Un malore coglie una bambina in Via Esterna San Nicola: si sfiora la tragedia

0
tusa big

Monreale, 25 Settembre. Nessuna soluzione per la questione di Via Esterna San Nicola, che nel Novembre 2013 è stata vittima di una frana che l’ha resa difficilmente transitabile.

Le ultime notizie che si hanno riguardo eventuali interventi risolutivi risalgono allo scorso 20 Febbraio, quando la Protezione Civile regionale, in un incontro con l’allora amministrazione comunale, sembrava aver messo a disposizione la somma necessaria ai lavori. Ma da allora, niente si è mosso.

I residenti della zona avevano più volte messo all’attenzione le problematiche relative allo stato della via, sottolineando anche la presenza, in zona, di alcune persone diversabili, e che un eventuale soccorso sarebbe stato difficoltoso.

La sera dell’8 Settembre scorso, le loro previsioni si sono avverate, per fortuna e grazie alla perizia degli autisti del 118, senza ulteriori conseguenze.

Una bambina di 6 anni, residente nella via in questione, è stata infatti vittima di una crisi epilettica. I genitori hanno immediatamente allertato il soccorso del 118, che si è prontamente recato in zona.

Constatate le condizioni della piccola, che non rispondeva agli stimoli esterni, gli operatori hanno proceduto ad applicarle la maschera ad ossigeno per coadiuvare la respirazione, tentando poi di invertire la marcia dell’ambulanza per portare la paziente al pronto soccorso più vicino.

Ma nella zona era impossibile effettuare la manovra col mezzo, e gli operatori hanno subito chiesto l’intervento di un mezzo più piccolo con a bordo un rianimatore per scongiurare ulteriori pericoli.

Era infatti molto rischioso trasportare la bambina in respirazione assistita, con un mezzo privato. Dopo circa 30 minuti di manovra convulsa, col mezzo di soccorso che riportava alcuni danni superficiali per l’esiguità dello spazio, l’autista riusciva ad effettuare la manovra e a trasportare la bambina in ospedale, dove ha ricevuto le dovute cure mediche.

Adesso sta bene, ma i genitori continuano ad avere preoccupazioni nella sventurata possibilità del ripetersi di eventi del genere.

“Chiedo un intervento urgente”, dichiara la madre della piccola, “perché non voglio che possa succedere qualcosa di così grave ancora una volta.

Che almeno il consiglio comunale si occupi della questione, anche perché la strada non è stata ancora messa in sicurezza. Come se non bastasse, non c’è segnaletica orizzontale, non c’è illuminazione.

Siamo abbandonati in montagna, ma noi non facciamo parte di Monreale?”

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com