Novità sul fronte della scuola materna di Via Polizzi a Pioppo e i doppi turni a Villaciambra

0
Araba Fenice desk

Monreale, 6 Ottobre. Si è svolto stamane un incontro, richiesto dai rappresentanti dei genitori dell’ICS Monreale II, fra gli stessi, la dirigente dell’istituto Patrizia Roccamatisi, il Sindaco Piero Capizzi e l’assessore Nadia Olga Granà.

Almeno due le questioni urgenti poste dai genitori durante l’incontro.

La prima è quella relativa alla scuola materna di Via Polizzi a Pioppo, chiusa ormai dal Maggio 2012, in attesa di alcuni lavori strutturali.

Per ciò che riguarda il plesso scolastico in esame, l’amministrazione comunale ha reso noto il grande impegno profuso nel tentativo di risolvere la questione, testimoniato da un fitto scambio epistolare tenuto in questi mesi fra la stessa ed il provveditorato alle opere pubbliche. In tempi brevi, è previsto un sopralluogo congiunto fra i tecnici del provveditorato e quelli comunali, teso a sbloccare gli 80.000 euro stanziati e necessari a ristrutturare l’immobile.

Il Sindaco Capizzi ha sottolineato come questo fosse uno degli impegni presi in campagna elettorale, cui si sta provvedendo in tempi brevi.

La seconda questione posta dai genitori, è stata quella dei doppi turni, iniziati oggi, per i bambini della scuola primaria di Villaciambra.

Il disagio è provocato dalla mancanza di aule utili a che tutti gli alunni possano seguire contemporanemente le lezioni. Per risolvere il problema, l’amministrazione ha chiesto un incontro ai Vigili del Fuoco ed all’ASP, onde concertare la possibilità di tramezzare una delle aule, aumentando così il numero delle stesse e ponendo fine al disagio.

Attualmente, il Comune è in attesa di risposta da entrambi gli enti.

I genitori di Villaciambra attendono adesso il consiglio d’istituto convocato domani pomeriggio alle 17.00 che tratterà la questione.

Infine, i genitori hanno sottolineato come sia mancata fino ad oggi, qualsiasi forma di prevenzione delle continue problematiche dovute all’aumento demografico degli scolari delle scuole dell’obbligo.

In risposta a ciò, l’assessore Granà ha dichiarato che l’operato dell’amministrazione è teso allo sblocco della capacità progettuale, in vista del reperimento dei finanziamenti necessari all’adeguamento delle scuole monrealesi al crescente numero di iscritti.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com