Procura della Repubblica, ipotesi d’abuso d’ufficio per l’ex Sindaco Filippo Di Matteo

0
tusa big

Monreale, 18 Agosto. La Procura della repubblica di Palermo conclude un filone di indagine legato alle autorizzazioni all’uso del suolo pubblico della nostra Città fra il 2013 ed il 2014.

Al termine delle stesse il pubblico ministero Enrico Bologna ha notificato all’ex Sindaco di Monreale, Filippo Di Matteo, in riferimento ad alcune determinazioni sindacali che autorizzavano dei soggetti al commercio negli spazi comunali, un avviso di conclusione delle indagini in cui si ipotizza il reato d’abuso d’ufficio.

Risultano coinvolti nella vicenda anche due dipendenti della Polizia Municipale, M. C. e G. P. , che nel loro operato avrebbero confermato le stesse determine.

L’avvocato Di Matteo, sentito dalla nostra redazione, ha così commentato l’accaduto, spiegando l’indirizzo dei suoi atti con l’intenzione di favorire il bene dei cittadini di Monreale, e non soggetti particolari:

“Le determine sono state da me emesse in un momento di crisi economica profonda, che ancora adesso sta attraversando Monreale e la nazione tutta. Per un interesse pubblico, abbiamo così dato un minimo di possibilità a tutti coloro che l’hanno chiesto, senza discriminazioni né favoritismi particolari.

Credevo, con questi atti, di fare un bene alla mia città e ai miei concittadini, vedremo come evolverà la vicenda.”

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com