Monreale, le mani della mafia sui lavori del metano, si indaga sulla sicurezza dell’impianto

acqua park

La Procura di Palermo, ha aperto un’indagine sui lavori di metanizzazione di Monreale. I reati ipotizzati, ancora contro ignoti, sono quelli previsti dagli articoli 450 e 451 del Codice Penale, rispettivamente pericolo di un disastro e omissione, rimozione e di apparecchi o altri mezzi destinati alla estinzione di un incendio o al salvataggio o al soccorso contro disastri o infortuni sul lavoro.

L’inchiesta, come riporta Livesicilia, affidata ai pubblici ministeri Enrico Bologna e Dario Scaletta, è scattata nel momento in cui sono stati sequestrati i beni degli imprenditori edili e fratelli Salvatore e Gaetano Cavallotti di Belmonte Mezzagno.

La Comest e la Imet sono le società che sono finite sotto sequestro, citate tra l’altro anche nelle comunicazioni ai boss ed ai picciotti di Bernardo Provenzano quando chiese la “messa a posto” per i lavori della metanizzazione nei comuni di Agira e Centuripe. In un altro pizzino Giovanni Brusca discuteva con il superboss Provenzano riguardo il pizzo all’impresa dei Cavallotti che stava realizzando la metanizzazione proprio a Monreale.

I pm, nenne scorse settimane, hanno incaricato due periti di indagare. Ai due esperti è stato chiesto di verificare “l’integrità e la sicurezza delle rete e delle tubazioni per il trasporto del gas metano effettuando una mappatura ove siano evidenziate tutte le criticità”.

La consulenza dei periti non è stata ancora completata ma dalle prime indiscrezioni il quadro emerso sarebbe grave e si profilano rischi per l’incolumità dei cittadini monrealesi anche se la prefettura, al momento, sembra smorzare il rischio.  Si parla di “prese non a norma”, tubi di misura inferiore a quelli previsti dalla legge e materiali di risulta utilizzati per coprire gli scavi.

Probabile che le indagini si allarghino anche negli altri comuni in cui i fratelli Cavallotti hanno operato tra cui Belmonte Mezzagno, San Giuseppe Jato e Piana degli Albanesi.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale