Questione ATO. I carabinieri convincono i dipendenti ad abbandonare il comune

0
Araba Fenice desk

Ore 18,30. I dipendenti dell’ATO Alto Belice Ambiente, circa una ventina dalle 12,00 di oggi asserragliati presso la Sala Rossa del comune di Monreale, hanno deciso di abbandonare il presidio, dopo un confronto con i Carabinieri della Stazione di Monreale giunti sul posto.

I lavoratori dell’ATO, ricordiamo, protestano per la mancata corresponsione dello stipendio di ottobre, nonostante le tante rassicurazioni ricevute in questi giorni.

L’occupazione della Sala Rossa, svolta in modo pacifico, era finalizzata ad ottenere un confronto con il commissario straordinario Norrito, responsabile (ancorché dimissionario), della firma da apporre al mandato. Norrito non si è presentato ai lavoratori, promettendo però, per via telefonica, che, non essendo pervenuti dai 17 comuni tutti i pagamenti per il servizio fatturato dall’ATO, avrebbe spalmato quanto pervenuto tra tutti i dipendenti, applicando una decurtazione dell’20%.

Una decisione che ha generato però le proteste dei dipendenti che servono quei comuni i cui sindaci hanno ottemperato al pagamento del 100% di quanto dovuto. Dipendenti che hanno dichiarato di essere pronti a presentare una denuncia nei confronti di Norrito.

Notizia dell’ultimo minuto, Norrito potrebbe avere fatto un passo indietro. Per sedare il malcontento, e ribaltare le responsabilità sui comuni inadempienti, avrebbe deciso di pagare per “centro di costo”. Si potrebbe quindi determinare un pagamento della mensilità di ottobre a macchia di leopardo, così come era già avvenuto per settembre, accentuando quindi una disparità di trattamento tra gli stessi dipendenti dell’ATO (molti attendono ancora oggi il pagamento della retribuzione di settembre).

Utilizzare il condizionale è ancora d’obbligo, dato che si potrebbe assistere ad evoluzioni dell’ultimo momento. 

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com