Pota un albero e cade da 4 metri, in prognosi riservata un monrealese

0
tusa big

Monreale, 24 agosto – Antonio Marcimino, di 38 anni, ieri mattina si era messo a lavoro per cercare di potare un albero di un terreno demaniale che invadeva la sua proprietà a Giacalone. 

Dopo aver preso la sega e dopo essersi arrampicato sui rami dell’albero ha iniziato la potatura dei rami.  Da lì a poco però si sarebbe consumata la tragedia proprio di fronte ai parenti del trentottenne. 

Antonio Marcimino è caduto dall’albero finendo su una piattaforma in cemento sbattendo violentemente il volto e la testa. 

In un lago di sangue, gli operatori del 118, accorsi subito dopo, hanno rianimato l’uomo le cui condizioni sono apparse subito critiche. Trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Civico di Palermo, è stato trasferito con urgenza al reparto di Seconda Rianimazione. 

Ad Antonio Marcimino è stata riscontrata una emorragia interna alla testa e diverse fratture. 

 

Intanto la forestale è intervenuta sulla vicenda: “Sono operazioni pericolose e, che comunque toccano a noi”. 

Se l’albero fosse veramente di proprietà demaniale, infatti, la potatura sarebbe dovere della forestale e non del privato cittadino. “Dispiace per quanto è accaduto.  Ma queste sono operazioni che non si possono e non si devono eseguire senza precise richieste. Dovremmo essere noi ad eseguirle”. 

 

Fino a tarda notte le condizioni dell’uomo sono rimaste gravi tanto che i medici hanno tenuto riservata la prognosi. 

 

 

 

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com