Monreale, identificato l’aggressore del vigile urbano. Per Giovanni Messina una prognosi di cinque giorni

Immobiliare Max

Monreale, 17 marzo – Sarebbe stata una contravvenzione comminata per sosta vietata la causa scatenante dell’aggressione verificatasi stamattina a Monreale.

Giovanni Messina, agente del Corpo di Polizia Municipale di Monreale, si trovava a svolgere il servizio di vigilanza dinanzi alla scuola Morvillo di Via Biagio Giordano, quando ha comminato una contravvenzione a causa di una autovettura che, parcheggiata in sosta vietata, intralciava il passaggio delle altre automobili.

E’ bastato questo per scatenare nel proprietario dell’auto, che aveva parcheggiato la propria auto per recuperare il proprio figlio da scuola, una ingiustificata reazione. Dalle ricostruzioni sembra che dopo un iniziale diverbio questi, le cui generalità non sono state rivelate, abbia sferrato un calcio ferendo gravemente il vigile.

Messina è stato trasferito presso l’ospedale Ingrassia dove i medici hanno dato una prognosi di cinque giorni.

Nel pomeriggio lo stesso aggressore si è recato al Comando della Polizia Municipale. L’uomo,  fa sapere il Comandante del Corpo di Polizia Municipale Mario Cusimano, verrà deferito all’autorità giudiziaria.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale