Oggi è 19/02/2018

Scuola

Domani, 17 novembre, Giornata Internazionale degli Studenti

La libertà non è uno spazio libero, libertà è partecipazione. La lettera di Daniele Drago, studente del liceo scientifico E. Basile

Pubblicato il 16 novembre 2014

Domani, 17 novembre, Giornata Internazionale degli Studenti

Monreale, 16 novembre – Se un giorno qualcuno mi chiederà cosa ho fatto per cambiare le cose io potrò dire di aver lottato per ciò in cui credevo e di averlo fatto da persona libera.

Come dice il cantautore Giorgio Gaber, “la libertà non è stare sopra un albero, non è neanche il volo di un moscone. La libertà non è uno spazio libero, libertà è partecipazione”.

Questa citazione chiude una lettera scritta alla nostra redazione da Daniele Drago, studente del liceo scientifico E. Basile di Monreale, e sintetizza bene il significato della manifestazione che si terrà domani in tutti i paesi europei, specialmente laddove il diritto allo studio è mortificato dalle scelte politiche dei governanti.

Il 17 novembre si celebra infatti la Giornata Internazionale degli Studenti, una ricorrenza studentesca per rivendicare il diritto allo studio e il diritto degli studenti a esprimersi.

E’ nata in memoria dell’uccisione di uno studente, Jan Opletal, da parte dei nazisti per le proteste portate avanti dagli studenti Cechi contro l’occupazione tedesca.

La processione per il funerale, tenuta il 15 novembre, portò migliaia di studenti a manifestare e usare l’occasione per un’altra manifestazione anti nazista.

Nella brutale rappresaglia che seguì vennero chiuse tutte le università; le truppe naziste presero d’assalto l’Università di Praga, più di 1200 studenti vennero imprigionati o spediti nei campi di concentramento. Nove tra studenti e professori furono giustiziati senza alcun processo due giorni dopo, il 17 novembre 1939.

Da allora in poi la data è sempre stata rispettata per portare avanti moti di protesta e talvolta con gravi repressioni. Un altro esempio è dato dagli studenti di Atene, nel 1973, e, nel 1989 dagli studenti della Repubblica Ceca e della Slovacchia.

L’Unione degli Universitari e la Rete degli Studenti Medi promuovono la Giornata Internazionale dello Studente organizzando iniziative nelle varie città italiane e collaborando con le altre unioni degli studenti a livello europeo.

In tutto il mondo in questi giorni si moltiplicano cortei, manifestazioni, scioperi, ma anche momenti di aggregazione e solidarietà con concerti, dibattiti, reading e tavoli tematici.

Oggi gli studenti protestano contro i tagli, e richiedono con forza un sistema di qualità.

Riportiamo una lettera inviata in redazione da Daniele Drago, studente del liceo scientifico di Monreale, E. Basile.

L’Italia, come ormai è noto a tutti, sta da qualche tempo attraversando un periodo di crisi.

Leggiamo sui giornali, sentiamo dai notiziari o nelle trasmissioni televisive, che si occupano di politica, che tutti i maggiori politici dei vari partiti discutono sulla realizzazione di leggi che possano migliorare questa situazione. Ma in maniera ancora più palese è presente un altro messaggio, che arriva alle nostre orecchie  attraverso i mezzi di informazione.

Questo messaggio è quello della corruzione dilagante all’interno di quelle istituzioni che dovrebbero in teoria occuparsi di migliorare le cose ma che, in pratica, nella maggior parte dei casi, sono rappresentate da uomini, che pensano solo al proprio benessere e che mirano ad apportare cambiamenti con il fine di realizzare interessi, appunto personali e non della collettività.

Questo messaggio provoca nei ragazzi un forte risentimento ed una radicale esigenza di giustizia, poiché avvertiamo l’esigenza di un futuro, il nostro, possibile ed accessibile. Vorremmo delle certezze e non il persistente senso di precarietà che ci paralizza e ci impedisce di sognare.

Non sentendosi rappresentati da alcuna istituzione, i giovani vogliono far sentire la propria voce e manifestano, per dissentire, per ritrovarsi e non sentirsi soli, dentro una società sorda ed opaca, per approfondire le problematiche del nostro tempo, per cercare soluzioni ed intravedere alternative.

Maria Montessori disse: “Quando una società scialacquatrice ha necessità estrema di denaro, lo sottrae anche alle scuole. Questo è uno dei più iniqui delitti dell’umanità e il più assurdo dei suoi errori”. Questo è quello che succede adesso!!!!

Per stabilizzare la situazione economica del paese non si fa altro che tagliare fondi alla scuola pubblica, favorendo quella privata. Un sistema di governo miope, sta rendendo l’istruzione un privilegio per pochi. Contro tutto questo i giovani vogliono far sentire le proprie idee.

Ovviamente questa “lotta”, intrapresa dalle nuove generazioni, è spesso intralciata dalle vecchie, poiché pensano che sia tutto inutile, che il cambiamento delle cose non dipende dai ragazzi e che sia solo tutto una perdita di tempo, sottratto al dovere principale che è quello di studiare, impegnarsi e formarsi.

Personalmente credo che apportare dei cambiamenti in una società come quella attuale sia molto difficile e arduo, ma credo anche che non far nulla significhi acconsentire, subire e rassegnarsi.

Se un giorno qualcuno mi chiederà cosa ho fatto per cambiare le cose io potrò dire di aver lottato per ciò in cui credevo e di averlo fatto da persona libera.

Come dice il cantautore Giorgio Gaber, “la libertà non è stare sopra un albero, non è neanche il volo di un moscone. La libertà non è uno spazio libero, libertà è partecipazione”.

Partecipazione, dunque, per attuare dei cambiamenti, provando a realizzare un futuro migliore”.

Daniele Drago

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Trappeto, fanno prostituire la figlioletta. La madre organizzava gli incontri e assisteva

    Scuola

    Trappeto, 19 febbaio 2018 - Storie di profondo degrado sociale e culturale. A farne le spese una bambina di 9 anni che, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, era costretta a subire rapporti sessuali con la compiacenza del papà e della mamma. La madre avrebbe organizzato gli incontri e avr..

    Continua a Leggere

  • Primo gol in Serie A per il sancipirellese Giovanni Crociata con il Crotone

    Scuola

    San Cipirello, 19 febbraio 2018 - È arrivato il primi gol nella massima serie del calcio giocato italiano per Giovanni Crociata. Il calciatore di San Cipirello ha siglato il momentaneo gol dell'1 a 0 del Crotone durante il match di ieri contro il Benevento. Una ventata d’aria fresca ha avvolto la..

    Continua a Leggere

  • Perugia vs Palermo 1-0. Una sconfitta che può pesare psicologicamente sul proseguo del campionato

    Scuola

    Perugia, 18 febbraio 2018 - Per il Palermo si apre ufficialmente la crisi di risultati, terza sconfitta consecutiva.  Nel match di sabato è andato in campo un Palermo che nel primo tempo è apparso sotto tono e poco propositivo. Il Perugia non era irresistibile e il primo tempo la noia la f..

    Continua a Leggere

  • Terremoto all’Ast, metà degli autisti avrebbe rubato gli incassi dei biglietti

    Scuola

    Palermo, 18 febbraio 2018 - Metà degli autisti dell'azienda siciliana trasporti (Ast) partecipata della Regione siciliana, che garantisce il trasporto tra i vari comuni, è indagata per aver sottratto gli incassi dei biglietti venduti. I 75 autisti coinvolti - dice il Giornale..

    Continua a Leggere

  • “Ensemble Ars Combinatoria”: concerto di musica classica a Monreale

    Scuola

    Domenica 25 febbraio alle 18,45 sarà possibile assistere ad un concerto di musica classica e sacra a Monreale. L'ingresso è gratuito.  Nella cornice della chiesa di Maria Santissima degli Agonizzanti è in programma l'esibizione dell"Ensemble Ars Combinatoria", che riunisc..

    Continua a Leggere

  • Rapinano la farmacia ma vengono arrestati da 20 poliziotti

    Scuola

    Palermo, 18 febbraio 2018 - Due giovani sono stati fermati dagli agenti delle volanti e dei falchi dopo che avevano messo a segno una rapina alla farmacia ad angolo tra via Lincoln e corso dei Mille a Palermo. I due sono entrati e dopo avere arraffato i soldi sono usciti per strada cercando di sc..

    Continua a Leggere

  • C’era una volta … “Il Mago Grigio e le Matite”

    Scuola

    Monreale, 18 febbraio 2018 - C’era una volta un regno tutto grigio governato dal Mago Grigio.  Il Mago Grigio viveva nel castello di creta sopra una montagna. Lì non batteva mai il sole, vi era sempre una nuvola grigia che faceva ombra sul castello. Al suo servizio aveva ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. I secolari ficus magnolie della villa ammalati: necessari interventi urgenti

    Scuola

    Monreale, 18 febbraio 2018 - Sono passati svariati decenni da quando la villa comunale era uno spazio di gioco, dove divertirsi. Un posto dove trovare ristoro nel periodo estivo quando il caldo afoso soffoca la cittadina monrealese. Un ambiente incantevole e rilassante, mantenuto fresco, con una vis..

    Continua a Leggere

  • Salvo Lo Coco da Parigi vola a Torino per l’evento Wella

    Scuola

    Monreale, 17 febbraio 2018 - Torino, ecco la meta di questo fine settimana del parrucchiere monrealese Salvo Lo Coco. Il Pala Alpitour sarà la sede dell'evento Wella più atteso dell'anno.

    Quindici top stylist italiani ed internazionali, si alterneranno sul palco più ..

    Continua a Leggere

  • Orlando incontra il sottosegretario Boschi: “Partito Democratico come Arca di Noè”

    Scuola

    Palermo, 17 febbraio 2018 - "Il Pd come l'arca di Noè" che accoglie e mette in salvo le proposte migliori per il Paese. Così Leoluca Orlando, che ha concluso a Palermo l'incontro con il sottosegretario Maria Elena Boschi,

    Continua a Leggere

  • “Alcesti o la recita dell’esilio”: domani in scena a Partinico

    Scuola

    1. Partinico, 171febbraio 2018 - Domenica 18 Febbraio alle ore 18.00 verrà portato in scena, al teatro Gianì di Partinico, "Alcesti o la recita dell'esilio" per la regia di Maurizio Carlo Luigi Vitale.
    Tre esistenze sconvolte da una sopravvenuta dittatura trovano rifugio in u..

    Continua a Leggere

  • Si cerca Otello, labrador nero. Si è perso a Monreale, zona cimitero

    Scuola

    Monreale, 17 febbraio 2018 - «È scomparso Otello, a Monreale zona cimitero. È un Labrador nero di 6 anni, ha qualche pelo bianco sulla testa e un collare nero in cuoio. È microcippato. Per favore, a tutti i miei amici monrealesi, se doveste vederlo fatemi sapere». E' l'appello che una lettrice ..

    Continua a Leggere

  • «A Monreale crisi gravissima, politici fanno razzie». Il M5S ed i candidati alle Politiche

    Scuola

    Monreale, 17 febbraio 2018 - Fondi europei, responsabilità, Mezzogiorno, burocrazia lumaca, credibilità della politica e problemi locali sono stati al centro dell’incontro dei candidati locali del Movimento 5 Stelle che si è tenuto ieri a Monreale. Dentro la sala di una pizzeria monrealese i tr..

    Continua a Leggere

  • Elezioni Camera e Senato, come si vota. Ecco la scheda elettorale con i nomi dei candidati del collegio monrealese

    Scuola

    Monreale, 17 febbraio 2018 - Con il nuovo sistema elettorale, il cosiddetto Rosatellum, basterà una sola croce per esprimere il voto per le elezioni politiche del 4 marzo. I seggi saranno attribuiti con sistema misto, parte proporzionale e parte mag..


  • Sciacca. Avvelenati 15 cani randagi. Parole dure da Musumeci: “Atto di grave inciviltà” (FOTO)

    Scuola

    Sciacca, 17 febbraio 2018 - Potrebbero essere state delle polpette avvelenate la causa della morte di 15 cani randagi a Sciacca. L'episodio si è verificato in contrada Muciare, vicino la spiaggia. Nella zona da tempo è stata segnalata la presenza di numerosi cani randagi, alcuni dei quali hanno..


  • Monreale, docenti dalla Spagna e dall’Ungheria. È l’“Erasmus Nations’ Puzzle”

    Scuola

    Monreale, 17 febbraio 2018 - Si è svolta questa mattina in Sala Rossa, alla presenza del vicesindaco del comune di Monreale, Giuseppe Cangemi, l’accoglienza degli otto docenti degli istituti superiori di Madrid, in Spagna, e di Gyöngyös, una città del nord dell’Ungheria, da ..


  • Lavoro in proprio: i suggerimenti per avviare un’attività da zero

    Scuola

    16 febbraio 2018 - Oggi siamo tutti aspiranti imprenditori: le difficoltà economiche e i cambiamenti del mercato del lavoro ci hanno naturalmente spinti in questa direzione, con tutte le conseguenze del caso. Conseguenze che parlano la lingua dell’incertezza e delle scarse conoscenze: spesso, inf..


  • Monreale, la sfilata di Carnevale aprirà la Festa di Primavera

    Scuola

    Monreale, 16 febbraio 2018 - La sfilata di Carnevale prevista per i giorni scorsi a Monreale aprirà la Festa di Primavera, considerato che le avverse condizioni meteorologia, non promettono nulla di buono anche per domenica 18 febbraio. A comunicarlo sono gli assessori alla Pubblica Istru..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com