VEGAN TIRAMISU’

0
tusa big

E mentre ne bevo una tazza mi viene in mente quel tipo di caffè molto costoso e dal nome straniero che perde la sua origine naturale durante la produzione e diventa, a causa dei metodi utilizzati, uno degli alimenti che considero assolutamente non commestibili.

Dicono sia molto buono, ha un sapore dolce che richiama quello del cioccolato, è ricercato e raffinato, quasi una bevanda da ricchi signori, ma davvero può essere tanto rinomato un prodotto che assume questo buon sapore solo dopo essere stato ingerito e defecato da un animale? Cosa siamo arrivati a fare pur di vendere qualcosa di tanto buono che in pochi possono permettersi di assaggiare?

Ogni giorno noto come tutto ciò che è considerato nobile e raffinato abbia invece un’origine disgustosa e metodi di produzione vergognosi, lontanissimi da tutto ciò che possiamo considerare rispettoso nei confronti della vita che ci circonda.

Il sapore amaro del chicco di caffè viene abbattuto e addolcito dalla semi digestione dello zibetto delle palme, un piccolo animale selvatico rinchiuso in gabbia per anni costretto a cibarsi solo di caffè che verrà defecato e raccolto per essere ripulito, lavorato e impacchettato.

Nel mentre lo zibetto conosce la pazzia, perde il pelo, aspetta impaziente la morte perché ore, giorni, anni dentro una piccola gabbia sono intollerabili per chiunque.

Guardo video e immagini che mi raccontano tutto questo e sono sconcertata; continuo a sorseggiare il mio naturale caffè poco costoso e, per addolcirmi un po’, propongo un buon tiramisù.

VEGAN TIRAMISU’

Ingredienti:

Biscotti secchi di soia

Caffè

Zucchero di canna

Panna di soia

Cacao amaro

Non ho segnato le quantità degli ingredienti perché dipendono dalla grandezza della pirofila che utilizzerete quindi fate in modo di avere a disposizione tutto l’occorrente per utilizzarne il necessario.

I biscotti di soia semplici potete trovarli in tutti i supermercati e lo stesso vale per la panna di soia già pronta.

Montate la panna insieme al cacao e allo zucchero di canna; lasciatela un momento e cominciate ad intingere i biscotti nel caffè e disponeteli alla base della pirofila.

Su questa base spalmate il composto ottenuto in precedenza con panna, cacao e zucchero e ricopritelo con altri biscotti inzuppati nel caffè.

Continuate con questa proceduta fino a quando la pirofila sarà piena; arrivati al bordo ricoprite l’ultimo strato con cacao in polvere e lasciate riposare il tiramisù in frigo per alcune ore.

Lo ritroverete freddo e ben compatto, con un sapore delicato di caffè, pronto da gustare.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com