Monreale, arrestato dai carabinieri per spaccio di droga. Assolto con formula piena

0
Araba Fenice desk

Monreale, 5 dicembre – Tommaso Fileccia, giovane imprenditore monrealese del settore vivaistico, con attività commerciale lungo la Circonvallazione, era stato tratto in arresto il 25 giugno scorso dai Carabinieri di Monreale in quanto indiziato di essere coinvolto nell’attività di spaccio di stupefacenti a Monreale.

“Il Tribunale di Palermo lo assolve con ampia formula liberatoria”, dichiarano i suoi legali dello studio Caputo.

“A giugno i Carabinieri della Compagnia di Monreale, nel contesto delle attività di prevenzione e repressione del fenomeno del traffico di stupefacenti, avevano perquisito la persona e l’abitazione di Fileccia Tommaso. Rinvenivano sul giovane una quantità di 0,4 grammi di marjuana e uno spinello che stava cedendo ad un collaboratore. Il Fileccia aveva consegnato spontaneamente un cofanetto detenuto presso l’abitazione, unitamente a delle cartine e una forbicina utilizzata per la preparazione degli spinelli per uso esclusivamente personale. I Militari invece erano convinti di avere individuato il responsabile dell’attività di spaccio a Monreale in quanto una fonte confidenziale aveva individuato il Fileccia quale spacciatore di droga nel territorio. Veniva tratto in arresto e processato con il rito direttissimo, in quanto le fonti di prova erano ritenute dalla Procura della Repubblica sufficienti per la condanna del giovane imprenditore”.

Il Fileccia aveva chiesto di essere giudicato con il rito abbreviato, condizionando tale richiesta all’audizione del collaboratore al fine di dimostrare la propria estraneità all’attività criminale di spaccio. Il Sostituto Procuratore della Repubblica titolare delle indagini chiedeva al Tribunale la condanna del Fileccia alla pena di otto mesi. Il Tribunale di Palermo Sezione Quarta penale accoglieva le tesi difensive e i mezzi di prova prodotti dalla difesa e assolveva il Fileccia con ampia formula liberatoria “perché il fatto non sussiste”.

“Il Fileccia – dichiarano gli Avvocati Caputo – ha subito un gravissimo danno di immagine e anche dal punto di vista imprenditoriale in quanto è stato presentato all’opinione pubblica quale responsabile di una intensa attività di spaccio a Monreale. In più ha subito la carcerazione. Adesso si attendono le motivazioni del Tribunale, ma per Fileccia è la fine di un incubo”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com