Inaugurazione della sezione monrealese dell’UCIIM presso la D.D. “P.Novelli”

0
tusa big

Monreale, 6 marzo – Giovedì 5 marzo 2015, presso l’aula magna della D.D. “P.Novelli”, ha avuto luogo l’inaugurazione della sezione monrealese dell’UCIIM, Unione Cattolica Italiana Insegnanti, Dirigenti, Educatori, Formatori.

L’UCIIM rappresenta un’UNIONE, che attraverso i suoi settant’anni di storia, ha inciso fortemente sul prestigioso patrimonio pedagogico e culturale italiano, annoverando tra i suoi presidenti nazionali personalità di spicco quali Gesualdo Nosengo, Aldo Agazzi, Cesarina Checcacci, Luciano Corradini. Indiscussi interpreti di quell’humus culturale, che costituendo una buona porzione delle più solide e condivise fondamenta pedagogiche, ha contribuito al rinnovamento culturale e legislativo della Scuola Italiana.

IMG 8454L’UCIIM rappresenta ancora oggi una fucina di interpreti di spessore di quella formazione, qualitativamente rilevante, posta in essere da formatori di comprovato ed efficiente rigore culturale, che determina in itinere un processo di acculturamento tematico e professionale di quanti, nel mondo della scuola, credono nel processo di formazione permanente, come diritto-dovere di una professionalità docente, innovativa e adeguatamente centrata sulla personalità dell’essere umano in divenire.

Alla cerimonia hanno presenziato Sua Eccellenza Mons. Pennisi, il prof. Giacomo Timpanaro, vice presidente nazionale dell’UCIM, la presidente Regionale Chiara Di Prima, l’assessore alla pubblica istruzione Nadia Granà, il consulente ecclesiastico p. Francesco Giannola.

Neo presidente della sezione di Monreale, Alessandra Di Benedetto, che da oggi avrà l’ulteriore compito di ridare lustro ad una sezione, già esistente a Monreale dagli anni 50′, presieduta, per circa un trentennio, dal prof. Rocco Campanella, conosciuto anche per le sue battaglie anti-belliche e pacifiste.

“Educare esige il dono dell’intuito per cogliere le componenti e le esigenze delle situazioni concrete e vive; educare richiede genialità e originalità, le sole ad avere valore ed efficacia nel mondo dello spirito; educare postula una vasta sensibilità personale di cultura, di civiltà, di umanità.”
Aldo Agazzi

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com