Di Verde: “Escludo un altro consiglio comunale aperto. Valuterò la via da seguire affinché i politici possano rispondere alle richieste avanzate ieri”

0
tusa big

Monreale, 18 marzo – Non ci sarà un altro consiglio comunale aperto per continuare la discussione interrotta ieri sulla questione ATO. E’ stato richiesto a più voci dai tanti addetti ai lavori intervenuti in aula e dai loro colleghi ma è atteso anche da semplici cittadini che chiedono di conoscere le responsabilità che hanno portato la società Alto Belice Ambiente al fallimento e sul lastrico tante famiglie.

Le accuse rivolte da Alessio Valerio alla classe politica, le denunce di Roberto Greco su procedure sospette, le istanze e le richieste di spiegazioni rivolte dai loro colleghi al sindaco richiedono una risposta.

Ma viene categoricamente esclusa dal Presidente del Consiglio Giuseppe Di Verde la possibilità di convocare un nuovo consiglio comunale aperto. “Ieri sera ho sospeso temporaneamente la seduta per motivi di ordine pubblico. Ho tenuto un rapido vertice con i capigruppo Marco Intravaia, Salvo Intravaia, Paola Naimi, Rosario Li Causi per prendere atto che non sussistevano le condizioni di ordine pubblico necessarie per riprendere la seduta”.

Di Verde esclude con le stesse motivazioni la possibilità che si possa tenere un’altra seduta aperta: “Avrei voluto che il sindaco, gli assessori, l’esperto del sindaco rispondessero durante la stessa seduta alle accuse e alle richieste fatte. Adesso valuterò la via più opportuna da seguire affinché possano avere la possibilità di replicare e soddisfare le legittime richieste dei lavoratori dell’ABA”

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Acquapark Monreale