Oggi è 23/01/2018

Editoriali

Filo Diretto chiude. Il 31 marzo l’ultima pubblicazione

Sei anni di soddisfazioni, un’esperienza entusiasmante al servizio della città

Pubblicato il 28 marzo 2015

Filo Diretto chiude. Il 31 marzo l’ultima pubblicazione

Monreale, 28 marzo 2015 – Il prossimo 31 Marzo Filo Diretto interromperà le pubblicazioni. Sono trascorsi circa 6 anni dalla sua prima uscita, da quel primo “numero zero in attesa di registrazione” nato dall’esperimento giornalistico di una redazione formatasi all’interno dell’Associazione di volontariato “Il Quartiere” di Monreale. Filo Diretto nasceva dall’idea di donare alla città uno strumento di conoscenza e di emancipazione, di comprensione dei meccanismi amministrativi e politici che la governano, con l’unico obiettivo di creare una società più civile, più consapevole, più laica. E, mi piace ricordarlo, nasceva con la benedizione di Sarina Ingrassia.

Filo Diretto, soprattutto, rifletteva l’impegno civile dei suoi autori, già dediti all’attività di volontariato con i bambini, e del volontariato rispecchiava e ha sempre continuato ad esprimerne lo spirito. Nel corso degli anni la redazione si è arricchita di un susseguirsi di collaborazioni provenienti da tanti, soprattutto giovani che, con il loro impegno, hanno voluto testimoniare il loro amore per la città, valorizzandone le potenzialità e le belle esperienze, ma marcandone anche le criticità che andavano denunciate.

Ci siamo sempre mossi seguendo un’unica direttrice, quella di fare informazione indipendente in un territorio difficile, complicato.

Dal mensile, per la prima volta andato alle stampe nell’aprile 2009, siamo passati ad ottobre 2012 al quotidiano online. Da una modo sperimentale di fare informazione a Monreale, siamo passati ad una forma più strutturata, imparando il mestiere giorno per giorno, affinandolo.

Abbiamo affrontato tanti argomenti in vari ambiti, con uno sguardo particolare rivolto alla politica, cercando di fare emergere le contraddizioni, le ipocrisie, le incompetenze che contraddistinguono questo o quel gruppo politico, questo o quel personaggio. Abbiamo alimentato e siamo stati protagonisti di vivaci dibattiti e confronti all’interno dell’arena politica, dando voce a tutte le forze politiche in campo, anche a quelle piccole ed emergenti, ai movimenti, non abbiamo fatto sconti a nessuno e spesso abbiamo “dato fastidio”. Abbiamo anche ricevuto querele, poi rigettate dalla magistratura, a testimonianza della correttezza del nostro modo di agire. Abbiamo messo il naso laddove non vedevamo chiaro, ed in alcuni casi, partendo dai nostri servizi sono state avviate indagini dalla magistratura.

Filo Diretto è stata una esperienza che ci ha arricchito. Entusiasmante, gratificata dal consenso ricevuto soprattutto da semplici cittadini che ci hanno nel tempo confermato l’importanza del lavoro svolto, che ci hanno ringraziato per questo, infondendoci inconsapevolmente altra linfa, necessaria per continuare una attività impegnativa, che ha assorbito tante energie. Filo Diretto non è stato solo un organo di informazione, ma un laboratorio di impegno civico che ha accomunato tante persone per brevi o lunghi periodi. Tante persone che si sono portate dietro, nel mondo del lavoro, in famiglia, nelle piccole azioni della vita quotidiana o vivendo altre esperienze, quello spirito costruttivo, quell’entusiasmo e quella gratuità già condivisi e maturati con tutti i colleghi della redazione.

Alla fine di questo lungo ciclo il mio ringraziamento va prima di tutto a loro, a quei tanti, giovani e meno giovani, che sono passati dalla redazione, che hanno creduto nel progetto editoriale, che vi hanno infuso passione e vi hanno lasciato una impronta, arricchendoci. Valentina, Domenico, Luciano, Fabio, Cecilia, Salvatore, Antonella, Daniele, Noemi, Simona, Mauro, Irene, Carmen, Renzo, Nino, Gabriele, Gaetano, Fabrizio, Anna, Luana, Caterina, Sergio, Maria Rosa, Chiara, Angelo. Un pensiero particolare va a Piera Autovino, che da subito ha condiviso la mia esigenza di creare a Monreale un organo di informazione indipendente, in un paese troppo denso di criticità e problemi da sempre irrisolti, in cui in tanti, tantissimi sembrano essere legati per fede a questo o a quel personaggio politico, dal quale poi dipendono, e sono difatti dipese, le sorti della città. Una città caratterizzata da un livello civico bassissimo, che ha permesso a vari politicanti di distruggerla, di trascinarla in uno stato pietoso, rappresentandola indegnamente.

Piera Autovino possedeva un forte senso della correttezza, della legalità, del rispetto delle regole che ha trasferito nell’attività giornalistica, divenendo per tutti noi un esempio, un riferimento, un pilastro.

Un altro ringraziamento è dovuto ad Alex Corlazzoli, il nostro direttore responsabile, giornalista de “Il Fatto Quotidiano”, lombardo ma monrealese d’adozione, che ha cercato di trasmetterci le sue competenze per offrire un prodotto sempre migliore. Al nostro fianco nei momenti di difficoltà o quando c’erano decisioni delicate da prendere, ci ha insegnato a scrivere nel rispetto del diritto di cronaca e della dignità delle persone, per offrire ai lettori una informazione quanto più possibile esaustiva.

Quei lettori che ci hanno dato conferma, con i numeri delle visualizzazioni degli articoli, con i commenti ai servizi, con le email inviate in redazione, della validità e utilità del nostro lavoro. Quei lettori ai quali abbiamo cercato di dare voce per fare risuonare nei palazzi della politica le loro esigenze, le loro difficoltà, ma anche per amplificarne le belle esperienze, le valide iniziative. Associazioni, scuole, lavoratori in difficoltà, sindacati, politici, movimenti di vario genere hanno trovato in Filo Diretto uno spazio dove esprimersi, farsi conoscere, porre questioni e pretendere risposte.

Giorno 31 marzo 2015 si chiuderà una esperienza, una delle tante che contraddistinguono un percorso di vita e di crescita, e per questo limitata nel tempo. La conduzione del giornale per sei anni ha comportato numerosi sacrifici, abbiamo certamente commesso alcuni errori, ma abbiamo collezionato tanti buoni risultati. Il bilancio finale è senz’altro positivo. Filo Diretto ha raggiunto un indice di gradimento significativo ed un riconoscimento importante all’interno del territorio monrealese, ma anche al di fuori, del quale non possiamo che andare orgogliosi.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Tariffa Tari, società partecipate, regolamento sportello unico Suap e Sue: tra i punti all’ordine del giorno del Consiglio Comunale

    Editoriali

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Una lunga lista di punti all'ordine del giorno è pronta per essere affrontata nella prossima seduta del consiglio comunale fissata per il 30 gennaio nell'aula Biagio Giordano. Tra la sfilza degli argomenti, si discuterà sulla richiesta di non applicabilità delle modifi..

    Continua a Leggere

  • Caro sindaco non dimenticate Sarina. Appello per intitolare alla fondatrice del Quartiere l’anti-villa

    Editoriali

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Ci sono giornate come questa che una città non può dimenticare perché è dovere di chi amministra una comunità fare in modo che non vengano scordati quei cittadini che sono stati un esempio e una testimonianza preziosa. Sarina Ingrassia è tra questi. Il 23 ge..


  • Pioppo, lezioni di educazione ambientale. Gaetano Guarino: «Insegniamo ai giovani la bellezza»

    Editoriali

    Monreale, 23 gennaio 2018 – Il bosco inteso come fonte di ricchezza non solo naturale e paesaggistica ma anche economica, per questo deve essere tutelato e valorizzato anche dalle nuove generazioni. Con quest'obiettivo è ricominciata l’attività di educazione civica e ambientale nelle scuole de..


  • Monreale, sorpreso con la droga in strada, arrestato. Altre sei persone denunciate /FOTO

    Editoriali

    Monreale, 23 gennaio 2018 - I carabinieri di Monreale hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti il monrealese Vittorio Monte, classe 1992. Il ragazzo è stato sorpreso con 4 dosi di hashish da un grammo l’una e 100 euro in banconote di vario taglio. I ca..


  • Cuoche combattenti, in cucina un prodotto con un’etichetta antiviolenza

    Editoriali

    Monreale, 23 gennaio 2018 - Confettura di pera e cannella, confettura di pera e noci, pesto di radicchio e noci, gelatina di vin..


  • Sancipirellese e monrealese candidata al Senato con il M5S, è Cinzia Leone

    Editoriali

    Monreale, 22 gennaio 2018 – Una laurea in Economia e Finanza, una candidatura a sindaco alle spalle e tre anni di attivismo nel Movimento 5 Stelle. È Cinzia Leone, ufficialmente candidata a rivestire la carica di Senatore della Repubblica nel collegio Sicilia 1. Ad annun..


  • Monreale, il Liceo artistico Mario D’Aleo ha una nuova targa. È fatta in mosaico dagli studenti

    Editoriali

    [gallery ids="49748,49746,49749"] Monreale, 22 gennaio 2018 – Una nuova targa per il Liceo artistico di Monreale Mario D’Aleo. L’opera è stata realizzata dagli studenti con la guida dei professori Alvich, Urso e Messina con le tecnica del mosaico, ma non quella bizantina tipica dei mosaici..


  • Possesso di hashish, marijuana, capi di abbigliamento rubati al “Forum”. I Carabinieri arrestano diversi soggetti

    Editoriali

    Palermo, 22 gennaio 2018 - Possesso di hashish, marijuana, banconote di piccolo taglio, capi di abbigliamento rubati al supermercato “Ipercoop” del centro commerciale “Forum”, ed ancora alluci abusivi alla rete ENEL e alle condutture dell’AMAP. E’ quanto è emerso dal..


  • Spezia Vs Palermo: 0-0 

    Editoriali

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Il mister Tedino temeva la sosta per un eventuale calo di tensione che lui aveva accuratamente creato come una corda di violino. Ma la gara ha dimostrato che il Palermo c’era e ha trovato uno Spezia che ha costruito la salvezza proprio in casa con un ott..


  • Operazione antimafia, arrestato Giuseppe Biondino, il figlio dell’autista di Totò Riina

    Editoriali

    [gallery ids="49673,49674,49675,49676,49677"] Palermo, 21 gennaio 2018 - Nuova operazione antimafia nel mandamento di San Lorenzo. La Dda di Palermo ha disposto il fermo di cinque persone accusate di associazione mafiosa ed estorsione. Si è ricorsi al fermo perché i cinque si preparavano a fugg..


  • Un albero per ogni nuovo nascituro. A Monreale piantumato solo il 5% di piante rispetto a quanto previsto dalla legge

    Editoriali

    Monreale, 21 gennaio 2018 - Quante volte passeggiando per le strade ci siamo chiesti quanto sarebbe bella e accogliente un’area se solo fosse più verde? E quante altre dopo gli incendi devastanti abbiamo pensato al danno provocato e alle ricadute sull’ambiente? E pensare che og..


  • Tragedia a Palermo, giovane si lancia dal ponte Oreto: intervengono i vigili del fuoco

    Editoriali

    Palermo, 21 gennaio 2018 - Un giovane si è lanciato ieri sera dal ponte di via Oreto. Un ponte già tristemente noto per fatti del genere. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti di polizia. Al momento non si conoscono le generalità del giovane che è finito contro il cemen..


  • Palermo, in sostegno di Biagio Conte una delegazione belga

    Editoriali

    Palermo, 20 gennaio 2018 - In mattinata una delegazione Belga ha portato la ..


  • Bimbo folgorato a Palermo: restano gravi le sue condizioni

    Editoriali

    Palermo, 20 gennaio 2018 - Prognosi riservata per il bimbo di sette anni che ieri pomeriggio è rimasto ustionato al volto e alle mani da una scarica elettrica in via Gaspare Palermo. Il piccolo, secondo una prima ricostruzione per gioco avrebbe aperto una cassetta dell’Enel e giocando con un..


  • Partinico, nel bene confiscato a Cosa nostra sorge la nuova guardia medica

    Editoriali

    Partinico, 20 gennaio 2018 - «Un bene confiscato alla mafia  diventa un punto di riferimento per l’intera comunità che potrà usufruire di prestazioni mediche in locali efficienti e funzionali. Siamo orgogliosi di potere consegnare ai cittadini di Partinico una struttura che assume anche il..


  • Rientra (per ora) l’emergenza. I rifiuti trasportati a Lentini a 230 km da Monreale

    Editoriali

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Rientra, almeno per ora, l’emergenza rifiuti nei 50 comuni interessati dalla chiusura di Bellolampo, tra cui Monreale, Altofonte, San Giuseppe Jato, San Cipirello, Corleone. Gli autocompattatori erano stati dirottati fino allo scorso 18 gennaio a Motta Sant’Anastasia,..


  • Elezioni politiche, gli attivisti M5s incontrano i cittadini. Gli appuntamenti

    Editoriali

    Monreale, 20 gennaio 2018 - Le elezioni politiche 2018 si avvicinano, la campagna elettorale è cominciata e sarà al centro dell'attenzione per due mesi.  Gli attivisti del Movimento 5 Stelle,  per pubblicizzare e diffondere i punti salienti del programma di lavoro che il Movimento si ..


  • «Pronti a occupare l’assessorato ai Rifiuti», sit-in dei sindaci a Palazzo d’Orleans

    Editoriali

    Palermo, 19 gennaio 2018 - «Diteci dove dobbiamo andare a gettare i rifiuti dei nostri comuni». Questo pomeriggio si è svolto il sit-in di una nutrita delegazione di sindaci dei comuni esclusi dal conferimento dei rifiuti a Bellolampo. Ieri è arrivato anche lo stop anche dalla discarica Oikos di..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
    Acquapark Monreale