Oggi è 16/08/2018

Cronaca

Monreale e ATO. Sistema dei rifiuti. L’analisi del Comitato Pioppo Comune

“NON E’ UNA SEMPLICE GUERRA DI GASOLONI. “I NOSTRI SOLDI SERVONO A GARANTIRE IL BUSINESS DELLE DISCARICHE”

Pubblicato il 4 ottobre 2014

Monreale e ATO. Sistema dei rifiuti. L’analisi del Comitato Pioppo Comune

In una dettagliata analisi, il Comitato Pioppo Comune spiega quali interessi stanno dietro la gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti:

“ATO, munnizza, commissari, controllori, traghettatori e liquidatori. SRR, ARO, società di scopo, noleggio a caldo e a freddo, a lungo termine con affidamento diretto a ditte esterne per conto terzi per il mantenimento delle condizioni igienico sanitarie nei punti di raccolta (forse!), probabilmente a rischio per la presenza di presunte (meglio!) probabili discariche abusive, per consentire lo smaltimento in discarica, sulla carta a norma, di rifiuti sottoposti (si spera) a caratterizzazione a causa di incendio divampato più o meno ufficiosamente presso punto imprecisato di una zona non meglio identificata del comune di………CONFUSI??!! Benvenuti, ancora una volta, a Monreale!

Ci sarebbe da ironizzare se non fosse che, intorno a tutti questi termini tecnici, girano i soldi che noi cittadini paghiamo per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, quindi ironia non ce n’è perché, come direbbe Ficarra, “i picciuli i mittemo nuatri”.

Intorno a questo sistema, fatto di terribili termini tecnici, girano i nostri soldi: si tratta di milioni di euro all’anno per consentire il mantenimento di un modello di gestione malato, fatto di disservizi e consumo del territorio che ha prodotto discariche abusive, produzione di percolato in aree agricole, ma soprattutto spreco inaudito di risorse che potrebbero invece essere utilizzate per creare nuovi posti di lavoro.

Badate bene, i disservizi non sono legati ai soliti discorsi sulle assunzioni dei dipendenti sui quali tutti si sono trincerati come se fosse un semplice problema di clientelismo. No, qui il problema è molto più complesso e sottile. Ogni anno, in estrema sintesi, i nostri soldi servono a garantire il business delle discariche e di quei quattro “imprenditori “ che hanno creato questo giocattolo che, a detta della commissione d’inchiesta “Pecorella”, è intriso di malaffare. Non è quindi né una semplice guerra di gasoloni comunali, peraltro obsoleti, che oggi non servirebbero a nessuno, né la guerra tra zona A e zona B ma è invece una lotta snervante e continua tra chi vuole un sistema virtuoso ed efficiente a difesa della legalità e degli interessi dei cittadini e chi vuole un sistema malato a difesa dei propri vizi e della propria sete di potere e denaro a danno dei cittadini sempre più confusi e inconsapevoli!

Qualcuno lo ha definito una sorta di pizzo per interposta persona. Oggi, per uscire da questa catastrofe che ci porterà alla guerra tra amministrazione e cittadini e tra chi paga e chi non paga c’è un solo modo: fare la raccolta differenziata!

Questo nuovo modo di operare produrrebbe un risparmio ed un ritorno economico per le famiglie e per Monreale INIMMAGINABILE!! Infatti, grazie al risparmio dato dalla pratica della raccolta differenziata si  potrebbe avere la possibilità di rimettere in circolo denaro per andarsi a mangiare una pizza con la famiglia una volta alla settimana, farsi una vacanza, comprare di più e investire in istruzione. Se pensiamo al pubblico, apriremmo un’autostrada di possibilità per gli enti locali davvero epocale: si potrebbe tornare ad investire sul territorio per l’edilizia scolastica, per i servizi sociali, per lo sport e mille altre cose ancora.

Secondo uno studio della Commissione europea pubblicato nel 2012, una piena attuazione della legislazione dell’Unione Europea sui rifiuti consentirebbe di risparmiare 72 miliardi di euro l’anno, incrementando di 42 miliardi di euro il fatturato annuo del settore che gestisce i rifiuti e del settore del riciclaggio, creando oltre 400.000 posti di lavoro entro il 2020.  Il “WAS Report 2014” arriva a fare anche un calcolo interessante: solo diminuendo il ricorso alla discarica e implementando il riciclo dei rifiuti urbani, nei prossimi anni si creerebbero fino a 195mila nuovi posti di lavoro.

Invece, quello che succede qui da noi in Sicilia e a Monreale si riduce a “guerra dei gasoloni”: messaggio da un lato poco utile per i cittadini e dall’altro molto gradito a chi desidera continuare a mantenere la confusione. Però, noi del Comitato, abbiamo scoperto già da tempo il trucco (vedi reportage figghi ri Dio) e girando per il territorio dell’Atopa2 abbiamo trovato un grande esempio di efficienza in pieno stile Nord Italico: sono i comuni di Bisacquino, Campofiorito, Chiusa Sclafani, Contessa Entellina ed altri che hanno superato la soglia del 72% di raccolta differenziata grazie a volenterosi e capaci DIPENDENTI dell’ATO che fanno il loro dovere nonostante siano, a nostro sicuro avviso, osteggiati anche dai vertici dell’ATO PA2. Come è possibile che gente del genere viene così tanto bistrattata? Perché nel nostro ATO queste persone non vengono premiate? Perché non vengono ascoltati?

