Energie sostenibili, il Comune di Monreale presenta le nuove linee guida

0
tusa big

Monreale, 15 Dicembre. Si è svolto Martedì scorso, 9 Dicembre presso Villa Savoia, l’incontro di presentazione a consiglieri, assessori e funzionari comunali della nostra città delle linee guida del PAES, il piano d’azione per l’energia sostenibile, la cui redazione era stata affidata nel settembre del 2014, dall’amministrazione comunale, alla NEXT nuove energie per il Territorio srl, società romana operante nel mercato dei Titoli di Efficienza Energetica.

L’assegnazione è avvenuta sulla scia dell’adesione, nel Settembre 2013, del Comune di Monreale al Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) promosso nel 2008 dalla commissione europea al fine di ridurre le emissioni di CO2 oltre gli obiettivi già posti dall’Unione Europea, con misure di efficienza energetica e azioni collegate allo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili.

In particolare, per l’Italia, gli obiettivi minimi consistono nel ridurre del 20% i consumi di combustibili fossili, produrre almeno il 17% di energia con fonti rinnovabili e di conseguenza ridurre le emissioni di CO2.

L’adesione non aveva avuto sviluppi, ma l’assessore alle politiche comunitarie del nostro comune, Nadia Olga Granà, venuta a conoscenza della esistenza di tale delibera, nel settembre del 2014, con la collaborazione di un funzionario dell’Ufficio Tecnico, ha messo in atto tutte le procedure previste per entrare, di fatto, nel Patto dei Sindaci.

Il PAES presentato lo scorso martedì è un documento programmatico che descrive il percorso e le azioni che il Comune seguirà da qui al 2020 per ridurre le proprie emissioni di gas che modificano il clima.

Nel dettaglio, nel PAES si identifica innanzitutto una “visione” a lungo termine su scala territoriale, individuando il target di riduzione al 2020 e le azioni prioritarie da perseguire.

In seguito, in esso viene analizzato lo stato attuale delle emissioni, nei settori relativi agli edifici, alle strutture ed alle industrie locali, nonché in quello dei trasporti, sia pubblici che privati.

Infine, con il PAES vengono individuati i settori sui quali intervenire e, quindi, le azioni da mettere in campo per tipologia e fonte di energia utilizzata. Questa fase deve veder coinvolta la società civile al fine di condividere insieme le scelte strategiche per lo sviluppo sostenibile della città.

Nel Gennaio 2015 il PAES del comune di Monreale, sarà sottoposto all’approvazione del Consiglio comunale e successivamente trasmesso all’Assessorato regionale dell’energia e dei servizi di pubblica utilità: sarà inoltre pianificata un’azione periodica di monitoraggio al fine di verificare che le azioni siano effettivamente attuate.

Ogni due anni sarà infine predisposto un rapporto che il Comune dovrà inviare alla Commissione Europea

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com