‘Stiamo lavorando per procedere al bando per la nomina del Garante delle persone diversabili’

0
Araba Fenice desk

E’ stato discusso oggi l’ordine del giorno sul Garante delle persone diversabili, presentato dal consigliere Antonella Giuliano (CambiAmo Monreale) e volto a velocizzare la procedura per l’attivazione di questo ufficio. Secondo la consigliera grisiota, il cavillo ostativo è rappresentato dall’art.1 del regolamento (emendato prima della conclusione della passata consiliatura), che vincola la validità dello stesso all’approvazione, in Consiglio Comunale, di un Albo delle Associazioni operanti nel territorio ed accreditate alle attività sociali. Su tale emendamento si era allora espresso negativamente il dirigente Li Vecchi, affermando che l’istituzione di un albo comunale appariva in contrasto con la normativa in argomento, in quanto già esistono albi regionali e distrettuali di queste associazioni.

Sul tema è intervenuto anche il consigliere Fabio Costantini (M5S), il quale ha chiesto di ripristinare il regolamento originario, appoggiando la proposta di emendamento presentata dal consigliere Giuliano al dirigente e alla Commissione competente.

 

A queste sollecitazioni ha risposto l’assessore al ramo Giuseppe Cangemi, il quale ha reso nota la sua mobilitazione sul tema: “sto già lavorando, insieme al dottor Li Vecchi, per trovare una soluzione e superare l’ostacolo posto dall’art.1 e quindi procedere direttamente al bando per l’individuazione della figura del Garante dei diversabili”

“Voglio inoltre precisare che ritengo poco corrette le polemiche sollevate in seguito all’iniziativa sociale volta alla raccolta fondi in favore di Valentina (link), in quanto l’intenzione dell’Amministrazione era quella di creare un clima di solidarietà tra i cittadini e non certo quella di mettere le mani nelle loro tasche – continua l’assessore – Io e il resto della giunta abbiamo mostrato una grande sensibilità verso queste problematiche sia accogliendo i genitori dei bambini diversabili che hanno chiesto un incontro, sia manifestando la volontà di favorire tutte le iniziative a riguardo”.

 

“L’Amministrazione comunale si metta nei panni di chi vive ogni giorno il disagio, non si può certo fare una raccolta fondi per ogni problematica – concludono i consiglieri Giuliano e Guzzo (CambiAmo Monreale) Da parte nostra ci sarà sempre una grande attenzione sul tema, non permetteremo a nessuno di sottovalutare i disagi dei cittadini più deboli”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com