La realtà dell’ATO, CARI LETTORI, è FATTA DI TANTA GENTE (sopratutto OPERAI) CHE HANNO VOGLIA DI LAVORARE NELLA ZONA B E ANCHE A MONREALE e altri che invece “non si capisce” quali  interessi abbiano e la cui frase ricorrente è “NON E’ COLPA DEGLI OPERAI SE IL SERVIZIO NON FUNZIONA!”

Nello scorso consiglio, il Sindaco ha parlato dei mezzi, dei debiti accumulati negli anni scorsi e di possibilissime denunce alla procura.  Giustissimo, che si faccia! Noi del Comitato Pioppo Comune  da semplici cittadini lo abbiamo già fatto. Vorremmo, però, consigliare all’amministrazione (ringraziandola anzitutto per questa ed alcune scelte recenti in tema di rifiuti ) di informare i cittadini di quello che è successo e succede all’interno dell’ATO PA2 prima di andare in procura. Prima di denunciare, infatti, i cittadini dovrebbero sapere come si spendono i propri soldi: per quanto riguarda il carburante, i noli a caldo e i gasoloni (oggetto di discussione degli ultimi giorni). Bisognerebbe sapere se e come vengono smaltiti i rifiuti dati alle fiamme, come e dove viene effettuata la differenziata e infine perché la differenziata porta a porta non è mai partita nonostante l’ordinanza del 2013.

Il primo passo per il cambiamento, infatti, pensiamo stia nell’informazione ai cittadini. Da cittadini e da Comitato impegnato per il bene della nostra terra, pretendiamo che tutti i soggetti coinvolti ci diano delle spiegazioni. Pertanto, invitiamo tutti i giornali on-line ad intervistare tutti questi soggetti e magari invitarli ad un confronto pubblico. Speriamo bene ma sopratutto speriamo di non doverci gettare secchiate di acqua gelida addosso o fare qualche altra azione eclatante affinché si raccolga il nostro appello”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale. Incendio sul Monte Caputo. Intervento dei vigili del fuoco

    Cronaca

    Monreale, 17 agosto 2018 - Un principio d'incendio sul Monte Caputo è stato segnalato al centralino dei vigili del fuoco di Palermo. Le fiamme si sono sviluppate a Monreale, in via strada Vicinale San Martino, vicino ad alcune villette, qualche minuto prima della mezzanotte. Sul posto si sono reca..

    Continua a Leggere

  • Rita Borsellino: “solo” una donna, una mamma, una nonna che ha creduto in tanti di noi

    Cronaca

    Scrivo queste righe mentre mi trovo al confine tra Georgia e Arzebajgian, in un monastero ortodosso che da secoli sopravvive qui nelle montagne. La preghiera di questi monaci, la loro fede così sconfinata, mi aiuta a pensare in questo momento a Rita Borsellino, giunta all’ultima tappa del suo cam..

    Continua a Leggere

  • Il Quartiere Pagliarelli scrive all’assessore Mattina: “Sostanziale incoerenza tra i valori che dice di possedere e la sua azione politica”

    Cronaca

    Palermo, 16 agosto 2018 -In risposta alla lettera dell’Assessore Giuseppe Mattina del Comune di Palermo, pubblicata da altra testata giornalistica 

    Continua a Leggere

  • Venerdì i funerali di Rita Borsellino, oggi e domani la camera ardente

    Cronaca

    La camera ardente per un ultimo saluto a Rita Borsellino è stata allestita presso la Casa della memoria operante del Centro studi Paolo Borsellino a partire da giovedì 16 agosto dalle 11.00 alle 20.00 e venerdì dalle 7.00 alle 9.00 (via Bernini n. 52 – Palermo).  <..

    Continua a Leggere

  • Ciammarita (Partinico). A ferragosto 4 extracomunitari vittima di un caso di razzismo

    Cronaca

    Partinico, 16 agosto 2018 - Ennesimo caso di razzismo a Partinico. È stata presentata formale denuncia ai Carabinieri dai responsabili di una comunità di accoglienza de comune palermitano dopo che 4 giovani ospiti del centro sono rimasti vittima di un caso di maltrattamento, sembra a sfondo razzis..

    Continua a Leggere

  • Come si scrive il curriculum: consigli e suggerimenti

    Cronaca

    16 agosto 2018 - Il curriculum, si sa, è il primo mezzo con cui ci si presenta a un'azienda per la quale si è interessati a lavorare: esso può essere paragonato a un biglietto da visita attraverso il quale viene raccontato il percorso di studi del candidato e viene descritta..

