Transito alla Belice Impianti dei 276 dipendenti dell’ABA: il testo completo dell’accordo. Ma è da verificarne la validità

acqua park

Monreale 18 febbraio – Il nuovo rapporto di lavoro tra i 276 ex dipendenti dell’Alto Belice Ambiente s.p.a. e la “Belice Impianti s.r.l.” sarà regolato dall’art. 47 L. 428/90 e, ove applicabile, dall’art. 8 L.148/2011 (patto di prossimità).

Un accordo che dovrà ancora essere perfezionato da ulteriori passaggi, dato che al momento la firma, oltre che dai 17 sindaci, è stata apposta solamente dalle RSU aziendali CISL (Benedetto Bisconti) e UIL (Pietro Quartararo).

Troppo penalizzanti infatti le condizioni economiche per i lavoratori, come spiegato nel precedente articolo, tali da indurre i sindacati a rivalutare l’accordo.

Cinque le organizzazioni sindacali presenti oggi al tavolo (CGIL, CISL, UIL, UGL, FIADEL) con i rappresentanti dei 17 comuni soci dell’ABA. Ecco il testo dell’accordo:

1     Riduzione del livello parametrale di inquadramento da “A” a “B” per tutti i dipendenti con azzeramento dell’anzianità maturata e di ogni tipo di assegno/indennità erogato/a ad personam dalla società in assenza di concertazione sindacale;

2     Riduzione dei livelli da 8Q a 7°, da 7° a 6°, da 6° a 5°, da 5° a 4°, da 4° a 3° per tutti i dipendenti area “Tecnico/amministrativa” e aventi comunque tale profilo;

3     Riduzione dei livelli dei dipendenti rientranti nell’“Area conduzione e con mansioni, anche acquisite, di autista” da 4/A a 3/B, salvo verifiche (finalizzate all’eventuale mantenimento del livello) caso per caso in ragione delle competenze specifiche acquisite e delle esigenze dei singoli comuni che verranno in ogni caso concertate con le OO.SS.;

4     Riportare tutti i dipendenti ai livelli di inquadramento posseduti alla data di assunzione presso la “Alto Belice Ambiente SPA”, che comunque non potranno essere ridotti oltre al livello 2/B;

5     I dipendenti con profilo tecnico amministrativo che sono stati oggetto della decurtazione di cui al punto SUB 4) non saranno soggetti alla ulteriore decurtazione di cui al punto SUB 2);

6     Solo per i dipendenti provenienti dai comuni a vario titolo, la base parametrale si intende “correlata” fino a nuova concertazione tra parti sociali;

7     Riduzione oraria lavorativa per il personale operaio “Area Spazzamento, conduzione, impianti” così suddivisi:

  • Del 10% delle ore lavorative per i dipendenti con livello 4/B
  • Del 8,33% delle ore lavorative per i dipendenti con livello 3/B;
  • Del 6% delle ore lavorative per i dipendenti con livello 2/B; con rimodulazione anche attraverso il meccanismo della “Banca ore” e con conseguente blocco del lavoro straordinario;

8     Riduzione oraria lavorativa del 20% per i dipendenti area “Tecnica/amministrativa” ed affari generali, con rimodulazione anche attraverso il meccanismo della “Banca ore” e con conseguente blocco del lavoro straordinario;

9     Previsione dell’opzione di cambio di profilo da “Tecnico/amministrativo” ad “operativo area spazzamento, conduzione e impianti” da concordare in ogni comune con le parti sociali;

I sindaci presenti si impegnano a versare le somme necessarie al pagamento delle retribuzioni mensili del sopra indicato personale, entro il 30 di ogni mese previa elaborazione di regolare fattura, sulla scorta dei Piani Economico Finanziario che a tal fine saranno formulati.

Le parti hanno stabilito e convenuto che il presente accordo ha carattere temporaneo e transitorio e sarà in vigore fino alla vigenza dell’ordinanza presidenziale 8/RIF/2013 (ad oggi prevista fino al 30/6/2015); in caso di ulteriore proroga dell’ordinanza 8/RIF le parti si incontreranno per trattare nuovamente le questioni sopra menzionate.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale