Il canto della fisarmonica di scena a Monreale

Immobiliare Max

Monreale, 18 Gennaio. La città di Monreale ospita la buona musica. Si è svolto ieri, a partire dalle 18.00 circa presso il “Circolo Italia”, il concerto di Pierpaolo Petta, prolifico autore siciliano che da tempo collabora con Sergio Vespertino per la creazione delle colonne sonore dei suoi spettacoli, oltre a comporre ed eseguire musica originale per il suo strumento prediletto, la fisormonica.

Petta, per l’evento organizzato dal consigliere comunale Manuela Quadrante e dal “Circolo Italia” stesso, con il Presidente Lillo Aricò a fare gli onori di casa, con il patrocinio del Comune di Monreale, ha presentato alla città i suoi album “Mosprit” (non aspettare), “Kerkim” (ricerca) e “Ziarri” (fuoco), eseguendo alcuni brani tratti dagli stessi.

Durante la serata, insieme a Manuela Quadrante al pianoforte, il fisarmonicista ha eseguito anche brani di Astor Piazzole e Luis Bacalov.

L’autore ha trasportano il buon numero di astanti presenti, in un percorso ove suoni e ritmi si alternavano fra più generi toccando anche il Jazz ed il Folk, introducendo le composizioni con una breve storia della fisarmonica e della sua importanza in tutti i generi musicali, anche i più impensati, come la musica brasiliana, per tutti sinonimo di chitarra e bossa nova.

Non solo, Petta ha ricordato come, anche nella big band di Charlie Parker la fisarmonica fosse uno strumento portante.

Questa profonda conoscenza dello strumento, unita ad una grande passione per la sua città natale, Piana degli Albanesi (che nasce su un territorio donato proprio dal Comune di Monreale, ha ricordato), per i suoi usi, costumi e per le sue tradizioni, ha portato il fisarmonicista siciliano a creare nei suoi lavori un’unione fra una scansione ritmica inusuale per l’ascoltatore occidentale e melodie che alternano ambientazioni di musica tradizionale, jazz, blues, musica classica e perfino pop.

Non a caso, numerose sono le collaborazioni presenti negli album, che vedono la fisarmonica duettare di volta in volta con l’arpa, la tromba, il violino, la chitarra, il clarinetto, il mandolino, il pianoforte, l’orchestra, gli ottoni di un quartetto di corni e in ultimo con un cantante rap.

La manifestazione ha avuto un ottimo successo, con un pubblico partecipe che ha ascoltato con vivo interesse la musica e le parole di Pierpaolo Petta, ponendo anche numerose domande sugli argomenti trattati dal musicista.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale