Russo: “Consigliere Romanotto, lei abbaia alla luna”. La replica: “Lei non sa cosa dice perché non studia. Ricopre indegnamente la carica di assessore”

0
Araba Fenice desk

Monreale 13 marzo – Con un odg presentato ieri in consiglio comunale, il consigliere Giuseppe Romanotto (gruppo misto) ha chiesto all’amministrazione che venisse restituito ai cittadini l’euro chiesto quale contributo delle spese postali inserito nel modello F24 inviato ai contribuenti a fine gennaio 2015 per il pagamento del saldo della TARI: “Avete raccolto circa 12.000 €, cosa volete farne, volete restituirli ai contribuenti?”

L’interrogazione di Romanotto ha suscitato un vivace dibattito tra lo stesso consigliere e l’assessore al bilancio Sandro Russo. Questi ha spiegato che l’operazione era stata resa necessaria per il fatto che in bilancio non erano presente il capitolo di spesa per pagare la società che si sarebbe dovuta occupare di recapitare le lettere ai cittadini. “Abbiamo dovuto scegliere se inviare o meno i modelli F24”.

Russo ha spiegato come la seconda opzione avrebbe creato notevoli disagi per i cittadini, e ha portato l’esempio di Palermo: “A Palermo si è scelto di non inviare i modelli. La conseguenza è stata la ressa presso gli uffici del comune per ritirarli, mentre i cittadini avrebbero dovuto sostenere una spesa ben superiore all’euro per rivolgersi ai consulenti o ai CAF per la compilazione. Si tratta di almeno 20/30 euro. Oltre al dispendio di tempo e allo spreco di una giornata lavorativa. I cittadini monrealesi non hanno avuto alcun disagio”.

Russo ha poi preso la palla al balzo per rinfacciare a Romanotto l’aumento del peso fiscale che i contribuenti monrealesi avrebbero sostenuto durante la precedente amministrazione appoggiata dallo stesso Romanotto: “Lei si lamenta di un euro. L’amministrazione ha fatto risparmiare molto di più ai cittadini.

Per il 2014 – ha ricordato Russo – l’Alto Belice Ambiente ha presentato un conto al comune di 7 milioni di euro, a fronte dei 6 milioni dell’anno precedente. Ci è apparso ingiustificato e abbiamo richiesto le motivazioni dell’aumento di 1 milione di euro. L’ATO non ha mai risposto.

La passata amministrazione non aveva mai sollevato il problema, nonostante dal 2009 al 2014 il conto fosse lievitato da 4,5 milioni di euro a 7 milioni. Oggi voi avreste accettato i 7 milioni di euro senza protestare”. Russo ha poi continuato: “Voi avete inserito l’addizionale comunale, portando al massimo l’aliquota, vi siete inventati l’accisa sull’energia elettrica, avete aumentato del 180% la tassa sui rifiuti, triplicato l’IMU, per un aumento complessivo della pressione fiscale di 10 milioni di euro. Lei mi fa la morale per un euro sul bollettino. Lei abbaia alla luna”.

Non si è fatta attendere la replica di Romanotto: “Mi sembra che sia lei ad abbaiare, dimostrando di non conoscere bene l’argomento e di ricoprire indegnamente il ruolo di assessore al bilancio. Il piano finanziario non era di 7 milioni ma di 6,5 milioni di euro.

Nel 2012 la nuova legge ha previsto la copertura integrale del costo del servizio rifiuti attraverso la tassazione, che di conseguenza è aumentata. L’ANCI ha inoltre determinato che dal 2012 in poi lo Stato ha erogato 9 miliardi in meno agli Enti Locali, risorse che i comuni hanno dovuto trovare. Una incidenza di circa 5 milioni di euro per il Comune di Monreale. Per questo abbiamo dovuto aumentare il prelievo fiscale. Ma lei non può saperlo perché non studia.

Suo compito invece sarebbe stato quello di trovare 12 mila euro per la copertura delle spese postali per l’invio degli F24, ma non li ha trovati. Le voglio infine ricordare che il comune di Palermo offre un servizio eccellente, infatti l’utente può stampare dal sito del comune i bollettini con la massima semplicità. Sarebbe bastato copiare il comune di Palermo per evitare questa vergogna”.

Al termine del vivace scambio di battute l’aula ha bocciato a maggioranza (11 voti contrari e 4 voti favorevoli) l’odg presentato dal consigliere Romanotto.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com