Scuola

Manifestare e protestare, ma per cosa? La risposta degli studenti del liceo “Emanuele Basile-Mario D’Aleo”

“La nostra vuole essere una protesta costruttiva; non siamo scesi in piazza semplicemente per dire NO senza sapere a cosa dirlo. Il nostro obiettivo è proporre, discutere e costruire”

Pubblicato il 22 novembre 2014

Manifestare e protestare, ma per cosa? La risposta degli studenti del liceo “Emanuele Basile-Mario D’Aleo”

Questo è il motto dei ragazzi del liceo monrealese “Emanuele Basile-Mario D’Aleo” emerso dopo una riunione del Comitato d’Istituto alla quale ci è stato permesso assistere, tenutasi il 21 Novembre presso la sede in via Cappuccini. Sotto concessione della preside, ci è stata data l’opportunità di assistere a tale riunione per dar voce ai ragazzi e offrire loro uno spazio per esprimere il proprio pensiero.

La seduta di Comitato si è aperta con un dibattito circa l’aderire o meno a un gruppo studentesco piuttosto che a un altro, con motivazioni e confronti tra le manifestazioni tenutesi nei giorni 14 Novembre e 17 Novembre, considerando gli effetti che queste hanno avuto.

A parere dei ragazzi, la manifestazione più costruttiva è stata quella alla quale hanno aderito nel giorno del 17 poiché essi hanno manifestato per ricordare gli studenti che hanno sacrificato la proprio vita per i propri ideali e poiché in seguito a questa un gruppo di 40 ragazzi ha avuto l’opportunità di parlare con l’assessore e stabilire un tavolo tecnico. Alcuni dei punti affrontati sono stati:

1 Proposta di formazione di una consulta giovanile

2 Richiesta di effettiva validità della carta ‘Io Studio’

“La nostra vuole essere una protesta costruttiva; non siamo scesi in piazza semplicemente per dire NO senza sapere a cosa dirlo. Il nostro obiettivo è proporre, discutere e costruire.”

Tali sono le parole dei rappresentanti d’istituto Vincenzo Ganci e Giuseppe La Mantia. A onor del vero gli studenti si impegneranno nelle prossime settimane per organizzare incontri con associazioni Anti-Mafia e per creare dibattiti cercando di sensibilizzare il più possibile qualunque ragazzo riguardo la situazione scolastica attuale.

E’ stato inoltre possibile discutere con un ragazzo del liceo artistico e due ragazzi dell’istituto agrario di San Giuseppe Jato, dal momento che il liceo “Emanuele Basile-Mario D’Aleo” comprende anche tali plessi.

Le informazioni che ci arrivano dall’artistico hanno una posizione più radicale, della quale però si preferisce non parlare in questo articolo, dal momento che non si è avuto un incontro con i ragazzi di tale liceo.

Due ragazzi dell’istituto agrario hanno, invece, voluto condividere il loro pensiero. Alla domanda perché manifestare? gli studenti Mara Autovino e Salvatore Provenzano rispondo in tal modo:

S. Provenzano: <<A mio parere oggi le manifestazioni studentesche non servono a molto. Manifestare ha assunto il modello dell’usanza, non della protesta. Ormai le manifestazioni diventano il mezzo tramite il quale i giornalisti possono scrivere, accanirsi contro gli studenti. Anche il “rito” della protesta sempre più vicina al periodo natalizio ci strappa un amaro sorriso e offre la possibilità di screditarci. Dovremmo fare altro, qualcosa che davvero possa far girare il vento dalla nostra parte. >>

M. Autovino: <<Io penso che le manifestazioni stanno funzionando, ma parlo in merito al nostro istituto. L’obiettivo di alcuni di noi è manifestare per dare una nuova luce al nostro indirizzo che è poco valorizzato. Dovremmo avere più finanziamenti, è un indirizzo interessante e ormai chiunque sa che l’agricoltura ha il suo ruolo nel mondo. Ma ogni anno abbiamo pochi iscritti e il nostro plesso rischia di chiudere. Ogni volta che un ragazzo dice di frequentare l’agrario la risposta immediata è “quindi vai a zappare”. A noi tutto ciò non sta bene. >>

Tutto ciò dimostra che gli studenti continuano a pensare e ad essere interessati a ciò che sta loro intorno, nonostante vi siano sempre ragazzi poco attivi e totalmente disinteressati con l’unico scopo di saltare qualche giorno di scuola. Ma con una sensibilizzazione maggiore e una partecipazione costruttiva, magari gli eventi potranno navigare verso una nuova rotta.

Simona Schiera

Ricevi tutte le news
Scritto da: Redazione
Pubblicato il 22 novembre 2014


Potrebbero interessarti anche:

  • Van Gogh Multimedia Experience. Domani pomeriggio il taglio del nastro (Il video della manifestazione)

    Scuola

      Monreale, 24 novembre 2017 - Al nastro di partenza la tanto attesa esposizione multimediale “Van Gogh Multimedia Experience”. Aprirà i battenti domani, sabato 25 novembre, nei locali del Complesso Monumentale “Guglielmo II” di Monreale. Prima della cerimonia d..

    Continua a Leggere

  • In barca a vela sull’Azimut per imparare a navigare

    Scuola

    Palermo, 24 novembre 2017 - Trasmettere, tramite artisti e artigiani sicilianissimi, l’amore per la nostra terra, per il mare e per la legalità. È  l’obiettivo che si pone “Fischia la Randa”, l’evento che il gruppo “M.R.N.” promuove al..

    Continua a Leggere

  • Altofonte dice «NO al pizzo». Il sindaco: «Oggi forte presenza dello Stato»

    Scuola

    Altofonte, 24 novembre 2017 - Sono già trascorsi 6 mesi da quando un imprenditore di Altofonte, stanco delle continue richieste di pizzo, ha deciso di abbattere il muro del silenzio e di denunciare i propri aguzzini. «La mattina voglio avere il coraggio di guardarmi negli occhi», afferma..

    Continua a Leggere

  • Il Black Friday e la caccia all’affare. Reale risparmio o acquisto compulsivo?

    Scuola

    Monreale, 24 novembre 2017 - Black Friday, una definizione dall'evidente natura esterofila, che, ormai, anche noi abbiamo sdoganato, abbinandola, nell'immaginario comune, al "fatidico e atteso venerdì dedicato agli acquisti". Un giorno X programmato, da trascorr..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Rendiconto 2016. Fumata nera in consiglio: l’opposizione fa mancare il numero legale

    Scuola

    Monreale, 23 novembre 2017 - Ennesima fumata nera in consiglio comunale. Rinviata a domani pomeriggio, per mancanza del numero legale, la seduta convocata per procedere all’approvazione del rendiconto finanziario 2016. Il consiglio comunale, dopo il rinvio delle prime sedute, era stato convocat..

    Continua a Leggere

  • Precari nella P.A. dal 1 gennaio 2018 parte il piano straordinario di assunzioni

    Scuola

    Al via all'assunzione di 50 mila precari storici della pubblica amministrazione. La circolare firmata dalla ministra della PA Marianna Madia dà indicazioni alle amministrazioni pubbliche che potranno partire subito con le assunzioni, a partire da gennaio 2018, per ..

    Continua a Leggere

  • Nelle scuole P. Novelli e Guglielmo “Nessun parli”: Suoni, movimenti, linee e colori

    Scuola

    Monreale, 23 novembre 2017 - "Vale la pena che un bambino impari piangendo quello che può imparare ridendo?" Questo è l'interrogativo che si poneva il grande Gianni Rodari, rispetto alle più rigide, ripetitive e, spesso, persino punitive modalità di un certo modo, tradizionale, o..


  • Corleone, condannati e assolti al processo Grande Passo 4. Imprese denunciano il pizzo

    Scuola

    [ngg_images source="galleries" container_ids="248" display_type="photocrati-nextgen_basic_imagebrowser" ajax_pagination="0" order_by="sortorder" order_direction="ASC" returns="included" maximum_entity_count="500"] Corleone, 23 novembre 2017 - La procura antimafia aveva richiesto in tutto, per le ..

    Continua a Leggere

  • “Spunti di cambia-Menti”: un cine-convegno al Pagliarelli per i detenuti uomini maltrattanti

    Scuola

    Palermo, 23 novembre 2017 -In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle Donne, l'Associazione “Un Nuovo Giorno”, con il patrocinio del Comune di Palermo promuove e organizza, all’interno della casa Circondariale Pagliarelli il cine-convegno “Spunti di cambia-Menti”. L'even..

    Continua a Leggere

  • A Monreale la prima sagra del Buccellato. Il 9 e 10 dicembre cultura, scienza e tecnologie alimentari

    Scuola

    Monreale, 23 novembre 2017 - Monreale si prepara al Natale con un dolce evento dal sapore siciliano. Il Collegio di Maria, il 9 e 10 dicembre, ospiterà la prima sagra del buccellato, il biscotto tipico della ricorrenza natalizia. La manifestazione è organizzata dall'Associazione dei Commercianti d..

    Continua a Leggere

  • Monreale, Sandro Russo (PD): “Capizzi riferisca in aula sui responsabili del dissesto finanziario”

    Scuola

    Monreale, 23 novembre 2017 - Oggi pomeriggio con molta probabilità il sindaco Capizzi dovrebbe trovare tra i consiglieri presenti in aula almeno quelli necessari per approvare il rendiconto finanziario per l’esercizio 2016. Martedì il numero legale era venuto a mancar..


  • ARS: Marco Intravaia in corsa per il ruolo di capo del cerimoniale

    Scuola

    Monreale, 23 novembre 2017 - Si prospetta un ruolo in prima fila per Marco Intravaia all’interno del nuovo organigramma dell’Assemblea Regionale Siciliana. Intravaia, consigliere comunale di Monreale (gruppo misto), è un fedelissimo del Presidente della Regione Nello Mu..


  • Acquapark Monreale