Mons. Pennisi incontra politici, militari, imprenditori, lavoratori, giornalisti, medici, sindacalisti e insegnanti

0
tusa big

Monreale, 20 Febbraio. L’Arcivescovo di Monreale, Mons. Michele Pennisi, incontra politici, militari, imprenditori, lavoratori, giornalisti, medici, sindacalisti e giornalisti del territorio. L’incontro si terrà Sabato 28 febbraio 2015, a partire dalle 17.00, presso il Palazzo dei Carmelitani a Partinico.

L’evento è organizzato nell’ambito delle attività di preparazione del Sinodo Diocesano, con l’intento dell’Arcivescov di invitare tutte le parti a mettersi in ascolto gli uni degli altri, per cercare insieme quelle che Papa Francesco chiama “le periferie esistenziali” della società e che sono le emergenze di intervento in cui ognuno nel proprio ruolo e ambito deve sentirsi interpellato a testimoniare il suo essere cristiano.

Il rinnovamento della Chiesa di Monreale, che Mons. Pennisi chiede con la futura celebrazione del Sinodo Diocesano, esige un “camminare insieme…” perché, «se uno divide da una parte il suo dovere e dall’altra la propria vita privata – per usare ancora le parole di Papa Francesco – tutto diventa grigio e andrà continuamente cercando riconoscimenti o difendendo le proprie esigenze. Smetterà di essere popolo».

L’introduzione dell’incontro sarà curata da don Pasquale La Milia, direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano di Monreale, che spiegherà il senso della richiesta che il Papa stesso, nell’Esortazione Apostolica Evangelii Gaudium, fa ai laici cristiani ad «un reale impegno per l’applicazione del Vangelo alla trasformazione della società».

In particolare il Santo Padre spinge la sua riflessione perché ognuno possa affermare: «io sono una missione su questa terra, e per questo mi trovo in questo mondo… – e continua – lì si rivela l’infermiera nell’animo, il maestro nell’animo, il politico nell’animo, quelli che hanno deciso nel profondo di essere con gli altri e per gli altri».

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.