Politica

Troìa: ‘Evidente conflitto di interessi tra Capizzi e Gullo’

“Il Sindaco trova più logico danneggiare ulteriormente le casse comunali e quindi i cittadini monrealesi pur di garantire l’allora Sindaco Gullo”

Pubblicato il 30 novembre 2014

Troìa: ‘Evidente conflitto di interessi tra Capizzi e Gullo’

Il portavoce del PDR, l’avv. Francesco Troìa, critica la decisione presa dalla giunta comunale di Monreale di presentare una proposta transattiva con l’AMIA.

“La proposta transattiva formulata all’AMIA dal Comune di Monreale vede il Sindaco Capizzi ed il Consigliere Gullo in posizione di evidente conflitto di interessi.

La mia considerazione parte da un semplice presupposto: la delibera della Giunta Municipale del 15 ottobre 2014, (presenti Piero Capizzi, Taibi Nicolò, Nadia Granà Olga, Russo Sandro, Zuccaro Ignazio, Cangemi Giuseppe), con la quale il sindaco di Monreale viene autorizzato ad inoltrare all’Amia la seguente istanza.

Si legge così:
“II Comune di Monreale, dal sottoscritto Sindaco rappresentato, ha smaltito presso la discarica di Bellolampo di Palermo dal maggio del 1998 al febbraio del 2005 i propri rifiuti solidi urbani prodotti nell’ambito del territorio del Comune.

A seguito del predetto smaltimento l’Amia S.p.A. pretese, a suo tempo, un corrispettivo complessivo di € 10.193.048,23 ed azionò al riguardo, per singoli torni temporali, domande contrattuali intese al pagamento della indicata somma. I giudizi che si originarono ebbero, però, esito infausto per l’AMIA S.p.A. avendo, il Tribunale di Palermo prima e la Corte di Appello dopo, accertato che il rapporto si era svolto nullamente in quanto privo della forma scritta ex artt. 33 e 37 del D.lgs. 77/95 ed artt. 191 e 194 del D.lgs. n. 267/2000 e che ,dunque, il Comune non era e non è debitore di alcuna somma nei confronti di AMIA S.p.a.. Le sentenze relative ai detti giudizi sono tutte passate in autorità di giudicato.

Successivamente l’Amia S.p.A. ha azionato nei confronti del Comune due distinti giudizi per indebito arricchimento dividendo la complessiva pretesa in due torni temporali e quantificando la stessa sempre in complessivi € 10.193.048,23. II Tribunale di Palermo, seguendo il consolidato e costante orientamento della Suprema Corte ha rigettato le domande assumendo la inammissibilità della domanda di arricchimento nei confronti dell’Ente in considerazione del fatto che sussiste l’ impossibilità di Amia S.P.A. di instaurare azione contrattuale nei confronti di quanti (amministratori e funzionar! ) abbiano consentito la fornitura”.

“Da quanto emerge dalle risultanze processuali – prosegue Troìa – e come da proposta transattiva formulata dal Comune di Monreale, lo stesso Comune risulta in posizione dominante, avendo vinto tutte le controversie instaurate nei suoi confronti dall’AMIA.

Tuttavia, contrariamente a qualsiasi logica giuridica e di buon senso, il Comune di Monreale propone all’Amia quanto segue: “La proposta che l’Ente sottopone alla S.V. sarebbe così strutturata:

– Pagamento ad Amia S.p.A. della somma a saldo e stralcio di € 3.000.000,00 (tremilioni) in tre soluzioni eguali di cui la prima entro un mese dalla erogazione all’Ente da parte del Fondo di rotazione conseguente all’approvazione del piano di riequilibrio pluriennale, le altre due entro i successivi3 60 e 720 gg.

Con la conseguenza che di tale complessiva partita solutoria l’Ente solamente al verificarsi della condizione sospensiva di cui infra ed alla quale è ancorata la presente transazione, riconosce il debito di € 3.000.000,00 ed è, dunque, tenuto al pagamento di detto importo.

– Rinuncia da parte di AMIA S.p.A. con il pagamento della somma di cui sopra a fare valere la pretesa nei confronti dell’Ente o di altri soggetti ( ex amministratori e/o dipendenti ) dichiarando essa di non avere nulla a pretendere in funzione delle domande azionate nei giudizi e di considerarsi del tutto soddisfatta”.

“In sintesi – spiega Troìa – nonostante il Comune risulti in posizione dominante, avendo vinto tutte le controversie in cui è parte, propone istanza transattiva al fine di tutelare  “responsabili” ed “ex amministratori e/o dipendenti” che hanno originato il debito nei confronti dell’AMIA, proponendo di far pagare ai cittadini monrealesi ben tre milioni di euro. Tra i responsabili ed ex amministratori, guarda caso figura il Dott. Toti Gullo, sindaco dal 2004 al 2009.

Questo è un vero e proprio scandalo politico! Il Sindaco trova più logico danneggiare ulteriormente le casse comunali e quindi i cittadini monrealesi pur di garantire il consigliere ‘tutto-fare’ e l’allora Sindaco Gullo. Qui siamo in presenza di un vero e proprio conflitto di interessi.

Questa è l’ennesima dimostrazione che non vi è stato e non vi sarà alcun cambio di logica.

I cittadini devono rendersi conto che non possono continuare a pagare per gli errori di chi ha amministrato il Comune di Monreale come fosse cosa propria e dei propri amici e parenti.  Come PDR assicuro,  ci impegneremo a vigilare sull’operato della’attuale Amministrazione ricorrendo, se del caso,  anche alle vie legali nell’ipotesi in cui tale evidente ipotesi di conflitto di interessi trovasse concreta attuazione”.

Alcuni consiglieri, tra cui Giuseppe Romanotto (primo tra tutti a porre sotto i riflettori la questione), hanno già presentato un ordine del giorno a riguardo, che si sarebbe dovuto discutere il 27 novembre ma che, a causa dell’assenza dell’Amministrazione comunale, verrà discusso al consiglio comunale di mercoledì 3 dicembre. 
Sarà quindi lì che il Sindaco sarà chiamato a rispondere ai tanti interrogativi che verranno posti dall’opposizione, che si dice anche “disposta a fare le barricate” contro questo provvedimento.

Ricevi tutte le news
Scritto da: Redazione
Pubblicato il 30 novembre 2014


Potrebbero interessarti anche:

  • Van Gogh Multimedia Experience. Domani pomeriggio il taglio del nastro (Il video della manifestazione)

    Politica

      Monreale, 24 novembre 2017 - Al nastro di partenza la tanto attesa esposizione multimediale “Van Gogh Multimedia Experience”. Aprirà i battenti domani, sabato 25 novembre, nei locali del Complesso Monumentale “Guglielmo II” di Monreale. Prima della cerimonia d..

    Continua a Leggere

  • In barca a vela sull’Azimut per imparare a navigare

    Politica

    Palermo, 24 novembre 2017 - Trasmettere, tramite artisti e artigiani sicilianissimi, l’amore per la nostra terra, per il mare e per la legalità. È  l’obiettivo che si pone “Fischia la Randa”, l’evento che il gruppo “M.R.N.” promuove al..

    Continua a Leggere

  • Altofonte dice «NO al pizzo». Il sindaco: «Oggi forte presenza dello Stato»

    Politica

    Altofonte, 24 novembre 2017 - Sono già trascorsi 6 mesi da quando un imprenditore di Altofonte, stanco delle continue richieste di pizzo, ha deciso di abbattere il muro del silenzio e di denunciare i propri aguzzini. «La mattina voglio avere il coraggio di guardarmi negli occhi», afferma..

    Continua a Leggere

  • Il Black Friday e la caccia all’affare. Reale risparmio o acquisto compulsivo?

    Politica

    Monreale, 24 novembre 2017 - Black Friday, una definizione dall'evidente natura esterofila, che, ormai, anche noi abbiamo sdoganato, abbinandola, nell'immaginario comune, al "fatidico e atteso venerdì dedicato agli acquisti". Un giorno X programmato, da trascorr..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Rendiconto 2016. Fumata nera in consiglio: l’opposizione fa mancare il numero legale

    Politica

    Monreale, 23 novembre 2017 - Ennesima fumata nera in consiglio comunale. Rinviata a domani pomeriggio, per mancanza del numero legale, la seduta convocata per procedere all’approvazione del rendiconto finanziario 2016. Il consiglio comunale, dopo il rinvio delle prime sedute, era stato convocat..

    Continua a Leggere

  • Precari nella P.A. dal 1 gennaio 2018 parte il piano straordinario di assunzioni

    Politica

    Al via all'assunzione di 50 mila precari storici della pubblica amministrazione. La circolare firmata dalla ministra della PA Marianna Madia dà indicazioni alle amministrazioni pubbliche che potranno partire subito con le assunzioni, a partire da gennaio 2018, per ..

    Continua a Leggere

  • Nelle scuole P. Novelli e Guglielmo “Nessun parli”: Suoni, movimenti, linee e colori

    Politica

    Monreale, 23 novembre 2017 - "Vale la pena che un bambino impari piangendo quello che può imparare ridendo?" Questo è l'interrogativo che si poneva il grande Gianni Rodari, rispetto alle più rigide, ripetitive e, spesso, persino punitive modalità di un certo modo, tradizionale, o..


  • Corleone, condannati e assolti al processo Grande Passo 4. Imprese denunciano il pizzo

    Politica

    [ngg_images source="galleries" container_ids="248" display_type="photocrati-nextgen_basic_imagebrowser" ajax_pagination="0" order_by="sortorder" order_direction="ASC" returns="included" maximum_entity_count="500"] Corleone, 23 novembre 2017 - La procura antimafia aveva richiesto in tutto, per le ..

    Continua a Leggere

  • “Spunti di cambia-Menti”: un cine-convegno al Pagliarelli per i detenuti uomini maltrattanti

    Politica

    Palermo, 23 novembre 2017 -In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle Donne, l'Associazione “Un Nuovo Giorno”, con il patrocinio del Comune di Palermo promuove e organizza, all’interno della casa Circondariale Pagliarelli il cine-convegno “Spunti di cambia-Menti”. L'even..

    Continua a Leggere

  • A Monreale la prima sagra del Buccellato. Il 9 e 10 dicembre cultura, scienza e tecnologie alimentari

    Politica

    Monreale, 23 novembre 2017 - Monreale si prepara al Natale con un dolce evento dal sapore siciliano. Il Collegio di Maria, il 9 e 10 dicembre, ospiterà la prima sagra del buccellato, il biscotto tipico della ricorrenza natalizia. La manifestazione è organizzata dall'Associazione dei Commercianti d..

    Continua a Leggere

  • Monreale, Sandro Russo (PD): “Capizzi riferisca in aula sui responsabili del dissesto finanziario”

    Politica

    Monreale, 23 novembre 2017 - Oggi pomeriggio con molta probabilità il sindaco Capizzi dovrebbe trovare tra i consiglieri presenti in aula almeno quelli necessari per approvare il rendiconto finanziario per l’esercizio 2016. Martedì il numero legale era venuto a mancar..


  • ARS: Marco Intravaia in corsa per il ruolo di capo del cerimoniale

    Politica

    Monreale, 23 novembre 2017 - Si prospetta un ruolo in prima fila per Marco Intravaia all’interno del nuovo organigramma dell’Assemblea Regionale Siciliana. Intravaia, consigliere comunale di Monreale (gruppo misto), è un fedelissimo del Presidente della Regione Nello Mu..


  • Acquapark Monreale