Autismo, Arcidiacono e il comitato Montinari ricevuti dal Papa

0
tusa big

Si è tenuta stamattina l’udienza conclusiva della Conferenza internazionale sull’autismo promossa dal Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari.

Un’occasione importante per far sentire la vicinanza della Chiesa ad un mondo molto complesso e forse troppo poco attenzionato. Per questo motivo il Papa in persona ha voluto incontrare per la prima volta tutti i bambini, i ragazzi e gli adulti con problemi di autismo, accompagnati dalle loro famiglie, ma anche da tutte le altre realtà che si impegnano in questo settore, come i medici e le associazioni.

Tra quest’ultime vi è il comitato Montinari, rappresentato dal prof. Massimo Montinari, dall’avvocato Giuseppe Romeo, dalla responsabile alle pubbliche relazioni Marika Arcidiacono e dal presidente onorario Alberto Arcidiacono.

Il comitato risponde ogni giorno all’invito fatto oggi dal Santo Padre di “promuovere l’accoglienza, l’incontro, la solidarietà, in una concreta opera di sostegno e di rinnovata promozione della speranza, contribuendo in tale modo a rompere l’isolamento e lo stigma che gravano sulle persone affette da disturbi dello spettro autistico, come spesso anche sulle loro famiglie”, attraverso una presenza costante in tutte le regioni d’Italia.

Alla fine dell’incontro, che ha visto anche i contributi di artisti importanti come Mogol, Arisa e i Tazenda, l’ex Presidente del Consiglio comunale e candidato a sindaco di Monreale, Alberto Arcidiacono, da sempre impegnato per i diritti dei disabili e per quelli degli autistici, ha consegnato una targa di ringraziamento a Papa Francesco.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com