per l’occupazione e il calo progressivo dei volumi totali lavorati in Italia sono fra le cause che hanno portato alla crisi del settore. Altro fattore determinante (non ultimo) è il mancato rispetto delle norme di legge sulla delocalizzazione delle attività di call center, entrata in vigore quattro anni fa e mai applicata. Passo che consentirebbe di fermare la fuga di imprese verso paesi con un basso costo del lavoro, riuscendo così anche a riportare in Italia attività importanti e contribuire a stabilizzare i livelli occupazionali.

Per trattare questi temi caldi, il 9 marzo è stato convocato dal Ministero per lo Sviluppo economico un tavolo tecnico sul settore dei Call Center. L’incontro ha determinato la definizione di un Protocollo in cui il Governo si è impegnato a risolvere alcune questioni: Riqualificare il Sistema degli Appalti con l’accelerazione applicativa della Clausola di Salvaguardia; favorire lo svolgimento delle attività di Call Center in Italia con l’applicazione ed implementazione delle norme previste dal 24 bis D.L. 83/2012; favorire una disciplina omogenea per gli Ammortizzatori Sociali.

Gli effetti che la delocalizzazione sta causando non sono da sottovalutare e soprattutto riguardano tutti gli italiani, non soltanto gli operatori Call Center. Se vi è capitato di chiamare o ricevere una chiamata da un Customer care e vi ha risposto una voce straniera, sappiate che in quel momento i vostri dati sensibili sono stati gestiti da uno Stato che ha regole ben diverse dell’Italia! Con il trasferimento dei servizi all’estero vengono trasferiti anche una serie di informazioni degli utenti: traffico telefonico, dati Sim, dati utenti e dati carte di credito.

 Il segretario regionale della UilCom Sicilia, Giuseppe Tumminia, ribadisce “È giunto il momento che la politica assuma un ruolo attivo in questa vertenza. Servono subito misure eccezionali. In ballo c’è il futuro dei lavoratori e questo sindacato continuerà a battersi per difendere i loro diritti”.

Intanto per affrontare la vertenza sono stati fissati due incontri a Roma, uno è il prossimo 31 marzo e l’altro giorno 1 aprile. Diverse continuano ad essere le forme di protesta in corso. Previsti, inoltre, un gazebo permanente in via Ruggero Settimo e sit-in davanti le sedi dei committenti AlmavivA Contact.

Un meccanismo inceppato sicuramente tra scarse normative, dove complice è un Governo sordo all’allarme lanciato da diversi anni.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Spiaggia invasa dalla alghe, non parte la stagione balneare a Isola delle Femmine

    Cronaca

    La spiaggia invasa dalle alghe impedisce ai titolari di alcuni stabilimenti a Isola delle Femmine (Pa) di avviare la stagione tra le proteste dei bagnanti e con i dipendenti ancora fermi ai box mentre la macchina burocratica va a rilento: per rimuovere le alghe, che sono protette, serve l’ok dell..

    Continua a Leggere

  • Belvedere, “Non basta lanciare una petizione per erigersi a paladini. Una petizione ha valore quando si susseguono fatti concreti e tangibili”

    Cronaca

    Monreale, 20 giugno 2018 - Oggi mi sono ritrovato a leggere "Torna fruibile un altro pezzo di villa. Monreale fa festa dopo 7 anni", un artico del Giornale di Sicilia, con data 10 giugno 2018, a firma del giornalista Lorenzo Salamone. Una persona che stimo e conosco da tanti anni e da diversi l..

    Continua a Leggere

  • San Martino delle Scale, le mamme lanciano un appello: “Dona un gioco per il sorriso dei bambini”

    Cronaca

    Monreale, 20 giugno 2018 - Detto fatto, domani alle 16,30 verrà inaugurata la villetta nella piazzetta a Piano dei Geli che ospiterà uno spazio ludico. Ci lavoravano da tempo e adesso è realtà. Grazie alla loro tenacia, le mamme dei bambini di San Martino delle Scale sono riuscite a ridare lo sp..

    Continua a Leggere

  • Palermo, seconda giornata di inferno dopo l’inizio dei lavori su Ponte Corleone (FOTO)

    Cronaca

    Palermo, 20 giugno 2018 - Pochi operai al lavoro. Tantissimo traffico ovunque in città. Lo scenario prevedibilissimo si è materializzato per il secondo giorno.  Una città completamente bloccata a causa dei lavori di messa in sicurezza di un punto nevralgico a Palermo. Un punto tanto impor..

    Continua a Leggere

  • Raccolta differenziata, mastelli in distribuzione sabato 23 giugno

    Cronaca

    Monreale, 20 giugno 2018 - Inizia la distribuzione dei mastelli per la raccolta differenziata di carta e cartone. I contenitori potranno essere ritirati in questo primo step, dagli utenti serviti dal porta a porta nel centro urbano di Monreale, presso l’apposito stand che sarà allestito Sabato 23..

    Continua a Leggere

  • La tecnologia digitale del futuro per il gaming

    Cronaca

    20 giugno 2018 - Il mondo del gioco cambia volto rapidamente, specialmente quando c’è di mezzo il fattore tecnologico. E’ infatti innegabile il fatto che la trasformazione dei format debba necessariamente passare attraverso i meccanismi di innovazione digitale. Prendiamo ad esempio le novità p..

    Continua a Leggere

  • Prima prova maturità 2018, il commento di Alex Corlazzoli: “Le tracce? Ecco il meglio e il peggio”

    Cronaca

    Monreale, 20 giugno 2018 - Il meglio e il peggio delle tracce dei temi di maturità nel commento di Alex Corlazzoli. Lo scrittore Giorgio Bassani è stato scelto per una delle tracce della prima prova di italiano della maturità 2018. Si tratta di un brano del su..

    Continua a Leggere

  • San Giuseppe Jato. Beccato con hashish in casa. Arrestato un ragazzo di 18 anni

    Cronaca

    San Giuseppe Jato, 20 giugno 2018 - I Carabinieri della Stazione di San Giuseppe Jato, nell’ambito di un servizio finalizzato alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio jatino, hanno tratto in arresto Q.v., 18enne palermitano, volto noto all..

    Continua a Leggere

  • Trovato con 600 grammi di cocaina. 25enne arrestato dai Carabinieri

    Cronaca

    [gallery ids="68110,68111,68112"] Palermo, 20 giugno 2018 - Sono stati i Carabinieri della Stazione Acqua dei Corsari con l’ausilio del Nucleo Operativo Piazza Verdi, a trarre in arresto Alessio Serio, 25enne palermitano con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. ..

    Continua a Leggere

  • Dall’8 al 14 ottobre ritorna la Settimana di musica sacra di Monreale

    Cronaca

    Palermo, 19 gennaio 2018 - Presentata questa mattina al Politeama Garibaldi la sessantesima stagione dell'Orchestra Sinfonica Siciliana. All’interno del fitto cartellone è stata inserita la Settimana di musica sacra di Monreale, che sarà anticipata alla prima quindicina di ottob..

    Continua a Leggere

  • Lavoro nero e mancanza di sicurezza in cantieri edili. Denunce e multe salate

    Cronaca

    Palermo, 20 giugno 2018 - Operazione dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Palermo, in collaborazione con personale dell'INAIL e dell'ASP di Palermo e con l'ausilio dell'Arma territoriale, nei cantieri edili della provincia per verificare il rispetto delle normative sulla sicurezza de..

    Continua a Leggere

  • Rabbia e dissenso al Barbera per l’omologazione del risultato Frosinone-Palermo

    Cronaca

    Palermo, 19 giugno 2018 - Dopo l’attesa dell’omologazione del risultato Frosinone-Palermo valevole per la finale dei play off di serie B, la giustizia sportiva si è pronunciata e la sanzione si riduce a 25 mila euro di multa e due giornate di squalifica del campo nei confron..

    Continua a Leggere

  • Pezzingoli, veleno nel cibo dei cani randagi. La strage di Sciacca non continui a Monreale

    Cronaca

    Monreale, 19 giugno 2018 - Un chiaro tentativo di avvelenamento nei confronti dei tanti cani randagi che albergano in via Pezzingoli nella parte alta. I pezzettini di veleno sono stati sparsi in diversi punti della zona di periferia, probabilmente di notte. Un piano messo in atto da qualcuno che non..

    Continua a Leggere

  • Perdita di liquami sulla SP57. “Adesso basta, domani denunceremo alla Procura”

    Cronaca

    San Martino delle Scale (Monreale), 19 giugno 2018 -Da dieci giorni dei liquami fuoriescono dai pozzetti d’ispezione della rete fognaria del comune di Monreale nella SP57 -frazione di San Martino delle Scale- riversandosi su Palermo. Una fuoriuscita periodica per la quale diverse sono le segnalazi..

    Continua a Leggere

  • Vigili urbani in controsenso sulla Palermo-Sciacca a Giacalone. Il video è virale

    Cronaca

    Monreale, 19 giugno 2018 - Controsenso e ad alta velocità. Le automobili che provengono di fronte suonano il clacson ma niente da fare, l’auto prosegue sulla corsia destinata ai veicoli che provengono dal senso di marcia opposto (VEDI VIDEO IN FONDO ALL'ARTICOLO). A mettere a repentaglio la sicur..

    Continua a Leggere

  • I gratta e vinci online

    Cronaca

    19 giugno 2018 - I gratta & vinci, o scratch cards come vengono chiamati in inglese, sono un fenomeno ampiamente diffuso nel nostro paese, e attraversano ogni fascia d'età e categoria sociale. Dalla versione classica a quella online il passo è breve, e questo è il motivo del successo ..

    Continua a Leggere

  • «Deve stare buono». La mafia vecchio stampo di Monreale e le cartucce al ladruncolo

    Cronaca

    Monreale, 19 giugno 2018 - Gli dovevano mettere qualche “cartoccia” per farlo stare buono. Stava dando fastidio quel giovane furfante che sarebbe stato responsabile di certi furti all’interno di alcune abitazioni di Monreale. Quel ragazzo doveva smetterla, doveva essere redarguit..

    Continua a Leggere

  • “Giochi senza sezione” questa mattina alla Scuola Morvillo

    Cronaca

    Monreale, 18 giugno 2018 - Emozionante e colorata manifestazione stamane per i bambini di scuola dell’infanzia  della scuola Morvillo per la chiusura della prima edizione dei “Giochi senza sezione”, una kermesse ludico-sportiva che ha coinvolto circa 180 bambini dai 3 ai 5..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com