Alto Belice Ambiente. Una norma regionale per salvare i 277 lavoratori

acqua park

Monreale, 9 gennaio – Si profila una soluzione per i 277 dipendenti dell’Alto Belice Ambiente S.p.A..

Questa mattina i lavoratori della società, sulla quale pende un decreto di fallimento, hanno tenuto un Sit-in davanti la Prefettura di Palermo in via Cavour. Poche ore dopo si sono recati dinanzi la sede del Dipartimento regionale Acqua e Rifiuti per presidiare il tavolo tecnico aperto tra l’Assessore regionale all’energia e ai servizi di pubblica utilità, la dott.ssa Vania Contrafatto, i 17 sindaci soci dell’ABA e il Presidente della SRR, l’avvocato Filippo Di Matteo.

Nel pomeriggio il prefetto di Palermo, la dott.ssa Francesca Cannizzo, ha ricevuto le organizzazioni sindacali per fare il quadro della situazione. Un quadro che rimane ancora a tinte fosche. La dott.ssa Cannizzo, che si era prima confrontata con l’Assessore Contrafatto, ha assicurato che si farà carico di questa problematica. I tempi sono strettissimi. I sindacati chiedono di giungere entro il 14 gennaio ad una soluzione per scongiurare l’invio delle lettere di licenziamento nei confronti dei 277 dipendenti, già pronte sul tavolo del curatore fallimentare.

Ancora una soluzione definitiva non è stata raggiunta. Alcuni sindaci hanno presentato un piano intervento per l’ARO che prevede una dotazione organica con un numero di operai, e soprattutto di ammnistrativi, inferiore a quanti al momento sono in forza al comune.

contrafattoLa giunta regionale, ha spiegato l’assessore Contrafatto (in foto) ai sindaci, sta studiando una legge per salvare il posto di lavoro di tutti i 277 dipendenti dell’ATO PA2, che, dato il decreto di fallimento emesso dal Tribunale di Palermo, si trovano in una condizione diversa da quella degli altri ATO rifiuti siciliani. La norma dovrebbe concedere una proroga di ulteriori dodici mesi per consentire il transito dei dipendenti dell’ATO PA2 alla SRR Palermo Ovest, diversamente da quanto previsto per gli altri Ambiti Territoriali Ottimali, per ottemperare a tutti i passaggi previsti dalla specifica situazione. Il tavolo tecnico è stato quindi rinviato a lunedì prossimo, quando si entrerà nel merito della norma.

L’attenzione dei sindacati resta alta. Per domani è confermata l’assemblea dei lavoratori dell’ATO, nelle varie sedi comunali, e il Sit-in lunedì mattina al Dipartimento.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale