Consulta di frazione di Grisì: dal 4 Novembre ad oggi nessuna convocazione

0
Araba Fenice desk

Monreale, 24 marzo – Nonostante il rinnovo della carica di presidente della consulta, avvenuta lo scorso Febbraio nella persona di Angelo Vassallo (in foto), a seguito delle dimissioni del vecchio presidente, nominato nel novembre dello scorso anno, ancora oggi non si è provveduto alla convocazione della prima seduta di consulta di frazione.

La denuncia arriva dai componenti della consulta Elisabetta Candela e Giuseppe Bono: “Non potendo discutere delle problematiche che affliggono la comunità di Grisi, la stessa, si ritrova a non avere voce all’interno di quello che, sulla carta, dovrebbe essere l’ente più vicino al cittadino ossia proprio la consulta di frazione la quale, pertanto, risulta essere svuotata delle funzioni sue proprie e, quindi, della relativa importanza”.

“Probabilmente – dichiara Candela – il presidente della consulta non ritiene che a Grisì ci siano problemi da portare all’attenzione di questa amministrazione comunale”. Le fa eco Giuseppe Bono: “Noi ci opponiamo a questo appiattimento, riteniamo che sia della massima urgenza cominciare ad affrontare in via programmatica le problematiche che ormai da troppo tempo attanagliano la nostra frazione”.

In merito a tali mancanze, in sinergia con i consiglieri di consulta, anche i consiglieri comunali Antonella Giuliano e Giuseppe Guzzo di Cambiamo Monreale si dicono pronti a portare all’attenzione del consiglio comunale siffatta inerzia e preannunciano uno scontro, a muso duro, laddove non si dovesse procedere ad una tempestiva convocazione della consulta.

“È frutto di pura utopia – spiega la Giuliano – credere di poter riuscire a trovare soluzioni alle problematiche di un territorio, senza aver proceduto, preliminarmente, ad un costruttivo confronto tra le parti. Invito il presidente Vassallo, ad esercitare le funzioni istituzionali per le quali è stato nominato, con la stessa energia profusa ai tempi in cui lo stesso ricopriva la carica di delegato di frazione del PD ai tempi della vecchia amministrazione, periodo caratterizzato da mille problematiche che oggi, miracolosamente, sembrano – ai suoi occhi – essere scomparse.

Tengo, inoltre, a precisare al presidente che, la delegazione quale luogo istituzionale di amministrazione decentrata, le cui spese di gestione ricadono sulle tasche dei cittadini, non è da considerarsi come luogo idoneo ove effettuare “riunioni di partito” e che l’art. 9 del regolamento comunale, con la locuzione “luoghi delle riunioni per l’espletamento delle funzioni consiliari”, si riferisce chiaramente e strettamente alle riunioni dei “gruppi consiliari”; lo invito, pertanto, per le prossime occasioni, di premurarsi ad utilizzare la delegazione per scopi più proficui alla collettività, procedendo , per esempio, a convocare le sedute della consulta di frazione”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale