Oggi è 22/07/2018

Cronaca

Il “Testamento Spirituale” di Sarina

Cara Sarina, E adesso? “C’è un tempo per piangere e un tempo per ridere”. Oggi voglio solo piangere. 

Pubblicato il 24 gennaio 2015

Il “Testamento Spirituale” di Sarina

Ma adesso “grande capo” che si fa senza di te? 

Adesso tocca a noi amare la vita smisuratamente come hai fatto tu. Fino alla fine, fino a quando nei giorni scorsi al mio “resisti” pronunciato al telefono mi hai risposto con un sorriso.

Adesso tocca a noi fare quella rivoluzione che avresti voluto compiere ancora nonostante tutto quello che già eri riuscita a portare a termine. 

Adesso tocca a noi tenere aperta quella porta di via Baronio Manfredi, sedersi al tavolo insieme, accogliere a braccia aperte le Katiuscia, gli Alessio della storia. 

Ricordi quella volta che mentre stavamo pregando arrivò Maria, la mamma di Totò, a chiedere l’ennesima busta di latte: “Signore se non ci credi ecco le prove”. 

Adesso tocca a noi non avere paura di scelte coraggiose come quelle che hai fatto tu ogni giorno, anche quando la vita qualche anno fa ti costrinse a fare i conti con una disarmante depressione. 

Ho un sogno: ogni volta che se ne va una persona come te, finisce un’esperienza. Resta solo il ricordo. Voglio pensare che stavolta non sarà così. Voglio immaginare che ciascuno di noi non permetterà che ciò che ci hai donato resti solo nel cuore. 

Qualche anno fa mi consegnasti un tuo diario, da custodire segretamente. Non l’ho mai detto a nessuno. Stanotte sono andato a rileggerlo. In una pagina hai scritto: “Forse ho vissuto una vita “avventurosa” che però mi è piaciuta molto. Rifarei tutto, perché di volta in volta ho scelto nel “tentativo di dare una risposta” a ciò che sentivo dentro, a ciò che i credenti chiamano vocazione e che Socrate chiamava “demone”. Ora è arrivato anche per me qualche limite di forza e di salute (quello di spazio e di tempo l’ho avuto sempre), ma spero che le generazioni che mi seguono capiscano le ragioni delle mie scelte e diano una mano alla “causa che io ho combattuta” per tutta la mia vita e che a me è parsa “buona”.”

Oggi voglio piangere ma ti prometto che da domani farò tutto il possibile per darti una mano. Per continuare a stare dalla parte giusta. Per dare voce a chi non ne ha. Anche quando mi sentirò più solo, senza speranza come mi accade spesso di questi tempi. 

E ora permettimi solo una cosa. Tra quelle pagine, scritte anni fa, c’è un ultimo capitolo che hai intitolato “preghiera della buona morte”. Forse nessuno conosce queste tue parole che hanno tutta l’aria di essere il tuo messaggio per noi in questo momento. 

So che era un segreto ma voglio pensare che in fondo mi hai consegnato queste pagine perché sapevi che ora ti avrei “disobbedito”. 

Concedimi di condividerle con gli amici: 

Da ragazza ho assistito molte persone in punto di morte (me ne facevo quasi una missione) e mi ricordo una preghiera chiamata “della buona morte” e mi ricordo che era orribile: terrore, diavoli, giudizio implacabile, ecc.

Con il passare degli anni, e prendendo un poco coscienza dell’amore che Dio ha per ognuno di noi, mi sono convinta che il passaggio da questa vita all’altra non più essere quello descritto in quella preghiera. Allora mi sono inventata un modo tutto mio per quel passaggio. Scusatemi se lo vorrei condividere con voi, forse tra mille anni vi potrà servire.

“Signore, Dio di bontà, Padre buono, io vengo finalmente a te, dopo il mio lungo cammino (che pure mi sembra tanto breve per tutto quello che ancora vedo da fare). Ma Tu, che mi hai accompagnato tutta la vita, accompagnami ancora perché un po’ di paura ce l’ho.

Quando i mie piedi fragili mi avvertiranno che il mio impegno in questo mondo sta per finire, dammi di pensare che altri, tanti altri, dopo di me faranno meglio e più di me e andranno anche più lontano a cercare chi ha bisogno.

Quando le mie mani non potranno più tendersi verso gli altri, spingi tante persone di buona volontà ad accarezzare le teste dei bambini monelli (perché è solo di carezze che hanno bisogno); spingi le palme di altre mani ad aprirsi per accogliere coloro che nessuno vorrebbe per amici e dare loro amore, comprensione, ascolto e qualche volta magari un po’ di latte, di pasta, di riso, ecc.

Quando i miei occhi si offuscheranno e il mio volto non sarà gradevole a vedersi, dà a me ed eventuali presenti la certezza della bellezza che non svanirà mai: quelle delle opere d’amore che restano eterne, e sono le sole!

Quando la mia immaginazione si spegnerà ai sogni e ai progetti da realizzare quaggiù, dammi di vedere i tuoi progetti in chiave di eternità, sicura che la giustizia cercata, e da Te annunciata, si avvererà nel tempo senza fine.

Quando il mio cuore non reggerà alla malattia, ricordati le quante volte ha rischiato di soccombere di fronte alle sofferenze del mio prossimo che metterò nelle tue mani insieme a  quanti altri nella storia ci hanno preceduto e a quanti altri ne seguiranno. Insieme alle mie lacrime, raccogli quelle di tanti altri sofferenti: mamme dal cuore ferito, vittime dell’ingiustizia umana, gente che non conta, ecc.

Ricordando a me e agli altri che l’importante è come si vive, tanto si muore tutti, accogli insieme a me tutto il bene che non ho saputo fare, tutte le opera incompiute, tutta la gente che non ho potuto consolare.

Per quanto riguarda me prevedo un continuo senza fine con l’aggiunta di una fiducia in Te che ora è tanto debole; una Speranza in Te che ora a volte mi fa arrabbiare di fronte a tante ingiustizie (poi forse mi arrabbierò di presenza); un Amore che per ora è debole e impotente, ma che poi basterà  a tutti perché sarà il Tuo amore”.

Cito ancora le tue parole, Sarina: “Chi poteva sognare che io, fino alla mia vecchiaia avrei avuto degli amici giovani fino al punto di vivere come la loro “mancata” mamma?”. 

Io sono uno di quelli,

una carezza cara mamma. 

Tuo, Alex 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, incendio minaccia villette a Giacalone. Sul posto i Forestali con pochi mezzi

    Cronaca

    Monreale, 21 luglio 2018 - Questo pomeriggio a Monreale un grosso incendio ha minacciato diverse abitazioni, a peggiorare la situazione è stato non solo il vento che ha alimentato le fiamme ma anche la grave carenza di mezzi in dotazione alle squadre antincendio. Il rogo si è sviluppato in loca..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Applausi per il concerto di Silvia Vaglica e Stephen Vaglica (LE IMMAGINI)

    Cronaca

    [gallery ids="71429,71430,71431,71432,71433,71434,71435,71436,71437,71438,71439,71440,71441,71442,71443,71444,71445,71446,71447"] Monreale, 21 luglio 2018 - Un caloroso pubblico ha assistito ieri sera all’interno del duomo di Monreale al concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana nel duomo d..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Il belvedere riaperto a cittadini e visitatori. Oggi l’inaugurazione (LE FOTO)

    Cronaca

    [gallery ids="71407,71408,71409,71410,71411,71412,71413"] Monreale, 21 luglio 2018 - Dopo circa sette anni è stato ufficialmente riaperto questa mattina il belvedere della villa di Monreale. Un risultato ottenuto grazie alla collaborazione di tanti volontari che nel corso degli ultimi mesi ..

    Continua a Leggere

  • Vuoi visitare il Chiostro di Monreale? Devi pagare un sovrapprezzo per la mostra di Jan Fabre. Lo stop della Regione

    Cronaca

    Monreale, 21 luglio 2018 - I visitatori del Chiostro di Monreale obbligati a pagare un supplemento anche se non interessati a una mostra allestita al suo interno. La Regione stoppa il provvedimento dopo che all'interno del monumento monrealese si è è registrato un brusco calo di accessi. Le polemi..

    Continua a Leggere

  • “Non portate i vostri rifiuti a Palermo”. Orlando scrive anche a Monreale

    Cronaca

    Palermo  21 luglio 2018 - Il Sindaco Leoluca Orlando ha scritto una lettera, indirizzata ai sindaci dei Comuni limitrofi alla Città di Palermo e per conoscenza al Presidente della Regione siciliana e commissario ai rifiuti, al Prefetto di Palermo, all’Assessore Regionale ai Rifiuti ed al Dir..

    Continua a Leggere

  • Declassamento dell’ospedale di Corleone. Sindaci, sindacati e movimenti preoccupati

    Cronaca

    Corleone, 21 luglio 2018 - Il corleonese dice No al taglio all’Ospedale dei Bianchi di Corleone.  La Commissione Straordinaria del Comune di Corleone, i Sindaci di Bisacquino, Campofiorito, Chiusa Sclafani, Contessa Entellina, Giuliana, Marineo, Prizzi, Roccamena, i rappresentanti sindacal..

    Continua a Leggere

  • Cementificazione e consumo suolo, in Sicilia è allarme 

    Cronaca

    20 luglio 2018 - Continua la cementificazione in tutta Italia, e per la Sicilia si rinnova il rischio di dissesto idrogeologico a causa dell’erosione del terreno: la conferma arriva dall’ultimo rapporto Ispra, che evidenzia come un quarto del suolo naturale perduto a li..

    Continua a Leggere

  • Belvedere di Monreale, per domani prevista l’apertura alle 10,00

    Cronaca

    Monreale, 20 luglio 2018 - Dopo l’input dato dal sopralluogo e dalla conseguenziale relazione tecnica redatta dal Prof. Giuseppe Schicchi e dal Prof. Manlio speciale, rispettivamente Direttore e Curatore dell’Orto Botanico di Palermo, dopo aver aperto e ridato ai visitatori circa 40 m. di affacc..

    Continua a Leggere

  • Un impianto di gestione di rifiuti pericolosi scoperto a Palermo. Legami con il mercato nero dei metalli

    Cronaca

    [gallery ids="71299,71300"]

    I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e forestale del Centro Anticrimine Natura di Palermo, supportati dai colleghi della Compagnia Carabinieri di San Lorenzo, hanno sequestrato – all’interno di un p..

    Continua a Leggere

  • XXXI Festival Organistico San Martino delle Scale. Sabato 21 luglio iniziano i concerti

    Cronaca

    Monreale, 12 luglio 2018 - Il XXXI Festival Organistico di San Martino delle Scale, come tradizione, avrà inizio il giorno precedente la festa “esterna” di San Benedetto, che quest’anno coincide con sabato 21 luglio; anche quest’anno il programma avrà protagonista lo storico “organetto L..

    Continua a Leggere

  • La legalità non ha età

    Cronaca

    [gallery ids="71281,71279,71278,71277,71276,71275,71274,71269,71268,71267,71266,71264,71263,71262,71260,71259"] Palermo, 20 luglio 2018 - La manifestazione "Coloriamo via d'Amelio", che da ormai diversi anni ha luogo a Palermo giorno 19 Luglio per commemorare l'anniversario di morte di Paolo Bors..

    Continua a Leggere

  • Stephen e Silvia Vaglica con l’Orchestra Sinfonica in concerto al Duomo di Monreale

    Cronaca

    Monreale, 20 luglio 2018 - Arriva dall’America anche se ha origini monrealesi e viene a realizzare un suo grande desiderio, quello di esibirsi al Duomo di Monreale, uno dei siti più belli del mondo inserito nel patrimonio dell’Unesco. Questa sera, alle ore 21,00, Stephen Vaglica, uno dei musici..

    Continua a Leggere

  • Monreale, scatta la tagliola sui rifiuti. Telecamere nascoste, vigili e carabinieri contro gli incivili

    Cronaca

    Monreale, 19 luglio 2018 - Coloro che continuano a perseverare con il conferimento selvaggio di rifiuti indifferenziati nel territorio saranno beccati dalle telecamere nascoste disseminate nel territorio. Le immagini saranno trasmesse al comando dei vigili urbani che faranno scattare sanzioni salati..

    Continua a Leggere

  • RESPINTO L’APPELLO DEI PRECARI DEL COMUNE, confermata la sentenza di primo grado

    Cronaca

    Monreale, 19 luglio 2018 - Nell’udienza che si è tenuta stamani al Tribunale di Palermo, la Corte d’Appello ha pienamente confermato la sentenza di primo grado: dunque, è stato ancora una volta respinto il ricorso presentato nel 2013 da un folto gruppo di dipendenti precari del C..

    Continua a Leggere

  • Strage di via d’Amelio, per ricordare Borsellino non servono le passerelle dei politici

    Cronaca

    Oggi a Palermo alle 16,58 come ogni anno sarò in via D’Amelio per fare memoria di Paolo Borsellino e degli agenti di scorta Agostino CatalanoEmanuela&nbs..

    Continua a Leggere

  • Frate Mauro Billetta: “Fare memoria non significa vivere di nostalgia”

    Cronaca

    Danisinni (Palermo), 19 luglio 2018 - Mauro Billetta è il frate cappuccino da diversi anni alla guida della parrocchia di Sant'Agnese, nel popoloso quartiere di Danissini, a pochi passi da piazza Indipendenza. Giornalmente alle prese con emergenze sociali, si trova..

    Continua a Leggere

  • Il 2018 sarà un’estate calda tra amichevoli di lusso e calciomercato 

    Cronaca

    Chi l’ha detto che il Mondiale di Russia è stato l’evento calcistico più importante dell’estate? Senza voler sminuire un torneo come la Coppa del Mondo, ma dal punto di vista di Paesi come Italia, Olanda o la stessa Germania, che si è fermata alla fase a gironi, già durante le scorse setti..

    Continua a Leggere

  • Palermo: aprire e promuovere una nuova attività nel settore turistico

    Cronaca

    Certe regioni italiane, da sempre, sono oggetto di grande interesse da un punto di vista turistico. Non a caso, la Sicilia rappresenta da sempre una delle destinazioni più apprezzate sia dai turisti italiani che da quelli stranieri. Città come Palermo dimostrano di essere ancora oggi particolarmen..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com