Oggi è 16/11/2018

ARTEria

Benedetto Messina. Artista e “coltivatore” di talenti

Con quello del Prof. Messina comincia la serie di “ritratti” dedicati ad artisti monrealesi

Pubblicato il 15 febbraio 2015

Benedetto Messina. Artista e “coltivatore” di talenti

Se è vero com’è vero che la Sicilia è sempre stata terra più che generosa nel far nascere talenti, Monreale, non è certamente da meno. Gli artisti “monrealesi”, in possesso dei requisiti necessari per essere elencati tra gli Artisti siciliani di rilievo, sono veramente tanti e mi riferisco a quelli venuti al mondo nel ‘900 fino agli anni ’60. Da quegli anni in poi a Monreale non sono più nati pittori, né scultori o fotografi o architetti (ma neanche cantanti, direttori d’orchestra o scrittori e ballerini): è accaduto perché a il presidio ospedaliero con annesso reparto maternità più vicino a Monreale, pur se a pochi chilometri, si trova a Palermo.

Se Pietro Novelli fosse venuto al mondo in anni più recenti sarebbe detto “il palermitano” e probabilmente per le stesse ragioni, Leonardo sarebbe noto come “da Firenze” o “da Pistoia” o da “Prato”…

Gli artisti, figli di monrealesi ma nati a Palermo (per ovvie ragioni di pura opportunità) sono numerosi; alcuni li conosco e gli altri li andrò a cercare.

Monreale, che non ha l’ospedale, è invece sede della Civica Galleria d’Arte Moderna “G. Sciortino” che, però, avrebbe bisogno di urgenti cure (del tema mi sono già occupato) … e, quindi … sto tornando in ambito ospedaliero … Preferisco uscire subito dall’argomento perché, altrimenti, rischio di frappormi tra la coda e il cane che se la vuole mordere e io, magari, dovrei mordermi la lingua (o meglio, la tastiera)! Magari se ne riparla un’altra volta.

Da oggi (e per un bel po’, salvo imprevisti) dedicherò la mia attenzione, quindi, agli Artisti miei concittadini le cui orme sono molto riscontrabili anche in territori distanti da qui; ma anche verso chi sta lavorando in modo serio e promettente.

Dopo aver annotato che la nostra comunità non ha mai avuto un particolare occhio di riguardo neanche nei confronti dei veri Padri dell’«arterìa» locale, Pietro Novelli e Antonino Leto, il discorso non può che partire da BENEDETTO MESSINA: artista di rilievo (pittore, scultore, mosaicista, ceramista e poeta) ma anche (o forse soprattutto) “generatore” di tutto ciò che a Monreale, dai suoi anni giovanili in poi, ha avuto e ancor oggi ha a che fare con l’arte.

Per lunghissimo tempo, nell’ambito artistico cittadino, Benedetto Messina è stato protagonista assoluto e prezioso punto di riferimento; il suo studio-bottega funzionava come una sorta di “orto dei talenti”. Coloro i quali, in quegli anni, sentivano germogliare l’arte al loro interno (me compreso) andavano a farsi “coltivare” da lui, in quel luogo.

Quando ho cominciato a frequentare il suo studio portavo ancora i calzoncini corti (e, come lui, dipingevo paesaggi a spatola); ho fatto parte del numeroso gruppo di allievi della sua Scuola di ceramica e mosaico e, infine, è stato mio insegnante di Disegno geometrico e architettonico all’Istituto d’Arte (cattedra che per alcuni anni ho ricevuto in eredità, prima del trasferimento al Liceo Artistico di Palermo).

Al Prof. Messina si deve la nascita, nella sua casa di via Umberto I°, dell’Istituto Statale d’Arte e di tutto quanto ne è derivato. Senza l’Istituto d’Arte l’economia cittadina avrebbe subito destini diversi: i negozi di ceramica e mosaico, che costellano il centro storico (ammiccando ai turisti ma producendo anche vera arte), non sarebbero mai spuntati e, quasi certamente, ci sarebbero stati più infermieri, impiegati generici, disoccupati e anche un bel po’ di insegnanti e architetti in meno.

Benedetto Messina, nei suoi anni, ha presidiato il territorio per tutelarne e valorizzarne il patrimonio artistico. Verso la fine degli anni ’60, ad esempio, gli fu affidato il restauro di quanto accoglie la parete dell’altare nella Chiesa della Collegiata (stucchi, falsi marmi, cornici in oro, etc.); per i lavori si avvalse della collaborazione di un gruppetto di allievi (tra i quali c’ero anch’io). In quell’occasione, grazie all’acuta ostinazione del Maestro e all’enorme abilità del Prof. Giuseppe Schirò (allora parroco della basilica) nel fiutare le antiche carte, fu possibile attribuire a Giacomo Serpotta l’esecuzione della «coppia di Angeli» posti nella parte alta di quella parete. Il Prof. Schirò rinvenne, infatti, una ricevuta a saldo firmata dallo scultore; di tale documento, secondo informazioni recenti, non ci sarebbe più traccia. In anni più recenti Benedetto Messina si occupò anche del restauro del Crocifisso ligneo, ma quest’intervento gli procurò minor successo.

Del suo lavoro di pittore esistono testimonianze (con cornice o senza) presso uffici del Comune e nella collezione della Galleria Civica, ma si dovrebbe (e potrebbe) rendergli il meritato tributo in modo ancora più tangibile.

Nel novembre del 2005 Benedetto Messina, con un documento indirizzato all’amministrazione dell’epoca e che, suppongo, sia ancora agli atti, aveva manifestato la volontà di donare alla Città il suo studio al piano terra della casa di via Umberto Primo (l’«orto dei talenti») al fine di adattarlo a “casa museo” e offrirlo alla pubblica fruizione. Il progetto, riproposto dagli eredi dopo la morte dell’Artista nel 2009, per motivi che ignoro si è arenato.

Sono certo della fattibilità e colgo l’occasione per segnalare l’argomento alla sensibilità dell’attuale Amministrazione. Il dieci maggio dello scorso anno, (accompagnato dall’omonimo nipote e mio ex allievo al Liceo Artistico di Palermo) ho avuto il privilegio di entrare nella casa dello scultore Filippo Sgarlata a Termini Imerese, trasformata in museo ad opera del Comune.

Perché noi non dovremmo riuscirci?

In un testo del critico d’arte Albano Rossi dedicato alla pittura di Benedetto Messina si legge:

“[…] Sono tutte opere in cui, pur nella diversificazione tematica, si avverte sempre un artista attento che si sorveglia senza tuttavia mortificarsi; ci si accorge che il taglio del quadro è fuori da ogni modulo consueto: e che siamo lontani dal facile e comune illustrazionismo.”

“… Resta, infine, da dire che le opere più recenti danno palmare testimonianza di come Benedetto Messina, sempre disponibile ad una logica evoluzione del linguaggio, abbia saputo pervenire a risultati “moderni” tramite l’uso di una maniera “antica”, sempre restando, peraltro, ben lontano da ogni virtuosismo: un periodo, quest’ultimo, che non minaccia il fare di Messina, troppo avvertito, consapevole e vigile delle esigenze della pittura, per lasciarsi irretire dalla sua stessa apprezzabile «bravura».”

Benedetto Messina – Monreale (PA) 1919 – 2009.

Diplomatosi presso il Liceo Artistico di Palermo e, successivamente, presso il Magistero d’Arte della stessa città, si è dedicato all’insegnamento e all’Arte.

Docente di Disegno geometrico e architettonico presso l’Istituto Statale d’Arte di Palermo e poi presso l’Istituto Statale d’Arte di Monreale del quale è stato il primo Direttore.

Ha fondato e diretto la Galleria d’Arte “La Carrubella” di Monreale.

Sue opere di pittura, scultura, ceramica e mosaico si trovano presso diversi enti pubblici e privati della Sicilia, nonché presso collezionisti in Italia e all’estero.

Fin da giovanissimo ha partecipato a Mostre regionali e nazionali, ottenendo riconoscimenti e premi.

Si sono interessati di lui la Rai e numerose testate giornalistiche.

Alcune tra le mostre più significative:

Mostra nazionale per giovanissimi – Roma, 1937 (premiato); Collettiva di giovani artisti – Nizza Monferrato, 1941; Mostra personale: 100 opere di pittura e scultura – Palermo, 1955; 7° Premio di pittura – “Città di Pizzo Calabro” – 1958 (premiato); Premio Città di Marsala; 1962; Mostra personale a Vicenza – 1972; L’Art libre – Parigi, 1973 (premiato); Mostra personale Galleria Bacchiglione – Vicenza, 1974; Salon International “L’Art libre” – Parigi, 1974 (premiato); Premio internazionale di pittura “Città di Valdagno”, 1974 (premiato); Collettiva di pittura – Città di Cologna Veneta – 1974; “L’Art libre – Confederation français – Parigi, 1975 (premiato); Mostra “Pavone d’oro” – Milano, 1975 (premiato); 4° Concorso nazionale di pittura e scultura Premio “G. D’Annunzio” – Pescara, 1977; 16° Salon National – Palais acadèmiques – Parigi, 1985.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • “Ricominciamo da qui”, Monreale tra le tappe delle “Giornate dell’Economia del Mezzogiorno”

    ARTEria

    Monreale, 15 novembre 2018 - Si terrà a Monreale il 23 novembre una delle "Giornate dell'Economia del Mezzogiorno", una serie di eventi che si svolgeranno in varie località e che avranno come temi lo sviluppo economico e l'occupazione. Nella giornata del 23 novembre, dal titolo "Ricomin..


  • Via Aldo Moro si risveglia sommersa dai rifiuti. Residenti stanchi chiedono interventi incisivi

    ARTEria

    [gallery ids="82850,82849,82847"] Monreale, 15 novembre 2018 -"In via Aldo Moro ci sono residenti onesti che, come noi, fanno la differenziata e siamo stanchi di vedere questo tutti i giorni". Una mancanza di rispetto per il prossimo, per il proprio vicino di casa, ma anche per i nostri stessi fi..


  • Approvazione del rendiconto 2017, manca la relazione dei Revisori dei conti. FI: “Di cosa dobbiamo discutere senza un documento tanto importante?”

    ARTEria

    Monreale, 15 novembre 2018 - "Ancora una volta assistiamo all’ennesima mortificazione del consiglio comunale come organo rappresentativo dell’interesse dei cittadini. Ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, sottolineiamo come questa amministrazione sia inadeguata ed incapace nel portare avanti..


  • Monreale, approvazione rendiconto 2017. Romanotto (Lega): “Manca la relazione del Collegio dei revisori. Il documento non si potrà votare”

    ARTEria

    Monreale, 15 novembre 2018 - Questa sera il consiglio comunale è chiamata ad approvare il rendiconto 2017. Un unico punto all’ordine del giorno, intorno al quale si prevede un ampio e acceso dibattito. Ma già prima di avviare la seduta è il consigliere comunale della Lega, Giuseppe Romanotto..


  • Monreale, saldo TARI 2018. Come e quando pagare le rate

    ARTEria

    Monreale, 15 novembre 2018 - Sono stati messi in distribuzione i modelli fiscali F24 per effettuare il pagamento delle rate a saldo TARI2018. Il pagamento va effettuato entro il 31 dicembre 2018, ma potrà essere suddiviso anche in due rate. La prima va pagata entro il 30 ..


  • Centro per l’impiego, Capizzi: “Da oggi c’è l’ok all’agibilità dei locali”

    ARTEria

    È stato definito stamane l'iter amministrativo per l’agibilità dei locali di via Venero che ospiteranno il nuovo Centro per l’Impiego. Lo rende noto il sindaco di Monreale Piero Capizzi che ha trasmesso al Dipartimento regionale dell’Assessorato al Lavoro il certificato di agibilità dell’..


  • Aquino, case popolari. Cornicioni pericolanti e muri consumati da muffa e umidità

    ARTEria

    Monreale, 15 novembre 2018 — Non c’è requie per i residenti di via Santa Liberata, nella frazione di Aquino. Oltre al già trattato problema delle tubature idriche, le condizioni generali degli edifici non sono meno preoccupanti.


  • Strazzasiti: “Strada a rischio frana. Il comune intervenga”

    ARTEria

    [gallery ids="82780,82781,82782,82783,82784,82785,82786,82787,82788,82789,82790,82791,82792"] Monreale, 15 novembre 2018 - “Via esterna Strazzasiti è una strada di competenza comunale” - dichiarano i residenti della contrada monrealese, che chiedono che venga fatto un intervento per ripristi..


  • Rivoluzione nel sistema di gestione dei rifiuti. Via le SRR. Salvataggio per tutto il personale, anche amministrativi e tecnici

    ARTEria

    Palermo, 15 novembre 2018 - Si tratta di una vera e propria rivoluzione del sistema di gestione dei rifiuti in Sicilia. Di fronte all’emergenza sanitaria, legata alla saturazione delle discariche, e ai costi di conferimento, e quindi alle tasse elevate, l’Assemblea Regionale Siciliana sta lavora..


  • Truffelli a Monreale per parlare di politica

    ARTEria

    Monreale, 14 novembre 2018 - L'Azione Cattolica "Beata Pina Suriano" di Monreale, presenterà il libro "La P maiuscola. Fare politica sotto le parti" di Matteo Truffelli (docente universitario e Presidente nazionale dell'Azione Cattolica Italiana). L'evento si svolgerà il 15 novembre alle 17 nel Pa..


  • Aquino, case popolari senza gas. Intervengono gli operai COM.EST.

    ARTEria

    [video width="640" height="352" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2018/11/WhatsApp-Video-2018-11-14-at-13.26.16.mp4"][/video] Monreale, 14 novembre 2018 - Ancora disagi per i residenti delle case popolari di Aquino. Da ieri sera, infatti, le famiglie dei 4 padiglioni si s..


  • Assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare. Ecco come richiederla

    ARTEria

    Monreale, 14 novembre 2018 - Il Distretto Socio Sanitario 42 provvederà agli interventi ammissibili per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare. A darne notizia è il Comune di Monreale.  Gli interessati possono rappresentare la propria situazione pres..


  • Via Olio di Lino riapre al transito, terminati i lavori di ripristino del manto stradale

    ARTEria

    Palermo, 14 novembre 2018 - Da questa sera sarà di nuovo possibile transitare in via Olio di Lino. I lavori di ripristino della strada termineranno nel pomeriggio, dopo più di una settimana di disagi per i residenti e per chi quotidianamente utilizza questo tratto. Una settimana impegnativa, co..


  • Tetra Pak, “La Buona Compagnia non si Rifiuta”. Parte oggi la campagna di comunicazione ambientale promossa dal Comune di Monreale

    ARTEria

    Monreale, 14 novembre 2018 - È stata presentata stamane in aula consiliare la campagna di comunicazione ambientale promossa dal Comune di Monreale, in collaborazione con Tetra Pak Italia che  prende il via oggi e si concluderà nel gennaio 2019, pronta a coinvolgere circa 40.000 abit..


  • Strade Provinciali 94, 95, 103 e 42 travolte dal fango, viabilità bloccata e terreni irraggiungibili

    ARTEria

    Piana degli Albanesi, 14 novembre 2018 - Restano impraticabili le arterie che collegano tra loro Piana degli Albanesi, San Cipirello e le contrade di Arcidocale, Mondaperto e Manali per poi proseguire verso Contrada Aquila e Santuario Madonna di Tagliavia.


  • Affidamento del campo di calcio “Conca d’Oro”. Per Russo (PD) troppe ombre: “Errori nell’attribuzione di punteggi, danno economico per il comune”

    ARTEria

    Monreale, 13 novembre 2018 - A distanza di alcuni mesi dalla sentenza del TAR della Sicilia che aveva annullato la gara di affidamento del campo di calcio “Conca d’Oro” alla Polisportiva Dilettantistica Calcio Sicilia (


  • Via Olio di Lino, prevista per domani la riapertura

    ARTEria

    [gallery ids="82653,82652,82651,82650,82649"] Monreale, 13 novembre 2018 - Riaprirà domani via Olio di Lino, entro oggi sarà chiuso lo scavo mentre domani la ditta provvederà ad asfaltare.  Dopo otto giorni dall'apertura della voragine, l'impresa incaricata dall'Amap ha sostituito..


  • Roccamena richiede lo stato di calamità naturale. Ingenti danni all’agricoltura

    ARTEria

    Roccamena, 13 novembre 2018 - Anche la Giunta Comunale di Roccamena ha approvato la proposta per richiedere lo stato di calamità naturale a causa dei gravi danni subiti durante i giorni di forte maltempo che hanno interessato la Sicilia. [caption id="attachment_76791" align="alignleft" width="30..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com