“L’amministrazione comunale si è già attivata nella figura del Sindaco Piero Capizzi, il quale è stato ed è al fianco dei lavoratori, nelle sedi opportune per la risoluzione della problematica che riguarda i lavoratori”

0
tusa big

Monreale, 21 febbraio – Riceviamo e pubblichiamo una nota inviata dall’amministrazione comunale e dai consiglieri di maggioranza in relazione ai fatti che hanno coinvolto gli ex dipendenti dell’ATO PA2.

“Con il gesto compiuto quest’oggi, rappresentato da quei rifiuti gettati dinanzi il Palazzo di Città ed il Duomo, ad essere mortificata è stata tutta la città. Pur comprendendo il momento drammatico che stanno vivendo i lavoratori e le loro famiglie, non possiamo accettare tuttavia uno sfregio tale a quello che rappresenta il cuore della città. L’amministrazione comunale infatti si è già attivata nella figura del Sindaco Piero Capizzi, il quale è stato ed è al fianco dei lavoratori, nelle sedi opportune per la risoluzione della problematica che riguarda i lavoratori.

Ma come amministrazione abbiamo anche il dovere di garantire il servizio alla cittadinanza e di assicurare seppure tra mille difficoltà la salute e l’igiene pubblica. Nello stesso tempo però non accettiamo nessuna morale e nessuna provocazione da parte di chi in questo momento di difficoltà vuole strumentalizzare politicamente la vicenda.

I nostri nomi scritti sui cartelli appesi al balcone del Palazzo di Città non ci offendono ma anzi sono uno sprone a continuare in questo percorso che mira alla risoluzione del problema, infatti l’intera giunta e i consiglieri della maggioranza non sono di certo responsabili dell’attuale situazione.

In questo momento partircolarmente delicato la priorità dell’amministrazione è certo quella della tutela dello stato occupazionale dei dipendenti a sostegno delle loro famiglie, garantire l’igiene pubblica senza gravare sulle tasche dei cittadini, stante il fatto che non vi è stato ad oggi nessun aumento dell’imposta.

L’intera maggioranza è quindi al fianco del Sindaco a difesa dell’affermazione dei valori della legalità ed invita i lavoratori a liberare il Palazzo di Città e ad isolare, prendendone le distanze, quei soggetti che tra loro sembra siano stati autori del misfatto compiuto stamane”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com