La risposta dello SPI CGIL alla polemica sulla TASI

0
tusa big

Monreale, 13 Settembre. Continuano i riferimenti incrociati alla polemica generata dall’approvazione delle aliquote TASI, ed in particolare è di oggi l’intervento del segretario locale dello SPI CGIL Nunzio Battaglia e dell’ex consigliere comunale Giovanni Schimmenti, che fanno specifico riferimento al botta e risposta tra il segretario cittadino della CGIL Lillo Sanfratello e Silvio Russo.

Chiaro lo schieramento dei due dalla parte di Sanfrantello, di cui condividono l’analisi.

Chiara, inoltre, la polemica con l’amministrazione comunale, rea di aver applicato una tassazione eccessiva senza aver tentato una concertazione preliminare con le stesse sigle sindacali.

“In riferimento alla polemica tra Lillo Sanfratello segretario della CGIL di Monreale e Silvio Russo, riteniamo che lo SPI CGIL debba avere una linea autonoma dai partiti, anche se a livello locale abbiamo sostenuto questa amministrazione in quanto aderente al PD” dichiarano infatti Battaglia e Schimmenti.

Bene ha fatto il segretario della CGIL Lillo Sanfratello ad intervenire sulla tassazione della TASI, che questa amministrazione comunale ha ritenuto opportuno applicare con il massimo delle tariffe superando anche le direttive del governo Renzi, che prevede il massimo dell’applicazione del 2,5permille sulla rendita catastale.

Questa amministrazione, invece, ha sforato tale limite dello 0,8permille applicando il 3,3permille a discapito delle direttive nazionali.

Le critiche che sono state sollevate da Silvio Russo, riteniamo siano infondate e prive di significato politico.

Il ruolo del sindacato deve essere autonomo dai partiti: fino a quando una amministrazione applica provvedimenti che sono di aiuto ai lavoratori e ai pensionati che noi rappresentiamo, può ritenersi una amministrazione amica, ma se la stessa segue una strada che non va incontro ai cittadini, il sindacato non può essere complice di tali atti.

Tra l’altro non vi è stato nessun confronto preventivo con le organizzazioni sindacali locali.

A rappresentare la CGIL di Monreale è legittimato Lillo Sanfratello, mentre altri soggetti che si sono fatti strada nelle ultime vicende delle primarie del PD di Monreale, delle elezioni amministrative e degli incarichi assessoriali etc. non hanno la legittimità di rappresentanza che compete al segretario cittadino.

Lo SPI CGIL chiede all’amministrazione comunale di Monreale, un confronto unitario con le parti sociali per tutte le questioni che riguardano i pensionati, l’assistenza, il centro aggregativo, i trasporti e tutto ciò che potrebbe riguardare il sociale”

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com