    Continua a Leggere

  • È morta a 73 anni Rita Borsellino. Sorella del giudice Paolo Borsellino

    Cronaca

    È morta Rita Borsellino, 73 anni, la sorella del giudice Paolo Borsellino, ucciso nella strage di via D’Amelio il 19 luglio 1992. Rita Borsellino era malata da tempo e negli ultimi mesi le sue c..

    Continua a Leggere

  • Duomo di Monreale. Aperta ai visitatori la passeggiata sulla terrazza Settentrionale (LE IMMAGINI)

    Cronaca

    [gallery ids="73629,73630,73631,73632,73633,73634,73635,73636,73637,73638,73639,73640,73641,73642,73643,73644,73645,73646"] Monreale, 15 agosto 2018 - Da lunedì 13 agosto i numerosi turisti a passeggio sul tetto della Cattedrale di Monreale potranno prolungare la camminata lungo una sezione fino..

    Continua a Leggere

  • Bisacquino, il 16 agosto arriva Generation of Talent

    Cronaca

    Bisacquino, 14 agosto 2018 - La cornice è quella delle grandi occasioni, piazza Triona l’indomani del Ferragosto. Alle 21,30 i talenti che si esibiranno sono tra i più promettenti. Il presentatore è una garanzia, Antonio Pandolfo, attore, autore, cabarettista e regista. Il premio è tra i più ..

    Continua a Leggere

  • Acquapark di Monreale, i Carabinieri trovano 14 lavoratori in nero

    Cronaca

    Monreale, 14 agosto 2018 - I carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro di Palermo hanno multato la società che gestisce l’Acquapark di Monreale perché su 30 dipendenti, 14 risultavano in nero. Tra loro anche un minorenne che sarebbe stato impiegato senza la prevista visita medica preventi..

    Continua a Leggere

  • L’ombra della mafia sul mercato ortofrutticolo di Palermo. Confiscati beni per 150 milioni di euro

    Cronaca

    Nuovo colpo alla mafia a Palermo. Appena lo scorso venerdì gli uomini della dalla Dia di Palermo hanno messo a segno la maxi-confisca da 400 milioni di euro a carico dell’ex deputato regionale Giuseppe Acanto. .Oggi è toccato ai fratelli Angelo e Giuseppe Ingras..

    Continua a Leggere

  • Incastrati dal contenuto dei sacchetti: 10 multe per l’abbandono di rifiuti in via Aldo Moro

    Cronaca

    Monreale, 13 agosto 2018 - Dieci multe per abbandono di rifiuti nel comune di Monreale verranno elevate dalla Polizia municipale. Sono quindi dieci i trasgressori che sono stati individuati dagli operatori della ditta Mirto che anche oggi si sono messi a rovistare tra i sacchetti abbandonati in via ..

    Continua a Leggere

  • Monreale, 56 precari comunali rinnovano il contratto fino a fine anno

    Cronaca

    Monreale, 13 agosto 2018 - I lavoratori precari del comune di Monreale ottengono la prosecuzione del contratto fino al 30 dicembre 2018. La notizia arriva in seguito al provvedimento adottato dalla giunta municipale guidata dal sindaco Piero Capizzi. Sono 56 i dipendenti beneficeranno dell rinnovo d..

    Continua a Leggere

  • Monreale, amministrative 2019: giochi aperti nel centrodestra. Spuntano i primi nomi. E intanto la Lega si organizza

    Cronaca

    Monreale, 13 agosto 2018 - A meno di un anno dalle consultazioni amministrative del 2019, che vedranno gli elettori monrealesi impegnati ad eleggere uomini e donne da portare al governo della città, dopo avere assistito ad un certo fermento politico prevalentemente all’interno dell’area di cent..

    Continua a Leggere

  • Il sindaco di Piana degli Albanesi in Kosovo, nominato Consigliere Politico del Primo Ministro

    Cronaca

    [gallery ids="73511,73512,73513,73514"] Piana degli Albanesi, 13 agosto 2018 - Rosario Petta, il primo cittadino di Piana degli Albanesi, è stato nominato Consigliere Politico del Primo Ministro della Repubblica del Kosovo. 

    Continua a Leggere

  • Meteo, Ferragosto a rischio pioggia

    Cronaca


  • Chiude l’Ecocentro. L’associazione Antiracket Liberi di Lavorare minaccia la Class action

    Cronaca

    Monreale, 13 agosto 2018 - Quello che sta accadendo in questi giorni a Monreale credo possa configurarsi in una beffa ai cittadini per non definirla con un altro sinonimo equivalente. Mi riferisco al servizio di raccolta differenziata che si sta attuando in questi giorni nella nostra cittadina,..

    Continua a Leggere

  • Emergenza idrica, quattrocento milioni per efficienza dighe in Sicilia

    Cronaca

    Oltre 400 milioni di euro per mettere in piena efficienza le dighe dell’Isola. Questo il piano di lavoro del governo regionale, concordato nel corso di un incontro tenutosi a Palermo tra il presidente della Regione Nello Musumeci e il dirigente generale della Direzione dighe del ministero delle In..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com