Al via la seconda edizione del “Premio Guglielmo II”. 250 gli artisti presenti

0
acqua park

Monreale, 21 marzo – Si è svolta nel pomeriggio di oggi l’inaugurazione del “Premio Guglielmo II”, giunto alla sua seconda edizione. 250 le opere che verranno esposte presso la Galleria Civica d’Arte Moderna “Giuseppe Sciortino” dal 21 al 29 marzo 2015. Più di 250 gli artisti di 30 nazionalità diverse hanno accolto l’invito rivolto dalla società “EA EDITORE”, rappresentata da Sandro Serradifalco, organizzatore dell’evento assieme al comune di Monreale rappresentato dall’Assessore alla Promozione del Territorio, dott. Ignazio Zuccaro.

Il tema conduttore della mostra è l’uguaglianza e la salvaguardia dei diritti individuali. E’ la creatività degli artisti a divenire strumento di libertà ed emancipazione.

Presenti all’evento anche il Sindaco di Monreale Dott. Pietro Capizzi, l’Assessore alla Cultura Dott. Giuseppe Cangemi, il direttore della Gallera Civica “G. Sciortino”, Prof. Salvatore Autovino, il critico d’arte Salvatore Russo, il Presidente del Movimento Internazionale della Giustizia e tutela dei Diritti Umani, Prof. Paolo Calabrese.

Capizzi ha salutato la folta assemblea intervenuta all’evento: “Avvicinare i cittadini all’arte è uno degli obiettivi principali che questa amministrazione si è prefissata”.

“La rappresentazione artistica – ha dichiarato l’ass. Cangemi – costituisce senza alcun dubbio uno dei momenti privilegiati dal punto di vista culturale in grado di fare riflettere sui diversi aspetti dell’essere nel linguaggio pittorico o scultoreo capace di evocare i simboli della cultura universale”. Cangemi ha inoltre sottolineato come queste opere d’arte contribuiscono a valorizzare le sale del complesso monumentale “Guglielmo II”.

“Il linguaggio dell’arte – ha spiegato l’ass. Zuccaro – ci accomuna tutti. In queste sale storiche che appartengono alla nostra città risuona solo la bellezza dell’arte. L’arte appartiene alla nostra città. A breve avremo il riconoscimento UNESCO, conseguito alla fine di un lungo lavoro svolto. Qualsiasi attività possa dare lustro alla nostra cittadina è accolta”.

Presente il critico d’arte Salvatore Russo: “Parlare di arte contemporanea è oggi difficile. Molti dicono che l’arte in Italia è morta tanti anni fa. Non penso. Abbiamo avuto movimenti discutibili in Italia, ma in queste sale sono presenti ottimi artisti. La mostra è allestita bene e il luogo si presta. L’arte va promossa dalle istituzioni”. Russo ha lamentato come l’arte italiana non venga oggi adeguatamente rappresentata: “L’ultima Biennale di Venezia vedrà presenti su 134 artisti solo 4 italiani. Per questo nascono le nostre iniziative, per favorire artisti di prestigio”.

Anche il direttore del museo, il Prof. Salvatore Autovino, ha voluto salutare l’evento: “Grazie ai Serradifalco questa aula ex refettorio dei Benedettini, sarà piena di artisti. Ciascuno ha espresso in ogni tela le proprie emozioni interiori, capaci di trasmettere un messaggio”.

Infine, prima della premiazione, l’editore Andrea Serradifalco ha spiegato il senso dell’iniziativa: “Dopo la Torre Eiffel abbiamo voluto allestire la mostra a Monreale, che si è sempre distinta per la propensione all’arte. Monreale è una perla incastonata tra le bellezze della provincia di Palermo. La nostra filosofia è di creare incontri artistici in luoghi particolari”.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale