Oggi è 16/01/2019

Cronaca

“Voglio smentire falsità e mezze verità su tutta la vicenda ATO”. Il lungo j’accuse di Alessio Valerio contro la “politica scellerata”

Clima molto teso durante il consiglio comunale aperto per ascoltare gli ex dipendenti ABA. Al termine consiglio chiuso per motivi di ordine pubblico

Pubblicato il 18 marzo 2015

“Voglio smentire falsità e mezze verità su tutta la vicenda ATO”. Il lungo j’accuse di Alessio Valerio contro la “politica scellerata”

Monreale, 18 marzo – “Voglio smentire falsità e mezze verità su tutta la vicenda ATO”. Alessio Valerio, ex dipendente dell’Alto Belice Ambiente, comincia così un lungo j’accuse nel suo intervento durante la seduta di consiglio comunale aperto che si è tenuta ieri pomeriggio in un’aula affollata e con una tensione nell’aria che si tagliava con il coltello.

Il primo attacco è rivolto al consigliere Venturella, definito come uno dei tanti “super manager prestati alla politica, che avrebbero identificato negli amministrativi della società Alto Belice Ambiente una delle principali cause del suo fallimento”. “Questi amministrativi, considerati lavoratori di serie B, la cui dignità è stata calpestata da tanti inquisitori, che fino a qualche tempo fa hanno preferito nascondere la testa nella sabbia ed ora  si sono attivati nella caccia alle streghe solo per guadagnare qualche momento di celebrità”.

Valerio ha difeso il ruolo svolto dagli amministrativi nella società che, senza di essi, sarebbe come una nave da crociera affidata a marinai e cocchieri senza un capitano ed un corpo ufficiali. Tanti sarebbero infatti gli indispensabili ruoli ricoperti in una società complessa quale una S.P.A.: l’RSPP, previsto per legge, che si occupa di tutti gli aspetti legati alla sicurezza dei lavoratori, il RUP che si occupa di seguire tutte le fasi  inerenti l’affidamento di una fornitura o di un servizio, altri amministrativi che devono seguire le procedure previste dal codice degli appalti anche per acquistare i sacchi neri della spazzatura; quelli che si occupano di elaborare le buste paga di 273 dipendenti, e che devono possedere competenze e sapere utilizzare software complessi; altri ancora devono seguire i rapporti con i consorzi di filiera per la raccolta differenziata, con le piattaforme, le discariche, l’albo gestori, i sinistri assicurativi, gli adempimenti relativi agli automezzi, il protocollo”.

Valerio si è rivolto al sindaco Capizzi, che durante il consiglio comunale del 3 febbraio aveva sventolato un elenco con 99 nominativi che avevano avuto riconosciuto un salto di 3/4/5 livelli: “In quel foglio non troverà il mio nome né quello di coloro che hanno lavorato alacremente senza mai percepire un’ora di straordinario o un aumento di livello o un bonus. Mi oppongo a questa azione becera di scagionare la politica e di assolverla dalle sue colpe con specchietti per le allodole. Mi sono sempre opposto con note scritte alle decisioni non sempre felici e contro producenti della dirigenza della società che poi, quasi per magia, è stata distaccata presso la SRR su richiesta dell’avv. Di Matteo, che da sindaco di Monreale attaccava la società, per poi servirsi della sua dirigenza all’interno della SRR”.

“Consigliere Venturella, la storia dell’ATO parte da lontano, lei si sta indignando solo adesso e non lo ha fatto 5 anni fa, quando era in maggioranza nella trascorsa amministrazione, forse perché impegnato a controllare che venisse eseguito il diserbo da parte del personale dell’ATO in via Fontana del Lupo, tralasciando le vie limitrofe”.

“Come si fa a parlare di esuberi se non si ha un piano industriale?” Valerio ha spiegato come la sinergia tra l’amministrazione comunale di Piana degli Albanesi e l’ATO avesse prodotto risultati notevoli in termini di raccolta differenziata: “le ultime amministrazioni, compresa l’attuale, dovrebbero farsi un esame di coscienza“.

Rivolto a Di Matteo che da sindaco attaccò le assunzioni del personale condotte senza alcun concorso, Valerio ha voluto ricordare come la normativa siciliana lo prevedesse: “Caro Presidente (della SRR, ndr) Di Matteo, quali sono state le sue proposte in materia di rifiuti fatte da sindaco e poi da Presidente della SRR, oltre alle sterili polemiche avanzate a mezzo stampa? Perché nel marzo 2014 si preoccupava di fare pubblicare un avviso per affittare una piattaforma privata per la raccolta differenziata, senza conoscere il sistema di raccolta dei comuni della SRR? Perché non si è attivato per obbligare i comuni ad attuare tutti gli adempimenti previsti dalla riforma regionale sui rifiuti? Da Sindaco di Monreale si è sempre scagliato contro il ricorso scellerato ai noli privati, perché da presidente della SRR la sua prima preoccupazione è stata quella di cercare di affittare un impianto privato? Perché il giorno del fallimento, che ha gettato nello sconforto tutti i dipendenti ABA, lei si è preoccupato solamente di richiedere al liquidatore Terzo la proroga del distacco di alcuni dipendenti dell’ABA preso la SRR?”

Rivolto a Capizzi, che “ha più volte dichiarato che la politica in tutta la vicenda ATO non ha colpe: Monreale, con il 25% delle azioni dell’ABA, avrebbe potuto rimuovere un presidente o un liquidatore della società se non avesse concordato con le loro scelte”.

Quindi la storia più recente: “Il 24 ottobre 2014 arriva la dichiarazione di insolvenza, ma sia lei che il Presidente della SRR ci davate rassicurazioni sulla tutela del posto di lavoro. Il 30 novembre il dott. Liguori, Commissario Giudiziale, depositava la relazione negativa. La situazione si ingarbugliava e i principali soggetti che avrebbero dovuto fare qualcosa rimanevano inermi, il sindaco Capizzi, il presidente Di Matteo, gli altri sindaci soci dell’ABA, il commissario regionale. Il 22 dicembre arrivava il fallimento. Da quel momento comincia a regnare il caos, alcuni lavoratori continuano a lavorare, altri si fermano, chiedendo lumi e spiegazioni che non arriveranno. Perché avete perso tutto questo tempo ad aspettare?

Tutte le riunioni al Dipartimento Rifiuti si sono trasformate in una commedia, sfociata in farsa e tragedia, testimoniata da gesti drammatici, compiuti da alcuni colleghi, provati dalla mancanza di sostentamento e privati di ogni certezza per il futuro lavorativo. Voi sapete che senza un piano economico approvato dai sindaci ed una distribuzione del personale non ci sarà nessun affitto del ramo d’azienda e quindi nessun ritorno al lavoro per i dipendenti”.

“Caro sindaco Capizzi – conclude Valerio -, so che per questo mio intervento pagherò il conto, come l’ho sempre pagato in passato, scagliandomi contro la dirigenza della società, infatti non ho mai avuto una progressione di carriera. Ma nella vita bisogna stare sempre con la schiena diritta e assumersi le responsabilità delle proprie idee e delle proprie azioni, a volte la strada giusta è la più tortuosa e scomoda, ma va percorsa fino in fondo”.

Dopo l’intervento di Valerio sono seguite altre brevi testimonianze di altri colleghi, come anche quello della moglie di uno di loro. Sarebbe toccato ai politici prendere la parola per dare delle risposte alle questioni lasciate aperte, ma il Presidente del Consiglio, Giuseppe Di Verde, ha deciso di sospendere la seduta a causa della confusione sorta in aula in seguito a confronti accesi, ma solo sul piano verbale, tra alcuni dipendenti dell’ABA. Quindi Di Verde, per motivi di ordine pubblico, ha deciso di chiudere la seduta.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Quartiere Carmine, tentato furto di rame. Staccata la grondaia della chiesa

    Cronaca

    [gallery ids="89086,89085,89084"] Monreale, 15 gennaio 2019 -I ladri sono riusciti solo a staccare la grondaia ma non l'hanno portata via. Ancora una volta per pochi euro nel cuore della città avviene una manomissione ad un impianto pubblico. Un tentato furto di rame è avvenuto nel weekend all'..

    Continua a Leggere

  • L’assessore Potenza incontra i dirigenti scolastici. Stilato il calendario delle iniziative

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2019 - Si è svolto stamane in Sala Rossa un primo incontro, promosso dall’assessore alla Pubblica Istruzione Serena Potenza, con i Dirigenti Scolastici degli istituti monrealesi, che ha avuto come obiettivo la programmazione di alcune iniziative sulla legalità, ..

    Continua a Leggere

  • Monreale, previsto taglio alla retta degli asili nido. Il Comune riceve un contributo dalla regione

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2019 - In arrivo un contributo di € 75.373,20 per il comune di Monreale. A beneficiarne saranno le famiglie con bambini iscritti agli asili nido. Il contributo, previsto dall’Avviso approvato dalla Regione Siciliana, è infatti finalizzato a sostenere la spesa per la gestion..

    Continua a Leggere

  • Via Ruffo di Calabria, conclusi i lavori. La strada è riaperta al transito

    Cronaca

    Palermo, 15 gennaio 2019 - Intorno alle 13,00 è stata riaperta al transito Via Ruffo di Calabria. L’arteria stradale che collega Palermo con San Martino delle Scale, evitando l’attraversamento di Boccadifalco, era stata chiusa dopo il crollo del muro.  La messa in sicurezza della strada..

    Continua a Leggere

  • Terrasini. Ritrovato il corpo senza vita di Anthony Cascino, il ragazzo travolto dalle onde

    Cronaca

    Terrasini, 15 gennaio 2019 - È stato trovato in questi minuti il corpo del giovane di Villabate, Anthony Cascino, che questa mattina è stato travolto da un’onda mentre stava pescando, assieme ad un amico, su uno scoglio di fronte all’hotel Perla del Golfo di Terrasini. Questa mattina si era..

    Continua a Leggere

  • Finanziaria regionale. Abolizione certificato medico entro i cinque giorni di assenza a scuola, biglietti gratuiti dell’AST per studenti universitari, forze dell’ordine e disabili

    Cronaca

    Palermo, 15 gennaio 2019 - Collegato ai nastri di partenza all’Assemblea regionale siciliana. La giunta Musumeci ha approvato domenica scorsa i quattro disegni di legge di cui uno generale, che comprende 17 articoli, e che è stato trasmesso ieri all’Ars e che transiterà dalla ..

    Continua a Leggere

  • Differenziata al palo. Roccamena in coda alla classifica dei comuni

    Cronaca

    Roccamena, 15 gennaio 2019 - Il comune di Roccamena vanta un triste primato. È tra i comuni siciliani meno virtuosi per quanto riguarda la raccolta differenziata dei rifiuti. Tiene la posizione numero 348 su 390. Gli ultimi dati, aggiornati ad ottobre dello scorso anno, parlano di una raccolta d..

    Continua a Leggere

  • Ricordare tutte le vittime di mafia, un obbligo morale per chi si occupa dell’educazione e della formazione dei ragazzi

    Cronaca

    Monreale, 15 gennaio 2019 - Uno dei più importanti doveri civili e morali di una società che suole identificarsi nei principi della Costituzione e della Legalità, non solo come fonti teoriche, a volte un po' astratte, ma come pratica reale e quotidiana, generalizzata ad ogni contesto sociale, è ..

    Continua a Leggere

  • Operatore del benessere e operatore della ristorazione, meccanico e segretaria d’azienda, ristorazione e preparazione del sushi. Open Day dell’Associazione Ted

    Cronaca

    [gallery ids="88948,88949,88950,88951,88952,88953,88954,88955,88956,88957,88958,88959,88960"]   https://www.facebook.com/tedformazioneprofessionale/videos/353949572091693/ Monreale, 15 gennaio 2019 - Giovedì 17 gennaio dalle ore 9.00  al..

    Continua a Leggere

  • Pascucci: «Voglio ricordare alla famiglia Riina che Corleone non è più “Cosa Loro”. Le regole vanno rispettate e non interpretate»

    Cronaca

    Corleone, 14 gennaio 2018 – Non si placano le polemiche intorno alla scelta di Lucia, la figlia di Totò Riina, di aprire un ristorante a Parigi richiamando nell’insegna il nome del padre e del comune di Corleone. “Corleone by Lucia Riina”, si leggeva sull'insegna del locale. Un’operazione..

    Continua a Leggere

  • Via Ruffo di Calabria. Domani al via i lavori di messa in sicurezza

    Cronaca

    Palermo, 14 gennaio 2019 - Cominceranno domattina i lavori per abbattere il muro pericolante di via Ruffo di Calabria, l’arteria stradale che collega Palermo con San Martino delle Scale, evitando l’attraversamento di Boccadifalco. L’avvio dei lavori è stato stabilito con una ordinanza del com..

    Continua a Leggere

  • Sindrome della morte in culla? L’ipotesi più accreditata sulla causa della morte della neonata di San Cipirello. Indagati i genitori

    Cronaca

    Monreale, 14 gennaio 2019 - Sarà l’autopsia disposta dal magistrato per questa mattina a stabilire se la neonata di San Cipirello sia deceduta a causa della sindrome della morte in culla (Sids), al momento la tesi più accreditata, o per altre ca..

    Continua a Leggere

  • Altofonte. Giuseppe Marfia da sette mesi in attesa delle motivazioni della Corte di Cassazione. Ne aveva annullato la condanna disponendo un nuovo giudizio

    Cronaca

    Altofonte, 14 gennaio 2019 - Risale a circa un mese fa la notizia della liberazione di Giuseppe Marfia, presunto boss di Altofonte che otto mesi fa si è visto annullare dalla Corte di Cassazione la sentenza di condanna al 416 bis per ..

    Continua a Leggere

  • Volley, altra doppietta vincente per la Primula

    Cronaca

    Monreale, 13 gennaio 2019 - Ancora una giornata di volley doppiamente positiva per la Primula che è tornata vittoriosa da entrambe le trasferte della Serie D e della Seconda Divisione in programma in questa uggiosa e fredda domenica di gennaio. Alle ore 12 in casa della GECAP è stato fischiato ..

    Continua a Leggere

  • Ritrovato dai Carabinieri e consegnato ai proprietari Masha, l’esemplare di Husky

    Cronaca

    Monreale, 13 gennaio 2019 - È stata ritrovata Masha, il cane Husky smarrito ieri mattina, intorno alle 09,00, quando si era allontanata dall’abitazione dei proprietari.  Subito era partito un tam tam sui social network per ritrovarla. Oggi il can..

    Continua a Leggere

  • “La nostra terra”, nasce il Movimento politico di Alberto Arcidiacono e Luigi D’Eliseo

    Cronaca

    Monreale, 13 gennaio 2019 - È stata ufficializzata la nascita del Movimento politico che vede portavoci Alberto Arcidiacono, probabile candidato sindaco alle prossime amministrative, e Luigi D’Eliseo. “La nostra terra” è il nome del movimento, “Una aggregazione composita - si spiega nel..

    Continua a Leggere

  • Tragedia a San Cipirello. Una bimba di due mesi muore in casa. La magistratura avvia un’indagine

    Cronaca

    San Cipirello, 13 gennaio 2019 - Tragedia a San Cipirello. Una bambina di soli due mesi ha perso la vita. La scorsa notta i genitori della bimba hanno visto del sangue uscire dal naso. Hanno quindi allertato i sanitari del 118 che hanno verificato la gravità della situazione. I sanitari hanno prova..

    Continua a Leggere

  • Galleria Civica “Giuseppe Sciortino”. Al via il restyling

    Cronaca

    Monreale, 13 gennaio 2019 - É stata inaugurata ieri sera alla presenza di numerosi ospiti, presidenti di associazioni culturali e di rappresentanti del mondo della cultura, il nuovo allestimento della Galleria Civica “Giuseppe Sciortino” che contiene i quadri delle Donazioni “Posabella”. ..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com