Oggi è 19/08/2018

Scuola

Domani, 17 novembre, Giornata Internazionale degli Studenti

La libertà non è uno spazio libero, libertà è partecipazione. La lettera di Daniele Drago, studente del liceo scientifico E. Basile

Pubblicato il 16 novembre 2014

Domani, 17 novembre, Giornata Internazionale degli Studenti

Monreale, 16 novembre – Se un giorno qualcuno mi chiederà cosa ho fatto per cambiare le cose io potrò dire di aver lottato per ciò in cui credevo e di averlo fatto da persona libera.

Come dice il cantautore Giorgio Gaber, “la libertà non è stare sopra un albero, non è neanche il volo di un moscone. La libertà non è uno spazio libero, libertà è partecipazione”.

Questa citazione chiude una lettera scritta alla nostra redazione da Daniele Drago, studente del liceo scientifico E. Basile di Monreale, e sintetizza bene il significato della manifestazione che si terrà domani in tutti i paesi europei, specialmente laddove il diritto allo studio è mortificato dalle scelte politiche dei governanti.

Il 17 novembre si celebra infatti la Giornata Internazionale degli Studenti, una ricorrenza studentesca per rivendicare il diritto allo studio e il diritto degli studenti a esprimersi.

E’ nata in memoria dell’uccisione di uno studente, Jan Opletal, da parte dei nazisti per le proteste portate avanti dagli studenti Cechi contro l’occupazione tedesca.

La processione per il funerale, tenuta il 15 novembre, portò migliaia di studenti a manifestare e usare l’occasione per un’altra manifestazione anti nazista.

Nella brutale rappresaglia che seguì vennero chiuse tutte le università; le truppe naziste presero d’assalto l’Università di Praga, più di 1200 studenti vennero imprigionati o spediti nei campi di concentramento. Nove tra studenti e professori furono giustiziati senza alcun processo due giorni dopo, il 17 novembre 1939.

Da allora in poi la data è sempre stata rispettata per portare avanti moti di protesta e talvolta con gravi repressioni. Un altro esempio è dato dagli studenti di Atene, nel 1973, e, nel 1989 dagli studenti della Repubblica Ceca e della Slovacchia.

L’Unione degli Universitari e la Rete degli Studenti Medi promuovono la Giornata Internazionale dello Studente organizzando iniziative nelle varie città italiane e collaborando con le altre unioni degli studenti a livello europeo.

In tutto il mondo in questi giorni si moltiplicano cortei, manifestazioni, scioperi, ma anche momenti di aggregazione e solidarietà con concerti, dibattiti, reading e tavoli tematici.

Oggi gli studenti protestano contro i tagli, e richiedono con forza un sistema di qualità.

Riportiamo una lettera inviata in redazione da Daniele Drago, studente del liceo scientifico di Monreale, E. Basile.

L’Italia, come ormai è noto a tutti, sta da qualche tempo attraversando un periodo di crisi.

Leggiamo sui giornali, sentiamo dai notiziari o nelle trasmissioni televisive, che si occupano di politica, che tutti i maggiori politici dei vari partiti discutono sulla realizzazione di leggi che possano migliorare questa situazione. Ma in maniera ancora più palese è presente un altro messaggio, che arriva alle nostre orecchie  attraverso i mezzi di informazione.

Questo messaggio è quello della corruzione dilagante all’interno di quelle istituzioni che dovrebbero in teoria occuparsi di migliorare le cose ma che, in pratica, nella maggior parte dei casi, sono rappresentate da uomini, che pensano solo al proprio benessere e che mirano ad apportare cambiamenti con il fine di realizzare interessi, appunto personali e non della collettività.

Questo messaggio provoca nei ragazzi un forte risentimento ed una radicale esigenza di giustizia, poiché avvertiamo l’esigenza di un futuro, il nostro, possibile ed accessibile. Vorremmo delle certezze e non il persistente senso di precarietà che ci paralizza e ci impedisce di sognare.

Non sentendosi rappresentati da alcuna istituzione, i giovani vogliono far sentire la propria voce e manifestano, per dissentire, per ritrovarsi e non sentirsi soli, dentro una società sorda ed opaca, per approfondire le problematiche del nostro tempo, per cercare soluzioni ed intravedere alternative.

Maria Montessori disse: “Quando una società scialacquatrice ha necessità estrema di denaro, lo sottrae anche alle scuole. Questo è uno dei più iniqui delitti dell’umanità e il più assurdo dei suoi errori”. Questo è quello che succede adesso!!!!

Per stabilizzare la situazione economica del paese non si fa altro che tagliare fondi alla scuola pubblica, favorendo quella privata. Un sistema di governo miope, sta rendendo l’istruzione un privilegio per pochi. Contro tutto questo i giovani vogliono far sentire le proprie idee.

Ovviamente questa “lotta”, intrapresa dalle nuove generazioni, è spesso intralciata dalle vecchie, poiché pensano che sia tutto inutile, che il cambiamento delle cose non dipende dai ragazzi e che sia solo tutto una perdita di tempo, sottratto al dovere principale che è quello di studiare, impegnarsi e formarsi.

Personalmente credo che apportare dei cambiamenti in una società come quella attuale sia molto difficile e arduo, ma credo anche che non far nulla significhi acconsentire, subire e rassegnarsi.

Se un giorno qualcuno mi chiederà cosa ho fatto per cambiare le cose io potrò dire di aver lottato per ciò in cui credevo e di averlo fatto da persona libera.

Come dice il cantautore Giorgio Gaber, “la libertà non è stare sopra un albero, non è neanche il volo di un moscone. La libertà non è uno spazio libero, libertà è partecipazione”.

Partecipazione, dunque, per attuare dei cambiamenti, provando a realizzare un futuro migliore”.

Daniele Drago

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Rita Borsellino, la memoria, la sua eredità

    Scuola

    Monreale, 19 agosto 2018 - La memoria costituisce l'essenza e il collante del tempo che scorre inesorabile e degli eventi che lo delineano. Per questo essa risulta fondamentale nella storia collettiva di un popolo perché rappresenta una preziosissima eredità che sottende il corso delle scelte futu..

    Continua a Leggere

  • Eventi, promozione turistica e del territorio. Nasce la Pro Loco di Monreale

    Scuola

    Monreale, 19 agosto 2018 - Inizieranno a breve le attività delle neonata Pro Loco di Monreale che ieri è stata presentata alla cittadinanza in piazza Gugliemo II. Presidente del gruppo è stata nominata Miriam Frontini, 25enne, di Villaciambra. Tanti sono gli obiettivi a breve e medio termine che..

    Continua a Leggere

  • Meteo, possibili rovesci domenica. Temporali lunedì

    Scuola

    Monreale, 18 agosto 2018 - In queste ore una goccia fredda in quota è posizionata sulle coste franco-spagnole. Con il passare delle ore si avvicinerà fino al inglobare tutta la Sicilia, causando il guasto del tempo domenica e lunedì.  Le prime ore di Domenica saranno tranquille ma da..

    Continua a Leggere

  • Pro Loco Monreale, domani la presentazione in piazza Guglielmo II

    Scuola

    Monreale, 17 agosto 2018 - Sarà presentata domani, sabato 18 agosto in piazza Guglielmo II alle ore 11, l’attività della Pro Loco Monreale che si è da poco tempo costituita. Il gruppo inizierà adesso il proprio percorso di attività socio-culturali. La presentazione avverrà presso la pizzeri..

    Continua a Leggere

  • Sorpresi a scaricare rifiuti in viale Regione siciliana e allo svincolo Belgio, multati (FOTO)

    Scuola

    Continua a Leggere

  • Il branco picchia gli extracomunitari, ricostruita l’aggressione della Ciammarita

    Scuola

    Non solo una battibecco con qualche offesa e qualche spintone ma una vera e propria aggressione da parte di giovani, probabilmente partinicesi, nei confronti di quattro ragazzi di colore ospitati in comunità. Questo quello che è successo nei pressi della spiaggia della Ciammarita ..

    Continua a Leggere

  • “Senza Rita Borsellino a Palermo siamo più soli”, l’arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice (FOTO)

    Scuola

    Palermo, 17 luglio 2018 - “Quando mi è giunta notizia della morte di Rita Borsellino ho provato un sentimento interiore, una sorta di solitudine e mi sono detto: ora a Palermo siamo più soli.  Ma mi è venuto in mente il ricordo ancora lo sguardo di Rita del 19 Luglio quando lei stessa ha v..

    Continua a Leggere

  • “Comportati bene o muori”. Il sindaco Agostaro: “Non ho paura”

    Scuola

    San Giuseppe Jato, 17 agosto 2018 - “Caro sindaco comportati correttamente altrimenti muori”, è un atto intimidatorio in piena regola quello ricevuto da Rosario Agostaro, primo cittadino di San Giuseppe Jato.

    Continua a Leggere

  • Lettera con proiettile al sindaco di San Giuseppe Jato Rosario Agostaro

    Scuola

    San Giuseppe Jato, 17 agosto 2018 - Una lettera contenente alcune minacce e un proiettile è stata recapitata al sindaco di San Giuseppe Jato Rosario Agostaro.

    LEGGI QUI IL RA..


  • Caccia aperta in Sicilia dal 1 settembre, a Monreale i tesserini dal 20 agosto

    Scuola

    Monreale, 17 agosto 2018 - Doppiette in azione dal primo settembre in Sicilia. Pubblicato sulla gazzetta ufficiale di oggi il calendario venatorio per la stagione 2018/2019. I giorni di caccia e le specie animali che possono finire nel mirino dei fucili sono elencati in un decreto dell’Assessor..

    Continua a Leggere

  • Piana degli Albanesi, progetto di 1 milione per migliorare l’impianto d’illuminazione pubblica

    Scuola

    Piana degli Albanesi, 17 agosto 2018 - Il comune di Piana degli Albanesi partecipa ad un bando per l'approvazione di un progetto di efficientamento energetico del costo di quasi un milione di euro. A renderlo noto è il primo cittadino della città del lago Rosario Petta. "Abbiamo presentato all'..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Incendio sul Monte Caputo. Intervento dei vigili del fuoco

    Scuola

    Monreale, 17 agosto 2018 - Un principio d'incendio sul Monte Caputo è stato segnalato al centralino dei vigili del fuoco di Palermo. Le fiamme si sono sviluppate a Monreale, in via strada Vicinale San Martino, vicino ad alcune villette, qualche minuto prima della mezzanotte. Sul posto si sono reca..

    Continua a Leggere

  • Rita Borsellino: “solo” una donna, una mamma, una nonna che ha creduto in tanti di noi

    Scuola

    Scrivo queste righe mentre mi trovo al confine tra Georgia e Arzebajgian, in un monastero ortodosso che da secoli sopravvive qui nelle montagne. La preghiera di questi monaci, la loro fede così sconfinata, mi aiuta a pensare in questo momento a Rita Borsellino, giunta all’ultima tappa del suo cam..

    Continua a Leggere

  • Il Quartiere Pagliarelli scrive all’assessore Mattina: “Sostanziale incoerenza tra i valori che dice di possedere e la sua azione politica”

    Scuola

    Palermo, 16 agosto 2018 -In risposta alla lettera dell’Assessore Giuseppe Mattina del Comune di Palermo, pubblicata da altra testata giornalistica 

    Continua a Leggere

  • Venerdì i funerali di Rita Borsellino, oggi e domani la camera ardente

    Scuola

    La camera ardente per un ultimo saluto a Rita Borsellino è stata allestita presso la Casa della memoria operante del Centro studi Paolo Borsellino a partire da giovedì 16 agosto dalle 11.00 alle 20.00 e venerdì dalle 7.00 alle 9.00 (via Bernini n. 52 – Palermo).  <..

    Continua a Leggere

  • Ciammarita (Partinico). A ferragosto 4 extracomunitari vittima di un caso di razzismo

    Scuola

    Partinico, 16 agosto 2018 - Ennesimo caso di razzismo a Partinico. È stata presentata formale denuncia ai Carabinieri dai responsabili di una comunità di accoglienza de comune palermitano dopo che 4 giovani ospiti del centro sono rimasti vittima di un caso di maltrattamento, sembra a sfondo razzis..

    Continua a Leggere

  • Come si scrive il curriculum: consigli e suggerimenti

    Scuola

    16 agosto 2018 - Il curriculum, si sa, è il primo mezzo con cui ci si presenta a un'azienda per la quale si è interessati a lavorare: esso può essere paragonato a un biglietto da visita attraverso il quale viene raccontato il percorso di studi del candidato e viene descritta..

    Continua a Leggere

  • È morta a 73 anni Rita Borsellino. Sorella del giudice Paolo Borsellino

    Scuola

    È morta Rita Borsellino, 73 anni, la sorella del giudice Paolo Borsellino, ucciso nella strage di via D’Amelio il 19 luglio 1992. Rita Borsellino era malata da tempo e negli ultimi mesi le sue c..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com