L’intervento del consigliere Toti Gullo sulla vicenda TASI e le risposte alle affermazioni a suo riguardo

0
tusa big

Monreale, 11 Settembre. A seguito delle critiche ricevute dall’amministrazione comunale e dalla maggioranza in consiglio comunale sull’approvazione delle aliquote per la nuova TASI, arriva la replica del consigliere comunale Toti Gullo, che era stato citato dal portavoce del M5S Fabio Costantini, in seguito agli avvenimenti dell’8 Settembre scorso.

Costantini, infatti, lamentava l’atteggiamento da “comparse” dei consiglieri comunali della maggioranza, che avrebbero pedissequamente seguito i dettami del consigliere Gullo.

Ma Gullo non ci sta, e nelle sue parole si trova l’analisi pacata degli avvenimenti, da lui descritti nella chiave di lettura del confronto democratico, che può anche assumere toni accesi, ma che ha visto attori attivi e partecipi nella seduta del consiglio comunale in questione.

“Martedì scorso, per precedenti impegni, non ho partecipato alla seduta,” dichiara il consigliere Gullo.

Nella seduta precedente [l’8 Settembre, N.d.R.] ho fatto un intervento con cui invitavo la maggioranza a non approvare gli emendamenti presentati dal consigliere Costantini, emendamenti che prevedevano la tassazione di alcune attività commerciali, fra cui le strutture ricettive.

Questo sia perché non ritengo corretto tassare una delle poche attività produttive del paese in un momento di notevolissima crisi del settore, sia perché uno degli impegni del progetto politico di Capizzi, fin dalla campagna elettorale, era quello di rilanciare il turismo, e non vedo come si possa rilanciare il turismo con l’aumento delle tasse e delle imposte: si deve operare invece in tutt’altra maniera.

Questa mia proposta di respingere l’emendamento Costantini, che prevedeva l’aumento delle imposte non solo in questo settore ma anche in altri, non solo è stata ovviamente accolta dalla maggioranza, ma anche da diversi consiglieri dell’opposizione.

Non vedo quale atteggiamento da comparse ci debba essere in consiglieri che aderiscono ad una proposta che è stata reputata condivisibile dopo averla opportunamente valutata”.

Fin qui, la risposta agli strali polemici del consigliere Costantini. Nella chiosa alle sue dichiarazioni, Gullo risponde con una battuta all’intervento del consigliere Giuliano, che lo aveva definito “il generale dell’amministrazione Capizzi”.

Qualche consigliere dell’opposizione mi chiama Generale”, chiude infatti Gullo. “Io nella mia vita sono stato solo ufficiale sanitario, vuol dire che sono stato promosso sul campo dal consigliere Giuliano”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com