Commissione d’inchiesta sulla gestione dell’Alto Belice Ambiente. “Cambiamo Monreale” è per il si: “Evitiamo che la storia si ripeta”

0
Araba Fenice desk

Monreale, 12 marzo – La proposta del consigliere Marco Intravaia relativa alla istituzione di una commissione d’inchiesta sulla gestione dell’Alto Belice Ambiente ha generato una serie di riflessioni e di polemiche all’interno del consiglio comunale.

Martedì una critica gli è stata mossa contro dal collega Ignazio Davì (PD) che ha stigmatizzato come Intravaia, da componente della maggioranza del governo Di Matteo, nonché suo assessore alla legalità, si fosse opposto alla proposta del PD di istituire la Commissione d’inchiesta, oggi peraltro considerata inutile e tardiva. Una analisi che ha sollevato il disappunto del gruppo consiliare “Cambiamo Monreale”, il cui capogruppo, Giuseppe Guzzo, non ha fatto mancare le sue critiche, sostenendo la proposta di Intravaia.

“Le considerazioni espresse dal capogruppo del PD nei confronti del consigliere Marco Intravaia, connotate dal tono polemico invece che protese alla collaborazione e alla apertura, ci lasciano basiti.

La proposta avanzata dal capogruppo del gruppo misto, e dal gruppo “Cambiamo Monreale” condivisa, è nobile poiché mira ad attuare il famoso cambio di logica che a parole tanto è stato propagandato da questa amministrazione ma che, ad oggi, nei fatti, è stato attuato soltanto mediante azioni e proposte provenienti dall’opposizione. 


Siamo certi che la magistratura farà il proprio lavoro ma il consiglio comunale quale organo politico di rappresentanza del cittadino, non può esimersi dal collaborare con essa al fine di far emergere fatti ed eventi che solo chi vive ed è radicato nel territorio può conoscere al meglio. 
La dichiarazione resa dal consigliere Davì, il quale afferma a nome del PD di aver in precedenza proposto l’istituzione di siffatta commissione ai tempi in cui erano tra le fila dell’opposizione, ci lascia straniti.

Non capiamo infatti come oggi, che lo stesso PD è in maggioranza, non abbiano già istituito la commissione de quo, così dimostrando alla cittadinanza che quanto proposto, non essendo seguito da fatti concludenti, risulta essere mero populismo.
 Ci auguriamo, pertanto, alla luce delle dichiarazioni del capogruppo del partito democratico, che stavolta alle parole seguano i fatti e che, quindi, il PD esprima voto favorevole alla proposta.


L’atteggiamento di apertura al controllo e alla trasparenza non rimarrà isolato al passato ma noi, come gruppo “Cambiamo Monreale”, ci impegniamo a proporre altresì l’istituzione di altre commissioni per la vigilanza ed il controllo sulla gestione futura dei rifiuti per far sì, in primis, che l’interesse dei cittadini e dei lavoratori venga tutelato e soprattutto per evitare che la storia si ripeta e che siffatte azioni di gestione scellerata non vengano perpetrate.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com